Umbricelli umbri 

| Con guanciale stagionato croccante |

0
3180
lombricelli

Redazione Umbria Libera

pubblicato il 25 febbraio 2017 16:13:38

Gli umbricelli con il guanciale stagionato umbro è una ricetta tipica della tradizione della nostra regione. Questo piatto è stato riprodotto e portato in auge dal Ristorante il San Francesco di Orvieto.

Infatti questa è la zona dove ancora altissima è la cultura di una norcineria di qualità.

Lungo il corso della città del duomo si trovano dei negozi alimentari che sembrano delle vere gioiellerie, qui arrivano turisti da tutte le parti del mondo per comperare e gustare le nostre eccellenze.

Ho visto personalmente file di persone davanti a questi negozi, magari solo per potersi portare a casa dei buoni salumi freschi e formaggi stagionati che solo qui si trovano.

Anche la critica internazionale si è accorto di tutto questo e sono moltissime le recensioni uscite sui giornali americani, inglesi, tedeschi che parlano delle eccellenze alimentari della città del tufo.

Questa antica e gloriosa tradizione è fatta giornalmente rivivere dal prestigioso ristorante il San Francesco che ha fortemente legato le sue proposte culinarie alle tipicità umbre.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr di umbricelli, pepe nero in quantità,200 gr di pecorino,guanciale stagionato a piacere,olio a piacere, sale.

Preparazione
Mettere il pecorino in un piatto da portata e mescolare con l’acqua di cottura della pasta fino ad ottenere un composto cremoso.

Buttare gli Umbricelli nell’acqua salata e far cuocere massimo 5 minuti.
Nel frattempo in una padella mettere a scaldare abbondante olio e pepe e far rosolare il guanciale.
A cottura degli Umbricelli ultimata farli saltare velocemente nel composto in padella con il guanciale ed il pepe e poi versare il tutto sul piatto con il pecorino e mescolare velocemente.

Se risulta troppo secco aggiungere altra acqua di cottura.
A piacere aggiungere altro pecorino su ogni singolo piatto se gli ospiti lo desiderano.

Il vino consigliato è il rosso della Cantina Custodi di Orvieto.