Novembre 27, 2021

Umbrialibera

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Umbrialibera

Sta aumentando la pressione sui paesi del G20 per ottenere vaccini fagiolo dall’occhio per i poveri

Roma – Dai momenti di apertura 20 Vertice Comitato Sabato, i leader delle maggiori economie del mondo hanno voluto inviare un messaggio forte per porre fine all’epidemia del virus corona: durante un’insolita foto di gruppo, sul podio sono saliti sul podio medici vestiti di bianco e i primi soccorritori della Croce Rossa Italiana.

Nel suo intervento in apertura dell’incontro – il primo incontro che il gruppo ha avuto dall’inizio dell’epidemia – il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi ha sottolineato le differenze nell’accesso ai vaccini tra paesi ricchi e paesi poveri.

“Andare da soli non è un’opzione”, ha detto il paese che ospita il vertice. disse Drake. Ora, il mondo può “finalmente vedere il futuro meglio o con alcuni – con fiducia”, ha aggiunto.

Ma quando i leader si sono incontrati per discutere i piani per proteggersi da future epidemie, esperti sanitari e attivisti hanno espresso preoccupazione per il fatto che le nazioni più ricche del mondo non avessero ancora fatto abbastanza per aiutare le persone nei paesi più poveri a sfuggire alla situazione attuale.

I consiglieri, ha detto il presidente Biden, hanno promesso di creare gli Stati Uniti.Arsenale dei vacciniNon annuncia piani concreti per colmare il divario tra paesi ricchi e paesi poveri nei tassi di vaccinazione. Secondo un alto dirigente, il sig. Biden ha incontrato il gruppo di leader nelle prime ore del mattino e li ha esortati a sostenere la riduzione del debito e consentire maggiori finanziamenti di emergenza per raggiungere i paesi più poveri colpiti dall’epidemia.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i paesi ricchi forniscono la terza dose di vaccino alla popolazione e la maggior parte dei bambini viene vaccinata, mentre i paesi poveri forniscono quattro dosi ogni 100 persone.

READ  ottobre! Audio Odissea di un milionario di 'Kathy' Comic Strip

Sig. Biden ha dichiarato a giugno che gli Stati Uniti avrebbero acquistato 500 milioni di vaccini contro il virus corona Pfizer-bioentech per i paesi poveri. Ha annunciato ulteriori 500 milioni di dosi Pfizer a settembre e ha promesso di fornire altri 750 milioni di dollari per la distribuzione del vaccino.

Solo circa 300 milioni Queste dosi dovrebbero essere spedite quest’anno, con esperti che affermano che la quantità necessaria per una protezione significativa contro il virus è bassa.

Ma i consiglieri presidenziali hanno detto che era venuto al vertice focalizzata Ci sono una serie di questioni, tra cui l’adeguamento delle catene di approvvigionamento globali, la sollecitazione di investimenti per controllare il cambiamento climatico e l’incontro con i leader di Francia, Gran Bretagna e Germania per discutere i modi per tornare all’accordo nucleare del 2015 con l’Iran. L’amministrazione Trump è inciampata.

Prima di tale incontro, il sig. Biden ha detto ai giornalisti che i colloqui per riprendere l’accordo erano “previsti per riprendere”. Ma l’urgenza è stata rilasciata Rapporto congiunto, Il gruppo sembrava mettere un freno alla richiesta del presidente.

La dichiarazione afferma che i leader “accolgono con favore l’impegno chiaramente dimostrato dal presidente Biden di riportare gli Stati Uniti alla piena armonia” e “rimarranno in piena armonia fino a quando l’Iran non lo farà”.

Sabato il sig. Biden e altri leader mondiali a Importante accordo globale Cerca di impedire alle grandi società di trasferire profitti e posti di lavoro oltre confine per evitare le tasse: una vittoria per il presidente, il cui management ha spinto duramente per spingere l’accordo al traguardo.

In una dichiarazione rilasciata domenica, un dirigente ha affermato che i leader appoggiano formalmente l’accordo.

READ  Nuove serrature in Cina mentre l'infezione del governo locale 19 si diffonde in 11 province

Ma avvocati influenti, inclusi esperti di salute e Papa Francesco, hanno affermato che il sig. Pitani è stato invitato a concentrarsi sulla chiusura del divario vaccinale durante la sua visita, in particolare nei paesi poveri che sono vulnerabili al virus e alle sue varianti.

Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente, ha detto ai giornalisti dell’Air Force One mentre si recava a Roma che “l’impulso principale per lo sforzo su Covid-19 non è passato davvero attraverso il G20”. Ha detto che a Vertice virtuale Che il sig. ? Assemblato a settembre Ha fissato “obiettivi ambiziosi” per i paesi che si impegnano a condividere la dose del vaccino.

Il segretario di Stato Anthony J. Snyder ha convocato quest’anno una riunione di dozzine di paesi e ONG per cercare impegni sulla condivisione dei vaccini. Sebbene Blinken avesse pianificato di tenerlo, l’attenzione del gruppo dei 20 era sul futuro. ha detto Sullivan.

“Hai davvero fallito nel guidare i paesi sviluppati post-governo”, ha detto Celia Bellin, un’alleata di politica estera in visita presso il Brookings Center negli Stati Uniti e in Europa. “Avrà conseguenze”.

In effetti, fornire dosi di vaccino ai paesi in via di sviluppo è più di un gesto benevolo da parte dei paesi ricchi. Mentre il virus continua a diffondersi in tutto il mondo, continua a creare ceppi mortali, rendendo più difficile porre fine all’epidemia e rendendo allo stesso modo ricchi e poveri i vulnerabili.

In una lettera aperta al gruppo dei 20, il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità, il dott. Tetros Adonom Caprais ha esortato i leader delle maggiori economie del mondo a “contribuire a prevenire l’epidemia ampliando l’accesso ai vaccini e ad altri strumenti”. E questi sono posti con poca offerta”.

Durante il vertice, ha anche attirato una folla di manifestanti – Operai licenziati, attivisti per il clima, attivisti anti-globalizzazione, sindacati, gruppi femministi, comunisti e alcuni sospettati di vaccini.

“Saremo in tanti”, ha detto Gino Orsini, rappresentante del sindacato Si Cobas, uno degli organizzatori di una manifestazione che ha coinciso con la folla di sabato. Il gruppo si oppone alle affermazioni dell’élite internazionale secondo cui i lavoratori vengono sfruttati.

Quest’anno ricorre il 20° anniversario Il vertice delle 8 nazioni nella città di Genova, nel nord Italia, è stato colpito dalle rivolte.. Questo è un momento di tensione tra funzionari e oppositori dei requisiti per il vaccino contro il virus corona del governo italiano, che hanno portato a violenti scontri.

“Il livello di attenzione è ai massimi storici”, ha affermato Giovanni Borelli, un funzionario del governo locale, aggiungendo che questo fine settimana saranno dispiegati ulteriori 5.500 agenti delle forze dell’ordine.

Emma Bubola Rapporto contributo.