Steve Cohen riceve un trattamento da eroe al Mets Old Times

Gli ex giocatori hanno applaudito e stretto la mano quando si è unito a loro per una foto di gruppo giorno dei vecchi tempi.

La folla dietro il bunker della Terza Base ha cantato e poi cantato “Grazie, Steve”, in varie occasioni.

Steve Cohen Trattati come un eroe, i Mets hanno accolto alcuni dei loro migliori giocatori nella storia della franchigia a un evento che hanno ospitato l’ultima volta nel 1994.

Steve Cohen
Corey Sibkin

“È il loro giorno, non è il mio giorno, ok”, ha detto Cohen sabato prima I Mets hanno battuto le Montagne Rocciose 3-0. “Sono contento di essere riuscito a metterli insieme. Fare tardi è meglio di niente. Abbiamo una storia così grande con i Mets, è importante festeggiare”.

È solo uno dei tanti cambiamenti sotto la sorveglianza di Cohen intorno ai Mets. Dai loro alti stipendi vicino alla cima del gioco alla sua interazione con i fan su Twitter alla statua di Tom Seaver che è stata completata ed esposta a maggio, molto è cambiato sui Mets con la nuova proprietà.

L’attuale squadra è in cima alle 35 partite della NL East su 0,500, con il suo miglior record a questo punto della stagione dalla squadra del Campionato del Mondo del 1986.

“Porta un senso di speranza, e questo è probabilmente il modo migliore per dirlo”, ha affermato David Kohn, ex analista di Met, YES e attuale ESPN. “L’intera base di fan ora ha un senso di speranza che questo sia sostenibile. Anno dopo anno, qualunque cosa serva, sarà realizzata. È semplicemente fantastico come fan. Sembra capire il modo moderno di fare le cose e ciò che il la base di fan sta rispondendo”.

READ  I Mets acquisiscono Michael Perez dai pirati

Cohen, un fan dei Mets, ha detto che non trovava strano che i Mets non avessero una vecchia data ogni anno come i rivali Yankees. Ma non appena ha preso la posizione di Wilpons e l’idea è stata proposta, tutto è stato favorevole. L’attuale manager Buck Showalter ha elogiato Cohen per la sua disponibilità a spendere i soldi necessari per organizzare un evento così fantastico.

“Credimi, non passa inosservato”, ha detto Showalter. Gli ho detto: ‘Grazie.’ “Non voleva sentirlo.”

Cohen è stato felice dell’affluenza alle urne e della possibilità di ascoltare così tante storie degli ex giocatori che è cresciuto guardando, seduti negli spogliatoi con giocatori di ogni epoca della partita di baseball dei Mets. Questi giocatori, a loro volta, hanno espresso la loro ammirazione per lui e la sua passione per i Mets.

“Cambia decisamente le cose”, ha detto Godin. “Lo sa, lo capisce. …Niente contro i Wilbones, anche loro sono stati grandiosi, ma l’ha portato a un altro livello. Cosa intendo con questo, riportare gli ex studenti, mettere i fan al primo posto e l’establishment, e mettere una squadra competitiva di nuovo in campo”.

Cone e Gooden credono entrambi che i Mets possano essere un vincitore costante, come lo erano negli anni ’80. C’è entusiasmo per la squadra, per questa stagione e oltre. C’è anche un senso di orgoglio nella storia dei Mets sotto Cohen.

Old Timer Saturday è stata una giornata memorabile, che ha attirato artisti del calibro di Pedro Martinez, Cleon Jones, Daryl Strawberry, Doc Godin, Mike Piazza, Jose Reyes e molti altri. Prima dell’inizio della partita vera e propria, il numero 24 dei Mets Willie Maes si è ritirato.

READ  L'allenatore dei Lions DL rivela i piani del sito per i giovani Aidan Hutchinson e Josh Paschal

“Sono cose semplici. Penso che i fan vogliano solo sapere che ci tieni e vogliono sapere che la proprietà sta ascoltando. Questo è tutto ciò che provo a fare”, ha detto Cohen. “Lo faccio per i fan, quindi ascolto quello che hanno da dire. Non devi sempre essere d’accordo, giusto, ma per me è importante sapere cosa stanno pensando ed è importante per me sapere che ci tengo”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply