Wall Street chiude con forti guadagni dopo il rialzo dei tassi della Fed

  • Il Dow Jones è salito del 2,81%, lo Standard & Poor’s 500 è salito del 2,99% e il Nasdaq del 3,19%.
  • Lyft crolla a causa delle preoccupazioni per i passeggeri e le spese

(Reuters) – I titoli statunitensi hanno chiuso in forte rialzo mercoledì dopo che la Federal Reserve ha alzato un aumento ampiamente previsto dei tassi di interesse e lo Standard & Poor’s 500 ha registrato il suo più grande aumento percentuale in un giorno in quasi un anno.

Le azioni inizialmente sono scese dopo l’annuncio, poi gli indici si sono rafforzati. Il progresso del 3% dell’S&P 500 è stato il più forte dal 18 maggio 2020.

La Federal Reserve degli Stati Uniti mercoledì ha alzato il tasso di interesse overnight di riferimento di mezzo punto percentuale e ha affermato che inizierà a ridurre il portafoglio di attività della banca centrale da $ 9 trilioni il mese prossimo nel tentativo di ridurre ulteriormente l’inflazione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

La banca centrale statunitense ha fissato il tasso obiettivo sui fondi federali tra lo 0,75% e l’1% con decisione unanime, e probabilmente seguiranno ulteriori aumenti degli oneri finanziari di dimensioni simili.

“È chiaro che loro (la Fed) comprendono la necessità di contenere i prezzi più alti”, ha affermato Greg Pasock, CEO di AXS Investments a Port Chester, New York.

“Sebbene la Fed stia diventando più aggressiva con i rialzi dei tassi, dobbiamo ancora fare i conti con le tensioni geopolitiche, i problemi di COVID in corso e gli ampi risultati sugli utili aziendali. Quindi, indipendentemente dalla mossa della Fed, pensiamo che vedremo una maggiore volatilità futura.

READ  Elon Musk afferma che SpaceX si sta concentrando sulla difesa informatica dopo che alcuni segnali Starlink si sono bloccati vicino alle zone di conflitto in Ucraina

Gli investitori hanno seguito la conferenza stampa di Powell per nuovi indizi su quanto lontano e quanto velocemente la banca centrale è disposta ad andare nel tentativo di ridurre l’inflazione alta decenni.

Media industriale del Dow Jones (.DJI) È salito di 932,27 punti, o del 2,81%, a 34.061,06, lo Standard & Poor’s 500. (.SPX) È salito di 124,69 punti, o del 2,99%, a 4.300,17 punti, e il Nasdaq Composite (diciannovesimo) Ha aggiunto 401,10 punti, o il 3,19%, a 12.964,86.

Le preoccupazioni per la crescita economica colpita dai falchi della Fed, gli utili contrastanti di alcune delle grandi società in crescita, il conflitto in Ucraina e le chiusure legate alla pandemia in Cina hanno colpito Wall Street di recente, con titoli in crescita ad alto valore che hanno subito il peso maggiore delle vendite spento.

Due serie separate di dati hanno mostrato che i datori di lavoro del settore privato hanno assunto il minor numero di lavoratori in due anni il mese scorso, mentre l’espansione nel settore dei servizi ha perso inaspettatamente un po’ di slancio ad aprile. Leggi di più

Società Lyft (LYFT.O) Le azioni sono crollate del 30% a causa delle preoccupazioni per il tasso e la spesa dei pendolari dell’azienda. La società di servizi di trasporto passeggeri ha registrato un fatturato del primo trimestre di 875 milioni di dollari, con un aumento del 44% rispetto all’anno precedente, mentre il numero di motociclisti attivi non era previsto dagli analisti.

Starbucks Corporation (SBUX.O) È aumentato del 9,9% dopo che la catena di caffetterie ha registrato una crescita delle vendite trimestrali comparabili del 12% in Nord America. Leggi di più

READ  Do Kwon non è stato ancora fatto

Levent Corp. (LTHM.N) Ha guadagnato il 30,2% dopo aver registrato un utile trimestrale migliore del previsto e aumentato le previsioni di entrate per il 2022 con una maggiore domanda di litio utilizzato nelle batterie dei veicoli elettrici. Leggi di più

Tutti gli 11 principali settori S&P sono aumentati, con energia (.SPNY) guadagni di guida.

Le azioni bancarie sono aumentate del 3,5% dopo che i rendimenti dei Treasury USA a 2 anni, che sono i più sensibili alle aspettative sui tassi di interesse della Federal Reserve, sono saliti ai massimi da novembre 2018. Il rendimento di riferimento a 10 anni ha superato il 3% per il terzo giorno consecutivo.

Il volume sulle borse statunitensi è stato di 13,46 miliardi di azioni, rispetto a una media di 11,97 miliardi dell’intera sessione degli ultimi 20 giorni di negoziazione.

Le emissioni anticipate hanno superato le emissioni in calo della Borsa di New York di 3,98 a 1; Sul Nasdaq, un rapporto di 2,39 a 1 ha favorito i trader avanzati.

L’S&P 500 ha raggiunto un massimo di 52 settimane e 37 nuovi minimi. Il Nasdaq ha registrato 28 nuovi massimi e 360 ​​nuovi minimi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Eko Wang e Chuck Mikolajchak a New York e Devik Jain a Bengaluru; Montaggio di Shunak Dasgupta, Anil de Silva e Cynthia Osterman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply