Un vulcano ha eruttato in un punto caldo del terremoto vicino alla capitale dell’Islanda

COPENHAGEN, 3 ago (Reuters) – Un vulcano è eruttato su una montagna vicino alla capitale islandese Reykjavik tra tremori crescenti da giorni, ha affermato mercoledì l’Istituto meteorologico islandese (IMO).

Le immagini e le trasmissioni in diretta delle agenzie di stampa locali MBL e RUV hanno mostrato lava e fumo che filtravano dalle fessure del terreno sul lato del monte Fakradalsfjal, che l’anno scorso ha assistito a un’eruzione di sei mesi.

I turisti e i residenti dovrebbero evitare l’area a causa dei gas tossici, anche se non vi è alcun rischio immediato di danni alle infrastrutture critiche, ha affermato in una nota il Dipartimento della protezione civile e della gestione delle emergenze.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Sebbene gli elicotteri siano stati inviati per esaminare la situazione, è stato dichiarato un “codice rosso” per vietare agli aerei di sorvolare il sito, ha detto a Reuters l’IMO.

Se l’eruzione sarà confermata come simile alle fessure osservate l’anno scorso, l’allerta aeronautica sarà declassata in arancione, segnalando un rischio ridotto, ha detto un portavoce dell’agenzia.

“Attualmente non ci sono interruzioni ai voli da e per l’Islanda e i corridoi di volo internazionali rimangono aperti”, ha affermato il ministero degli Esteri del Paese in una nota.

La penisola di Reykjanes è un punto caldo vulcanico e sismico e l’eruzione si è verificata a 25 km (15 miglia) da Reykjavík ea 15 km dall’aeroporto internazionale del paese.

Nel marzo dello scorso anno, fontane vulcaniche sono esplose in modo spettacolare da una fessura lunga da 500 a 750 metri (da 1.640 a 2.460 piedi), proseguendo fino a settembre e attirando migliaia di islandesi e turisti allo spettacolo.

READ  L'economia giapponese si sta restringendo, ma Outlook è brillante come il virus eps

A differenza dell’eruzione del 2010 del vulcano innevato Eyjafjallajokull, che ha bloccato circa 100.000 voli e costretto centinaia di islandesi a lasciare le loro case, questa eruzione non dovrebbe vomitare molta cenere o fumo nell’atmosfera.

Situata tra le placche tettoniche eurasiatiche e nordamericane, una delle più grandi del pianeta, l’Islanda subisce frequenti terremoti e un’elevata attività vulcanica quando le due placche si muovono in direzioni opposte.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Relazione di Nikolaj Skaitsgaard e Terje Solsvik; Montaggio di Toby Chopra e Lisa Schumacher

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply