Un piano per limitare i prezzi del petrolio russo potrebbe effettivamente funzionare

Il consulente energetico senior di Biden ha affermato che gli Stati Uniti sono ancora lontani da un accordo internazionale per imporre un tetto massimo alle esportazioni di petrolio russo, con un entusiasmo limitato da parte dei maggiori acquirenti di energia del mondo, India e Cina, finora.

Ma Amos Hochstein, coordinatore speciale del presidente Biden per gli affari energetici internazionali, ha affermato di rimanere ottimista sul fatto che la Russia alla fine continuerà a produrre nonostante il limite di prezzo, in gran parte perché “la loro economia non ha nient’altro”.

Stiamo già vedendo prove nel mercato che la Russia sta vendendo il suo petrolio a un enorme sconto. Quindi vogliamo mettere quel limite “, ha detto Hochstein a Yahoo Finance. “Quindi sappiamo che sono disposti a venderlo a uno sconto in modo che possano venderlo, perché francamente hanno contanti in banca, è vero, ma non non ho nient’altro”.

I commenti di Hochstein arrivano dopo che il governatore della Banca centrale russa Elvira Nabiullina ha dichiarato venerdì che Mosca non ha in programma di fornire petrolio greggio ai paesi che scelgono di imporre un tetto massimo alle loro esportazioni. Parlando con i giornalisti, Nabiullina ha aggiunto che qualsiasi petrolio russo sarebbe stato reindirizzato verso paesi disposti a “cooperare” con il paese.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parla dei prezzi del gas durante le osservazioni nella South Courtroom dell’Eisenhower Executive Office Building alla Casa Bianca a Washington, USA, 22 giugno 2022. REUTERS/Kevin Lamarck

L’amministrazione Biden ha proposto un tetto massimo alle esportazioni petrolifere russe per limitare le entrate petrolifere del presidente Vladimir Putin, che secondo Hochstein vengono utilizzate direttamente per finanziare la guerra del paese contro l’Ucraina. Il tetto ha lo scopo di mantenere bassi i prezzi del petrolio russo, senza tagliare completamente l’offerta, portando a un aumento devastante dei prezzi mondiali del petrolio.

READ  'Deltacron:' Nuovi casi di variante COVID confermati dall'OMS - NBC Chicago

Ma alcuni paesi dell’UE che dipendono in gran parte dal petrolio russo sono stati riluttanti ad adottare una mossa del genere. Ciò è in parte dovuto alle preoccupazioni che Putin si rifiuterà di vendere al prezzo e interromperà del tutto l’offerta di Mosca.

“Cercando di padroneggiare il meccanismo”

Il mese scorso, i paesi del G7 hanno concordato in linea di principio di esplorare modi per vietare “tutti i servizi che consentono il trasporto marittimo di petrolio greggio e prodotti petroliferi russi a livello globale, a meno che il petrolio non venga acquistato a un prezzo pari o inferiore a un prezzo concordato con i partner internazionali”. Hochstein ha affermato che gli Stati Uniti non hanno ancora definito i dettagli di un quadro per un tetto globale dei prezzi.

“Stiamo cercando di migliorare il meccanismo di come sarebbe effettivamente e come funzionerebbe. Non siamo in una fase in cui abbiamo raggiunto un accordo”, ha affermato Hochstein. “Abbiamo un accordo in linea di principio con le principali economie, ma non un vero e proprio accordo”.

Il greggio Brent, il benchmark globale, è diminuito drasticamente da quando è balzato vicino a $ 140 al barile da quando la Russia ha lanciato la sua guerra all’Ucraina all’inizio di quest’anno. Venerdì i futures sul petrolio si sono attestati vicino a $ 103 al barile, anche se questo rappresenta ancora un aumento di oltre il 30% quest’anno.

I prezzi del gas sono esposti in una stazione di servizio a Monterey Park, in California, il 19 luglio 2022. I prezzi del gas negli Stati Uniti sono scesi dai massimi storici all'inizio dell'estate, un calo evidenziato dalla Casa Bianca politicamente assediata come segno di inflazione moderata.  Il presidente Joe Biden si è rivolto a Twitter per sottolineare che i prezzi alla pompa sono in calo da più di un mese, facendo risparmiare al conducente medio circa $ 25 al mese.  I prezzi della benzina sono ora a una media nazionale di $ 4.495 al gallone, in calo del 10 percento rispetto al mese scorso ma in aumento del 42 percento rispetto al livello dell'anno scorso, secondo l'American Automobile Association.  (Photo by Frederic J. Brown/AFP) (Photo by FREDERIC J. BROWN/AFP via Getty Images)

I prezzi della benzina vengono visualizzati in una stazione di servizio a Monterey Park, in California, il 19 luglio 2022 (Photo by Frederic J. Brown/AFP) (Photo by FREDERIC J. BROWN/AFP via Getty Images)

I prezzi del greggio USA sono scesi sotto i 95 dollari al barile per la prima volta da aprile, A seguito della decisione degli Stati membri dell’Unione Europea Modificare le sanzioni per consentire alle compagnie statali russe di spedire in paesi terzi.

READ  Guerra ucraino-russa: notizie in diretta e aggiornamenti

Tuttavia, i critici della politica proposta dall’amministrazione rimangono scettici sulla sua efficacia, in parte perché Washington non ha ancora ricevuto alcun impegno dai maggiori acquirenti del mondo, India e Cina, che rimangono diffidenti nell’interrompere il loro rapporto di lunga data con Mosca.

Il piano prevarrà

Dall’inizio della guerra, la Cina ha quasi raddoppiato le sue importazioni dalla Russia a 1 milione di barili al giorno, mentre le importazioni indiane di greggio russo sono aumentate 24 volte a 600.000 barili al giorno, secondo il Gruppo Eurasia.

Jorge Montepeque, a cui è attribuita la fissazione dei prezzi record del petrolio, ReutersLe autorizzazioni ai prezzi sono state provate in precedenza e non sono riuscite.

Gli Stati Uniti hanno tentato di fissare i prezzi del petrolio negli anni ’70, il Regno Unito ha tentato di stabilizzare i tassi di cambio negli anni ’80 e il Messico ha tentato di stabilizzare i prezzi delle tortilla. E poi – boom! Il mercato si sta stabilizzando. “È una perdita di tempo”, ha detto Montepeque.

Hochstein è convinto che prevarrà l’economia del piano, sostenendo che “ogni Paese vuole pagare il prezzo più basso possibile”. Ha aggiunto che le opzioni della Russia sono molto limitate e probabilmente costringeranno Putin a venire al tavolo dei negoziati.

“La loro economia non ha nient’altro. Producono armi, producono ed esplorano petrolio e gas.

Akiko Fujita è un’emittente televisiva e giornalista di Yahoo Finance. Seguila su Twitter Incorpora il tweet

Fare clic qui per le ultime notizie di business tecnologico, recensioni e articoli utili su tecnologia e gadget

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Scarica l’app Yahoo Finance per mela o Androide

Segui Yahoo Finanza su TwitterE il FacebookE il InstagramE il FlipboardE il LinkedInE il Youtube

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply