Testo di Edmonton: Il papa si scusa per gli abusi degli aborigeni nelle scuole residenziali cattoliche canadesi

In un discorso a un incontro con le popolazioni indigene a Edmonton, Alberta, lunedì, il papa si è scusato per l’accaduto e ha promesso una “indagine seria”.

I leader tribali chiedono da tempo al papa di scusarsi per decenni di danni arrecati ai bambini delle tribù, compresi gli abusi nelle scuole residenziali del Paese e la distruzione della cultura tribale.

Pope si scusa con le tribù canadesi

“In particolare, mi scuso per le modalità con cui molti membri della Chiesa e delle comunità religiose hanno collaborato ai programmi di distruzione culturale e di assimilazione forzata promossi dai governi dell’epoca. Il sistema delle scuole residenziali”, ha detto il papa.

L’anno scorso, centinaia di tombe non contrassegnate sono state scoperte sul terreno di ex scuole residenziali nella Columbia Britannica e nel Saskatchewan.

Durante la sua visita di lunedì, Papa Francesco ha espresso commenti scusandosi per il trattamento riservato ai bambini delle Prime Nazioni nel sistema scolastico residenziale canadese.

La Truth and Reconciliation Commission of Canada ha riferito che più di 4.000 aborigeni sono morti a causa dell’abbandono o degli abusi nelle scuole residenziali, molte delle quali gestite dalla Chiesa cattolica.

Papa Francesco si reca in Canada per scusarsi degli abusi sugli aborigeni nelle scuole residenziali cattoliche

“Di fronte a questo vergognoso male, la Chiesa si inginocchia davanti a Dio e chiede perdono per i peccati dei suoi figli”, ha detto il Papa. “Chiedo umilmente scusa per il male fatto da molti cristiani contro gli indigeni”.

Il Papa ha sottolineato che il perdono è il primo passo per riparare a questi torti.

“Una parte importante di questo processo è condurre un’indagine seria su ciò che è accaduto in passato e aiutare i sopravvissuti delle scuole residenziali a guarire dal trauma che hanno subito”, ha affermato.

Il Papa visiterà anche il Quebec e la capitale, Iqaluit canadese Territorio del Nunavut durante il viaggio. Lo accompagneranno per tutta la visita due cardinali canadesi, il cardinale Mark Olette e il cardinale Michael Czerny.

Francis, 85 anni, ha cancellato un viaggio in Africa all’inizio di questo mese a causa di problemi al ginocchio.

READ  Le sanzioni fanno rimborsare alla Russia il suo primo debito estero dal 1918

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply