Una professoressa universitaria di Kabul strappa i suoi diplomi in diretta televisiva per protestare contro il divieto dei talebani all’istruzione femminile



Cnn

Un professore di Kabul ha strappato i suoi diplomi in diretta televisiva in Afghanistan per protestare contro le testimonianze dei talebani Impedire alle donne di accedere all’istruzione superiore.

L’uomo, di nome Ismail Mashal, è il fondatore dell’Università privata Mashal di Kabul ed è anche docente presso l’Università di Kabul Università di Kabul.

Con le lacrime agli occhi e la voce tremante, lunedì ha strappato i certificati mentre appariva sul sito web Tolo News del paese.

“Da oggi non ho più bisogno di questi certificati perché questo Paese non è un luogo di educazione, se mia sorella e mia madre non possono studiare, non accetto questa educazione.

Ha aggiunto che i diplomi erano per i molteplici master e dottorati che ha conseguito e che sono originali.

Da allora una clip della sua apparizione è diventata virale, incluso un retweet di Shabnam Nasimi, ex consigliere politico del ministro afghano per il reinsediamento e ministro per gli affari dei rifugiati, che ha sede nel Regno Unito.

Nasimi ha scritto su Twitter accanto al videoclip: “Incredibili scene di un professore universitario a Kabul che distrugge i suoi certificati dal vivo in Afghanistan”.

I talebani hanno annunciato il 20 dicembre che l’istruzione universitaria è per tutte le studentesse sospeso. Ciò avviene dopo che il governo ha vietato alle ragazze di frequentare le scuole secondarie nel marzo di quest’anno.

Arriva anche sulla scia di molte altre restrizioni alle libertà delle donne, compreso il loro accesso agli spazi pubblici. A novembre, alle donne è stato negato l’ingresso Tutti i parchi di Kabul. Nello stesso mese, un funzionario talebano a Kabul ha annunciato che alle donne sarebbe stato vietato l’uso delle palestre in tutto il paese.

Le donne sono inoltre tenute a indossare il velo e vestirsi con modestia in pubblico secondo le regole dei talebani.

READ  La Francia festeggia la vittoria della Coppa del Mondo mentre la folla acclama la nazionale marocchina

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply