TSMC risponde alle segnalazioni di slittamento nella tecnologia avanzata di produzione di chip

Questo non è un consiglio di investimento. L’autore non ha alcuna posizione in nessuno dei titoli citati. Wccftech.com contiene un file Politica di divulgazione ed etica.

Il produttore di semiconduttori taiwanese (TSMC) ha risposto ai rapporti affermando che la sua rivoluzionaria tecnologia di produzione di chip a 3 nm (nm) soffre di ritardi. All’inizio di oggi, i rapporti delle società di ricerca TrendForce e Isaiah Research hanno indicato che il processo TSMC a 3 nm avrebbe subito ritardi e avrebbe influito sulla partnership dell’azienda con il gigante di chip statunitense Intel Corporation, che a sua volta ha lottato con problemi di produzione per diversi anni.

La risposta di TSMC è stata valutata in quanto la società ha rifiutato di commentare le richieste dei clienti e ha affermato che la tecnologia di produzione era nei tempi previsti.

TSMC sottolinea che i piani per l’espansione della capacità sono in programma a seguito delle segnalazioni di singhiozzo

I due rapporti sono stati gli ultimi di una serie di notizie che hanno messo in dubbio i piani di produzione a 3 nm di TSMC. La prima notizia è arrivata all’inizio di quest’anno quando lo era anche lei Inizialmente si vociferavaha poi confermato che il produttore di chip coreano Samsung Foundry avvierà la produzione di 3 nm prima di TSMC.

Le dichiarazioni fatte dal presidente di TSMC, il dott. CC Wei, hanno chiarito che la sua azienda lo farà Inizia a creare chip da 3 nm Durante la seconda metà di quest’anno. TSMC si impegna a mantenere l’abilità tecnologica che l’ha resa il più grande produttore di chip al mondo.

Rapporto TrendForce Ha riferito che la società credeva che il ritardo nella produzione di 3 nm per Intel avrebbe danneggiato la spesa in conto capitale di TSMC perché avrebbe potuto finire per tagliare le spese nel 2023. Né era timido nel dare la colpa a Intel, sostenendo che il design rilasciato inizialmente era stato causato da un salto di produzione nella produzione la prima metà del 2023 dalla seconda metà del 2022, che ora è stata posticipata alla fine del 2023.

READ  Xbox Game Pass è stato rivelato per il resto di maggio 2022, inclusi 6 primi giorni di nuove versioni

Ciò a sua volta ha influenzato le stime di utilizzo della capacità di TSMC e la società è cauta nel non poter rimanere inattiva poiché fatica ad acquistare ordini a 3 nm. TrendForce ha anche condiviso che Apple sarà il primo cliente TSMC a 3 nm: con prodotti lanciati il ​​prossimo anno, AMD, MediaTek e Qualcomm produrranno prodotti a 3 nm nel 2024.

CPU AMD 5nm costruita da TSMC.

Isaiah Research è stata più reattiva con i dettagli del ritardo, condividendo il numero di chip che dovrebbero essere prodotti inizialmente e il calo dopo il presunto ritardo. Isaia ha spiegato che TSMC inizialmente prevedeva di produrre da 15.000 a 20.000 wafer da 3 nm al mese entro la fine del 2023, ma ora è stato ridotto a 5.000-10.000 wafer al mese.

Tuttavia, per affrontare le preoccupazioni sulla capacità inutilizzata rimasta a causa del declino, la società di ricerca è rimasta ottimista poiché ha indicato che la maggior parte delle apparecchiature (80%) per processi di produzione avanzati come 5 nm e 3 nm è intercambiabile, il che significa che TSMC mantiene la capacità di utilizzalo per altri clienti.

La risposta di TSMC all’intero numero inviato alla rivista taiwanese United Daily News è stata breve con l’azienda Affermandolo:

“TSMC non fa commenti sull’attività dei singoli clienti. Il progetto per espandere la capacità dell’azienda sta procedendo come previsto”.

L’industria dei semiconduttori, che sta attualmente affrontando un rallentamento storico a causa di una mancata corrispondenza tra domanda e offerta a seguito della pandemia di coronavirus, sta valutando da tempo tagli di capacità e spese in conto capitale. Le fonderie cinesi hanno abbassato i prezzi medi di vendita (ASP) e i produttori di chip taiwanesi hanno iniziato a offrire prezzi diversi per lotti diversi per garantire che la domanda non diminuisca.

READ  Sega pubblica nuovi screenshot di Sonic Origins, in arrivo su Switch a giugno

Tuttavia, TSMC non ha fatto annunci di questo tipo e la questione di bilanciare i tagli di capacità con l’aumento della domanda, in particolare per i prodotti più recenti, rimane una spina nel fianco dei produttori di chip, poiché da un lato rischiano di spendere troppo per macchine inattive e l’altro, la riduzione della raccolta di entrate in caso di aumento della domanda.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply