Sta arrivando una recessione? Segnali che l’economia sta iniziando a crollare

Wall Street ne è sempre più convinto Riserva federale trascinerà l’economia Recessione la sua lotta contro l’inflazione.

Bank of America, Deutsche Bank, Wells Fargo e Goldman Sachs sono tra i più importanti che prevedono la possibilità di deflazione entro i prossimi due anni, poiché la banca centrale statunitense si muove per inasprire la politica monetaria in modo aggressivo al fine di calmare la domanda dei consumatori e portare l’inflazione. Ritorna al suo obiettivo del 2%.

Ci sono segnali crescenti che le banche potrebbero avere ragione, anche se è difficile prevedere una recessione.

Un uomo fa la spesa in un negozio di alimentari Safeway ad Annapolis, nel Maryland, il 16 maggio 2022, mentre gli americani si preparano allo shock dei manifesti estivi mentre l’inflazione continua a crescere. (Jim Watson/AFP tramite Getty Images/Getty Images)

Ecco uno sguardo più da vicino ad alcuni dei segnali che l’economia sta iniziando a dividersi.

Il PIL si è ridotto inaspettatamente nel primo trimestre

La crescita economica negli Stati Uniti sta già rallentando.

Il Bureau of Labor Statistics ha riferito all’inizio di questo mese che il prodotto interno lordo si è inaspettatamente ridotto nel primo trimestre dell’anno, segnando la peggiore performance dalla primavera del 2020, quando l’economia era ancora alle prese con la recessione indotta dal coronavirus.

Uno degli economisti preferiti da Biden vede un’alta probabilità di una recessione nei prossimi due anni

Il prodotto interno lordo si è ridotto dell’1,4% su base annua nei tre mesi da gennaio a marzo, secondo la prima lettura dei dati del governo. Questo era ben al di sotto della crescita dell’1,1% prevista dagli economisti Refinitiv e hanno notato che si stavano profilando nuvole scure.

READ  Questi tre titoli bancari possono "fare fortuna" a tassi più elevati

“L’improvviso calo del PIL è un campanello d’allarme che l’economia non è forte come tutti pensavamo”, ha affermato Chris Zaccarelli, chief investment officer della CIA. “È probabile che il Pil venga rivisto al rialzo il mese prossimo, perché questa è solo la prima versione e ci saranno due revisioni, ma è un segnale di avvertimento”.

mercato azionario in calo

I commercianti lavorano al piano della Borsa di New York (NYSE) il 18 maggio 2022 a New York City. (Spencer Platt/Getty Images/Getty Images)

Le recessioni sono tecnicamente definite da due trimestri consecutivi di crescita economica negativa e sono caratterizzate da elevata disoccupazione, crescita del PIL bassa o negativa, redditi bassi e vendite al dettaglio lente.

flessione del mercato

I mercati sono stati spazzati via da un’ampia ondata di vendite questo mese, poiché l’inflazione elevata, l’aumento dei tassi di interesse e la minaccia di una recessione hanno suscitato ansia tra gli investitori.

azione in questo articolo

$ 1.1354.617.127

-33,88 (-0,30%)

Il benchmark S&P 500 è ufficialmente in calo di oltre il 20% quest’anno Entrare in un mercato ribassista Venerdì è apparso per la prima volta da marzo 2020, con l’inizio della pandemia di COVID-19. Nel frattempo, il Nasdaq Composite è entrato nelle profondità del suo mercato ribassista, mentre anche il Dow Jones Industrial Average è sceso per nove settimane consecutive.

Inasprimento della Fed

Il Riserva federale Spera nel più raro dei guadagni economici mentre passa a un’inflazione a tutti gli effetti: raffreddare la domanda dei consumatori abbastanza da far sì che i prezzi smettano di aumentare, senza schiacciarla così tanto da far cadere il paese in recessione.

READ  Le azioni globali si preparano a guadagni settimanali consecutivi per la prima volta nel 2022

Sebbene i politici della Fed contino di trovare quell’inafferrabile punto debole – noto come atterraggio morbido – la storia mostra che la banca centrale statunitense spesso lotta con il filo di successo tra l’inasprimento della politica e il mantenimento della crescita economica.

Una recente ricerca di Alan Blinder, ex vicepresidente della Federal Reserve ed economista di Princeton, specificato 11 cicli di avvitatura dal 1965, seguiti da otto. Tuttavia, ciò non significa che sia garantita una grave recessione: si sono verificati cinque casi di recessione molto lieve in cui il PIL è sceso di meno dell’1% o non si è verificata alcuna recessione economica.

Gli analisti di Bank of America TAGLIAno le proiezioni dell’S&P 500 come “spettro di recessione”

I responsabili delle politiche della Fed hanno alzato il tasso di riferimento sui fondi federali di mezzo punto all’inizio di questo mese e il presidente Jerome Powell ha promesso che due aumenti della stessa entità sono in programma alle prossime riunioni di giugno e luglio. Ha ribadito questi sentimenti mentre la Fed corre per recuperare il ritardo con l’inflazione incontrollata e riportarla all’obiettivo del 2%, promettendo che la Fed aumenterà i tassi di interesse quanto necessario per raffreddare i tassi.

In questa foto del file del 29 gennaio 2020, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell si ferma durante una conferenza stampa a Washington. (AP Photo/Manuel Balce Ceneta, File/AP Newsroom)

“Quello che dobbiamo vedere è che l’inflazione scende in modo chiaro e convincente e continueremo a spingere finché non lo vedremo”, ha detto martedì durante un evento dal vivo del Wall Street Journal. “Se si tratta di superare livelli di neutralità ampiamente conosciuti, non esiteremo affatto a farlo”.

READ  Festa del papà 2022: grandi regali per i nonni

Tassi di interesse più elevati tendono a creare tassi più elevati sui prestiti ai consumatori e alle imprese, il che rallenta l’economia costringendo i datori di lavoro a ridurre la spesa.

ha affermato Joe Brusolas, capo economista di RSM, che si è chiesto se la banca centrale sarebbe in grado di ottenere un atterraggio morbido.

inflazione economica

Il CPI di aprile attentamente osservato avrebbe dovuto mostrare che l’inflazione elevata ha raggiunto il picco e che i prezzi stanno iniziando a moderarsi.

Invece, i prezzi sono aumentati più del previsto ad aprile, indicando che l’inflazione continuerà a livelli elevati per un po’ di tempo: mentre il Dipartimento del Lavoro ha riferito che per la prima volta in un mese il valore dell’inflazione complessiva è stato moderato, la misura è comunque aumentata di un importo 8.3. %, un ritmo notevolmente veloce che si avvicina al massimo degli ultimi 40 anni.

I prezzi di cibo, vestiti e benzina stanno aumentando e stanno colpendo le tasche degli americani.

La frutta viene esposta all’interno di un negozio il 12 maggio 2022 a New York City. (Spencer Platt/Getty Images/Getty Images)

Nel frattempo, una misura diversa che misura i prezzi escludendo cibo ed energia – misure più volatili – è balzata dello 0,6%, battendo tutte le stime.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

“Questa è un’altra sorpresa rialzista dell’inflazione e suggerisce che il rallentamento sarà molto lento”, ha affermato Seema Shah, capo stratega di Principle Global Investors. “Presto l’attenzione comincerà a spostarsi dal punto in cui l’inflazione ha raggiunto un picco e temiamo che raggiungerà un livello sgradevolmente alto per la Federal Reserve”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply