Sergei Shoigu: Aleggiano domande su dove si trovi il ministro della Difesa russo

Shoigu, stretto alleato del presidente Il presidente russo Vladimir PutinDi recente ha mantenuto un basso profilo nonostante abbia svolto un ruolo di primo piano nell’invasione russa dell’Ucraina. L’agenzia investigativa indipendente russa AgnesTevo ha riferito mercoledì che Shoigu è in cattive condizioni di salute, citando fonti anonime del ministero.
Peskov ha eluso le domande giovedì sulla salute di Shoigu. Quando gli è stato chiesto dalla CNN dell’assenza di Shoigu, ha detto: “Il ministro della Difesa ha molto in questo momento”. “L’operazione militare speciale continua. Certo, ora non è il momento per l’attività mediatica, questo è del tutto comprensibile”.

Un portavoce del Cremlino ha rifiutato di confutare il rapporto di Agentstvo quando gli è stato chiesto dalla CNN. “Non posso. Non dovresti ascoltare il media Agenstvo. Per favore affronta la questione [these questions to] Ministero della Difesa “.

Shoigu è apparso sulla trasmissione di Channel One il 18 marzo, ha detto il canale russo quel giorno, ma i giornalisti russi hanno ipotizzato che l’evento trasmesso fosse dell’11 marzo.

Il canale televisivo statale Rossiya 24 ha mandato in onda il filmato giovedì Da un incontro virtuale a cui Shoigu ha partecipato, ma non ha detto quando si è svolto l’incontro.

L’annunciatore ha citato Peskov dicendo che Shoigu stava presentando un rapporto al Consiglio di sicurezza nazionale sull’operazione militare in Ucraina a distanza. Il filmato della trasmissione, che ha interrotto un’intervista in diretta, non mostrava Shoigu che parlava, ma la sua foto è apparsa sullo schermo tra gli altri partecipanti alla videochiamata che hanno riferito a Putin.

Durante una riunione televisiva del Consiglio di sicurezza russo l’11 marzo, Shoigu ha detto a Putin che la sua invasione dell’Ucraina era stata portata a termine con successo, Nonostante le prove L’opposto.

I leader occidentali dissero all’epoca che l’esercito russo aveva incontrato ostacoli e una resistenza non pianificata.

READ  La vittoria di Orban rafforza la sua capacità di sfidare l'Unione Europea, incluso Israele

“Tutto sta andando secondo i piani”, ha detto Shoigu. “Ti riportiamo qui ogni giorno questa settimana”.

Ha anche affermato che l’esercito russo aveva ricevuto più di 16.000 richieste da volontari in Medio Oriente che volevano unirsi alla guerra in Ucraina.

Il ministro della Difesa ha anche chiesto a Putin di fornirgli più armi per armare le regioni separatiste del Donbass ucraino.

Giovedì il segretario stampa del Pentagono John Kirby ha dichiarato in una dichiarazione che i leader militari russi, incluso Shoigu, hanno ostacolato le loro controparti americane e hanno rifiutato gli inviti dall’inizio dell’invasione. Ha aggiunto che il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin e il presidente del Joint Chiefs of Staff Mark A. Mili “hanno cercato e stanno cercando contatti con le loro controparti russe. Il ministro Shoigu e il generale (Valery) Gerasimov si sono finora rifiutati di partecipare”.

“Continuiamo a credere che la comunicazione tra i leader della difesa statunitense e russa sia fondamentale in questo momento”, ha aggiunto Kirby.

La CNN aveva precedentemente riferito che l’ultima volta che Austin ha parlato con Shoigu è stato il 18 febbraio. L’ultima volta che Mili ha parlato con Gerasimov il 1 febbraio.

L’inviato si dimette

Le speculazioni sulla salute di Shoigu arrivano quando Anatoly Chubais, un membro di lunga data del governo russo, è la figura più importante del Cremlino a dimettersi dall’inizio della guerra un mese fa.

Peskov ha confermato che Chubais si è dimesso dalla sua posizione di inviato per il clima di Putin, ma ha negato di essere a conoscenza della denunciata opposizione di Chubais all’invasione dell’Ucraina.

“No, il Cremlino non ne sa nulla”, ha detto Peskov alla CNN quando gli è stato chiesto di commentare le notizie secondo cui Chubais si era dimesso dal suo lavoro per la sua disapprovazione per la decisione di Putin di entrare in guerra in Ucraina.

Anatoly Chubais è diventata la figura più anziana del Cremlino a dimettersi dallo scoppio della guerra un mese fa.

Peskov ha anche sottolineato che la sua lettera di dimissioni dovrebbe essere inviata allo stesso Putin.

READ  Zelensky fa appello ai legislatori statunitensi per una no-fly zone e un aereo da combattimento

“Gli incaricati con decreto presidenziale scrivono (lettere di dimissioni) indirizzate a Putin”, ha aggiunto.

Peskov ha detto che Chubais non era un impiegato statale a tempo pieno e lavorava su base volontaria.

Chubais è salito alla ribalta per la prima volta come ministro delle finanze del presidente russo Boris Eltsin negli anni ’90 prima di assumere posizioni di rilievo nell’industria energetica russa.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply