Set record per nuove dimensioni ipotecarie medie

Una coppia guarda le case in vendita nella vetrina degli agenti immobiliari William H. Brown.

Getty Images

Gli acquirenti di case si trovano ad affrontare uno dei mercati immobiliari più costosi della storia e ciò significa che hanno bisogno di più mutui che mai. Mentre la domanda di mutui è in calo, a causa dell’aumento dei tassi di interesse, il volume medio dei prestiti di acquisto ha appena stabilito un record.

Le domande di mutuo per l’acquisto di una casa sono diminuite dell’1% la scorsa settimana rispetto alla settimana precedente, secondo l’indice ipotecario destagionalizzato della Bankers Association. Il volume degli scambi è stato del 7% inferiore rispetto alla stessa settimana di un anno fa.

“Gli ordini di acquisto hanno visto un leggero calo durante la settimana, con le domande di appalti pubblici che hanno rappresentato la maggior parte del calo”, ha affermato Joel Kahn, economista MBA. “I potenziali acquirenti continuano a dover far fronte a prezzi di vendita più elevati e tassi ipotecari più elevati. Il mix più pesante di applicazioni tradizionali ha contribuito ancora una volta a un altro prestito medio record di $ 453.000”.

I prezzi delle case sono aumentati costantemente poiché la domanda continua a superare l’offerta di case in vendita. E mentre gli incrementi erano moderati alla fine della scorsa estate, ora si stanno nuovamente allargando. I prezzi a livello nazionale sono aumentati del 18,5% anno su anno a dicembre, secondo l’ultimo rapporto di CoreLogic.

Il tasso di interesse medio del contratto per i mutui a tasso fisso di 30 anni con saldi di prestito corrispondenti ($ 647.200 o meno) è aumentato al 4,05% dal 3,83%, con punti fino a 0,45 da 0,40 (comprese le commissioni di origine) per il pagamento inferiore del 20% dei prestiti. Il tasso era inferiore di 107 punti base nella stessa settimana di un anno fa.

READ  Elon Musk presenta Twitter buy: notizie in diretta, aggiornamenti e feedback

“I tassi sui mutui sono aumentati su tutta la linea la scorsa settimana dopo il recente aumento dei rendimenti dei Treasury, che sono aumentati a causa delle crescenti pressioni inflazionistiche e delle aspettative del mercato di misure politiche più aggressive da parte della Federal Reserve”, ha aggiunto Kahn.

Il forte aumento dei tassi ipotecari negli ultimi mesi ha ridotto significativamente la domanda di rifinanziamento. Il volume dell’app è diminuito del 9% durante la settimana ed è stato del 54% inferiore rispetto alla stessa settimana di un anno fa. La quota di rifinanziamento delle domande è scesa al 52,8% del totale delle domande dal 56,2% della settimana precedente. Questo è stato il livello più basso da luglio 2019.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply