Spirali di luce blu nel cielo notturno della Nuova Zelanda lasciano gli osservatori ‘un po’ spaventati’ | Nuova Zelanda

Domenica notte gli osservatori stellari della Nuova Zelanda sono rimasti sconcertati da strane formazioni di luce fluttuante nel cielo notturno.

Verso le 19:25, Alasdair Burns, la guida stellare di Stewart Island/Rakiura, ha ricevuto un messaggio di testo da un amico: Vai fuori e guarda il cielo. “Una volta che siamo effettivamente usciti, era molto chiaro a cosa si riferiva”, ha detto Burns.

Vide un enorme vortice blu di luce in mezzo all’oscurità. “Sembrava una gigantesca galassia a spirale, sospesa nel cielo, che lentamente si spostava attraverso di essa”, ha detto Burns. “Una sensazione molto strana.”

Burns ha scattato alcune foto delle luci sulla lunga esposizione e ha preso la bobina dal suo telefono. “Abbiamo bussato rapidamente alle porte di tutti i nostri vicini per far uscire anche loro. E quindi eravamo circa in cinque, tutti nel nostro portico comune a guardare in alto e un po’, beh, un po’ terrorizzati”.

I gruppi di social media amatoriali e di raccolta di stelle del paese sono stati illuminati da persone che hanno pubblicato foto e domande sul fenomeno, visibile dalla maggior parte dell’Isola del Sud. Le teorie abbondavano: dagli UFO ai missili stranieri agli schermi luminosi commerciali.

“Ossessionato dal nostro buco nero in orbita”, ha detto un osservatore di stelle. Un altro ha commentato: “Di nuovo gli alieni”.

La realtà era probabilmente un po’ più realistica, ha detto il professor Richard Easter, fisico dell’Università di Auckland, descrivendo il fenomeno come “strano ma facile da spiegare”.

Nubi di questo tipo a volte si verificano quando un razzo porta in orbita un satellite, ha detto.

“Quando il propellente viene espulso dalla parte posteriore, hai ciò che è fondamentalmente acqua e anidride carbonica, che forma brevemente una nuvola nello spazio illuminata dal sole”, ha detto Easter. “La geometria dell’orbita del satellite e il modo in cui ci sediamo in relazione al sole: questa combinazione di cose era perfetta per produrre queste nubi totalmente strane che erano visibili dall’Isola del Sud”.

Easter ha detto che il missile in questione è probabilmente un lancio di Globalstar da SpaceXche la compagnia ha inviato domenica in orbita terrestre bassa al largo di Cape Canaveral, in Florida.

Burns aveva ipotizzato che la bobina fosse probabilmente un razzo, dopo aver letto di un fenomeno simile nel 2009, quando un Il lancio di missili russi ha causato enormi vortici blu oltre la Norvegia. Anche conoscendo la probabile fonte, ha detto, è stata una scena di confronto. “Nessuno di noi aveva mai visto niente del genere. È stato fantastico”.

READ  Gli scienziati hanno finalmente sequenziato l'intero genoma umano

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply