Shock delle sanzioni: gli oligarchi e le élite russe si affrettano a spostare e vendere beni per aggirare le sanzioni internazionali

Le telefonate sono arrivate da New York e Miami, due regioni glamour popolari tra i ricchi russi, in una possibile indicazione di quella che potrebbe diventare la rapida vendita di case di lusso, proprietà sulla spiaggia e condomini sugli skyline delle città mentre i russi si affrettano a prevenire le sanzioni internazionali.

“La gente così li chiama”, ha detto Elliott dei proprietari russi. Hanno chiesto: “Se ho intenzione di vendere, quanto velocemente venderà questo e quanto velocemente venderà?”

“Il modo in cui escono i sensori è interessante”, ha osservato. “Forse questo è l’inizio della fuga precipitosa.”

L’impatto delle sanzioni coordinate da parte di Stati Uniti, Regno Unito e UE ha inviato onde d’urto all’élite russa come l’oligarchia, alcuni presi di mira e altri che prendono provvedimenti in previsione di ciò che potrebbe accadere, cercando di spostare yacht, smaltire beni e adattarsi a un’ondata di sanzioni che sono arrivate più velocemente del solito e sono diventate più ampie di prima.

Il miliardario russo Roman Abramovich che non è stato punito, annunciare Mercoledì, ha detto che avrebbe venduto il Chelsea Football Club perché “servisce l’interesse del club, dei fan e dello staff, nonché degli sponsor e dei partner del club”. lui è Egli ha detto Il ricavato netto della vendita andrà a una fondazione costituita per aiutare le “vittime della guerra in Ucraina”.
I miliardari russi Mikhail Fridman e Oleg Deripaska si sono separati dal Cremlino e hanno chiesto la fine di La guerra della Russia in Ucraina. L’Unione Europea ha annunciato sanzioni contro Friedman la scorsa settimana e Deripaska è nell’elenco delle sanzioni statunitensi dal 2018.

“Questo è un momento molto preoccupante se sei un miliardario russo”, ha detto Max Bergmann, un ex funzionario del Dipartimento di Stato. “Gli avvocati sono impegnati ora, cercando di capire come cancellare gli oligarchi dai consigli di amministrazione di varie società e come disinvestire i beni negli Stati Uniti”.

READ  Guerra russo-ucraina, Blinken e Mariupol News: aggiornamenti in tempo reale

“Riceviamo una nuova indagine ogni ora”, ha affermato Eric Ferrari, un avvocato che rappresenta società e individui stranieri nella gestione delle sanzioni. “Il telefono squillava senza contatti con persone in tutto il mondo che erano state sanzionate o la loro società madre era stata sanzionata”.

Ferrari ha affermato che gli istituti finanziari in giurisdizioni in cui non ci sono sanzioni, come gli Emirati Arabi Uniti, stanno seguendo l’esempio di Stati Uniti e Unione Europea e congelano i conti detenuti dai russi. Ferrari ha aggiunto che alcuni paesi caraibici – dove entità controllate dalla Russia hanno avviato affari esteri segreti – non fungeranno più da segretariati per tali entità, lasciando molti incapaci di operare.

“Non ricordo il programma di sanzioni internazionali che ha fatto rimescolare tutti”, ha detto Ferrari.

La fuga precipitosa arriva alla Casa Bianca Annuncio delle penalità di blocco complete Giovedì su otto élite russe, così come membri delle loro famiglie e associati. Tutti loro saranno banditi dal sistema finanziario statunitense, il che significa che i loro beni negli Stati Uniti saranno congelati e l’uso delle loro proprietà sarà proibito.

Bergmann ha osservato: “Ciò ha causato un panico improvviso, perché la classe della vecchia guardia, penso, abbastanza interessante, non sapeva che questo [invasion] Stava arrivando e penso che siano rimasti sorpresi dal fatto che (il presidente russo) Vladimir Putin abbia deciso di invadere alla fine”.

Bergman ha spiegato che l’oligarchia potrebbe eventualmente fare causa per cercare di fermare le sanzioni, ma a breve termine questi miliardari russi stanno vendendo e spedindo.

“Quello che vedi davvero è che gli oligarchi hanno paura di questo e stanno spostando i loro yacht in luoghi dove non possono essere consegnati”, ha detto Bergman. “Abbiamo visto yacht iniziare a salpare verso il Montenegro, dove non esiste un trattato di estradizione”.

Lo yacht Amore Vero presso il cantiere navale di La Ciotat, nel sud della Francia, il 3 marzo 2022.
Mercoledì, funzionari francesi ha preso il sopravvento Uno yacht che hanno detto era collegato a Igor Sechin, un funzionario petrolifero russo sanzionato e stretto collaboratore di Putin, mentre si preparava a fuggire da un porto. Ma la compagnia che gestisce la nave ha negato che Sechin fosse il proprietario.
A New York, il presidente del distretto di Manhattan Mark Levine ha chiesto più sanzioni contro i russi e la confisca delle loro proprietà, Twitter Giovedì, “Stiamo ancora aspettando che il governo degli Stati Uniti metta l’ampia cerchia di oligarchi legati a Putin nella lista delle sanzioni. Questo è il prerequisito per sequestrare le case di lusso che molti possiedono a Manhattan. Dobbiamo agire su questo ora”.
L’amministrazione Biden non si limita a imporre sanzioni. Mercoledì il Ministero della Giustizia ha rivelato un nuovo gruppo di lavoro: KleptoCapture. La task force si unirà a esperti di sanzioni, riciclaggio di denaro e sicurezza nazionale per indagare su qualsiasi potenziale attività criminale da parte di ultra ricchi russi che il governo degli Stati Uniti ritiene stiano sostenendo Putin.

“Non risparmieremo alcuno sforzo nei nostri sforzi per indagare, arrestare e perseguire coloro i cui atti criminali consentono al governo russo di continuare questa guerra ingiusta”, ha affermato il procuratore generale Merrick Garland annunciando la nuova task force.

READ  Quattro candidati alla presidenza delle Filippine, tra Pacquiao, non lascerà la gara

Gli esperti che monitorano gli sforzi in atto in diverse agenzie governative – in primo luogo il Dipartimento del Tesoro e la Giustizia – ritengono che la portata del coordinamento non abbia precedenti e segnalano la determinazione a perseguire questi oligarchi e qualsiasi attività illegale con rinnovato vigore.

In pochi mesi di lavoro ha permesso agli Stati Uniti e ai loro alleati di trasformare la Russia in un paria finanziario dall'oggi al domani.

“Ci vorrebbe una grande azione giudiziaria e organizzativa per imporre sanzioni a individui straordinariamente ricchi che hanno molte risorse”, ha affermato Edward Fishman, un ex funzionario delle sanzioni contro la Russia presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. “Creando questa task force di alto livello che è chiaramente supervisionata da alcuni degli alti funzionari dell’amministrazione Biden, penso che questo indichi che imporranno queste sanzioni con grande forza”.

Molti oligarchi utilizzano società di comodo che proteggono le loro proprietà, lasciando alle autorità lo smantellamento di uno strato di società prima che venga scoperto il vero proprietario.

“Parte del motivo per cui non vediamo molte azioni legali è che questi pochi sono molto ricchi, e anche se molti commettono crimini impiegatizi, assumono avvocati davvero costosi per fare le cose per bene”, ha detto Bergman, l’ex Funzionario del Dipartimento di Stato.

“Quello che l’oligarchia ha fatto è stato far sì che non valesse la pena dedicare il tempo alle forze dell’ordine per inseguirli”, ha detto Bergman. “E quello che ha detto Biden è no, no, no, ci prenderemo del tempo e allocheremo le risorse, dedicheremo le persone per iniziare davvero ad aprire libri, bussare alle porte e vedere cosa troviamo .”

Gli esperti avvertono che questa repressione potrebbe eventualmente causare disordini all’interno della Russia. “Uno dei problemi che ha Putin è che ha una classe molto arrabbiata di persone ricche e potenti che stanno tornando tutti a Mosca e San Pietroburgo, e non vogliono essere lì”, ha detto Bergman.

READ  Il primo ministro lettone afferma che le forze russe si stanno spostando nell'Ucraina orientale mentre gli Stati Uniti avvertono che un'invasione su larga scala potrebbe essere imminente

Una potenziale vulnerabilità dei russi negli Stati Uniti sono i milioni di dollari che gli oligarchi russi hanno versato in proprietà a New York, Miami e altrove.

I russi ricchi sono intelligenti, ha affermato Elliott, di Nest Seekers International e ha previsto: “Ci sarà una liquidazione di queste persone perché sono intelligenti. Lo metteranno almeno il 20% al di sotto del prezzo di mercato perché alla fine della giornata l’80% di qualcosa è meglio di… niente.” “.

Il tempo è essenziale per alcuni russi che attualmente non sono sanzionati ma potrebbero essere ansiosi di essere i prossimi.

“Ad oggi, non c’è nulla di illegale nella liquidazione dei tuoi beni”, ha detto Elliott.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply