Zelensky promette che l’Ucraina vincerà, Boris Johnson promette un sostegno duraturo

  • Johnson si impegna a sostenere, avverte che l’Ucraina sarà sovraccaricata
  • Il vertice dell’UE dovrebbe sostenere lo status del candidato ucraino
  • La battaglia continua per Sievierdonetsk
  • Zelensky visita le truppe nel sud
  • Altri attacchi missilistici e bombardamenti in tutta l’Ucraina orientale e centrale

Kiev (18 giugno) (Reuters) – Benedicendo le sue ambizioni dell’Unione Europea e promettendo il sostegno incrollabile della Gran Bretagna, l’Ucraina sabato ha promesso la vittoria su Mosca mentre le sue forze combattono l’offensiva russa vicino a una città centrale dell’est e bombardano le comunità locali. Bombardamento più pesante.

I leader dell’Unione Europea dovrebbero partecipare a un vertice la prossima settimana per conferire lo status di candidato all’Ucraina dopo la raccomandazione di venerdì del direttore esecutivo del blocco, mettendo Kiev sulla buona strada per realizzare un’ambizione che era considerata sfuggente prima dell’invasione, anche se l’effettiva adesione potrebbe richiedere anni. Leggi di più

Il primo ministro britannico Boris Johnson, che venerdì ha fatto una visita a sorpresa a Kiev e ha offerto esercitazioni alle forze ucraine, sabato ha sottolineato la necessità di continuare a sostenere il Paese ed evitare di “sottoporre a sforzo l’Ucraina” dopo quasi quattro mesi di guerra.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

L’esercito ucraino ha dichiarato sabato che la città industriale di Severodonetsk, che era un obiettivo chiave nell’offensiva di Mosca per prendere il pieno controllo della regione orientale di Luhansk, è stata colpita sui campi di battaglia da artiglieria pesante e razzi mentre le forze russe hanno attaccato aree fuori città .

Il governatore di Luhansk Serhiy Gaidai ha dichiarato nell’app di messaggistica di Telegram che le forze ucraine hanno respinto l’attacco alle città a sud di Severodonetsk.

READ  Ucraina: Decine di migliaia fuggono in Polonia tra gli attacchi russi | Notizie della crisi russo-ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, la cui sfida ha ispirato gli ucraini e gli è valso il rispetto globale, ha detto sabato di aver visitato i soldati sulla linea del fronte meridionale nella regione di Mykolaiv, offrendo un nuovo messaggio di speranza al suo ritorno.

“I nostri uomini e donne coraggiosi”, ha detto sul suo account ufficiale di Telegram. “Ognuno di loro sta lavorando sodo”. “Resisteremo sicuramente! Vinceremo sicuramente!”

Un video pubblicato sul suo account mostrava Zelensky, che indossava la sua tipica maglietta color kaki, distribuiva medaglie e posava per i selfie con i soldati. Zelensky non ha menzionato la data del volo. Leggi di più

Le autorità ucraine hanno riferito di bombardamenti notturni di più siti nelle regioni orientali di Luhansk e Kharkiv e nell’ovest di Poltava e Dnipropetrovsk. Un governatore regionale ha detto, nelle prime ore di sabato mattina, che missili russi sono piovuti su un sobborgo di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, colpendo un edificio municipale e appiccando un incendio in un gruppo di appartamenti, ma non ci sono state vittime.

La Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente i resoconti del campo di battaglia.

Mosca nega di prendere di mira i civili in quella che definisce una “operazione militare speciale” per disarmare l’Ucraina e proteggere i russi da pericolosi nazionalisti. Kiev ei suoi alleati lo respingono come una scusa infondata per la guerra.

resilienza strategica

“I russi stanno avanzando passo dopo passo ed è importante per noi mostrare ciò che sappiamo essere vero, ovvero che l’Ucraina può e vincerà”, ha detto Johnson ai giornalisti al suo ritorno da Kiev in Gran Bretagna. Leggi di più “Quando l’Ucraina inizia a logorarsi, è molto importante dimostrare che siamo con loro a lungo termine e diamo loro la flessibilità strategica di cui hanno bisogno”, ha affermato.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

Uno degli obiettivi del presidente Vladimir Putin quando ha ordinato a migliaia di soldati di entrare in Ucraina il 24 febbraio era fermare l’espansione militare della NATO verso est e mantenere il suo vicino meridionale fuori dalla sfera di influenza occidentale.

Ma una guerra che ha ucciso migliaia di persone, ridotto le città in macerie e costretto milioni di persone a fuggire, ha avuto l’effetto opposto.

Ha convinto la Finlandia e la Svezia a cercare l’adesione alla NATO e ha contribuito a spianare la strada all’adesione dell’Ucraina all’Unione europea.

“Gli ucraini sono pronti a morire per la prospettiva europea”, ha dichiarato venerdì il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, annunciando la sua decisione di nominare l’Ucraina e la vicina Moldova per l’adesione all’Unione europea.

“Vogliamo che vivano il sogno europeo con noi”, ha detto, indossando una giacca gialla sopra una camicetta blu nei colori ucraini.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione degli uffici Reuters) Redazione di Tomasz Janowski e montaggio di Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply