Sen. I testi mostrano che Mike Lee (R-Utah) ha lavorato instancabilmente per invertire i risultati delle elezioni del 2020 e mantenere Trump al potere.

Segnaposto quando vengono caricate le azioni dell’articolo

Sen. Mike Lee (R-Utah) ha sconfitto le elezioni del 2020 e ha lavorato instancabilmente per mantenere il presidente Donald Trump al potere.

Lee ha inviato questi discorsi al capo di stato maggiore della Casa Bianca Mark Meadows, che li ha consegnati al Comitato della Camera che indagava sull’attacco del 6 gennaio 2021 alla capitale degli Stati Uniti da parte della mafia pro-Trump. CNN Rivisto i testi Lee e il rappresentante Chip Roy (R-Tex.) hanno inviato Meadows e hanno riferito venerdì.

Il 7 novembre 2020 è il giorno in cui le testate giornalistiche prevedono che Joe Biden sarà il vincitore: Lee è stato un convinto sostenitore di Meadows inviato a novembre agli sforzi di Trump per contrastare le elezioni attraverso sfide legali. Ogni soluzione legale e costituzionale a tua disposizione per ripristinare la fiducia americana nelle nostre elezioni.

“Non deve essere una scelta binaria tra (1) concessione immediata e (2) distruzione della credibilità del processo elettorale”, ha scritto Lee a Meadows.

Lee ha chiarito che stava lavorando duramente per aiutare Trump e che in un discorso stava lavorando “14 ore al giorno” e che aveva contattato i legislatori statali per dare al Congresso qualche motivo per non contare i voti elettorali per Biden a gennaio . 6, 2021 e confermare il suo successo.

“Abbiamo bisogno di qualcosa dalle legislature statali per legittimare questo e ci dia la speranza che vinceremo. Anche se non possono riunirsi, sarebbe sufficiente se la maggioranza di loro fosse disposta a firmare una dichiarazione in cui delineerebbe come voterebbero “, ha scritto Lee in un discorso.

Un portavoce del gruppo il 6 gennaio non ha rilasciato commenti immediati.

Il portavoce del senatore Lee Lansbury ha dichiarato venerdì che “i messaggi di testo del 6 gennaio 2021 raccontano la stessa storia del senatore Lee dal sito del Senato il giorno in cui ha votato per certificare i risultati delle elezioni”.

“[The texts] Racconta la storia di un senatore degli Stati Uniti che adempie il suo dovere nei confronti dello Utah e del popolo americano seguendo la Costituzione”.

READ  Il capitano del Chelsea Thomas Duchess denuncia la mancanza di "coraggio" dell'arbitro dopo la sconfitta del Real Madrid

Tuttavia, le parole e i discorsi di Lee non hanno riflettuto sulla piattaforma del Senato quel giorno: la sua frustrazione nei confronti di Trump a seguito delle critiche del presidente nei suoi confronti durante una manifestazione in Georgia il 4 gennaio, non ha fatto abbastanza per cambiare l’esito, e le sue lamentele sui compagni repubblicani Sense Ted Cruz (Tex.) e Josh Howley (Mo.) .) E le sue raccomandazioni a Meadows dovrebbero cercare l’assistenza degli avvocati Sidney Powell e John Eastman.

“Nell’ultima settimana ho cercato di disfare i bagagli per lui 14 ore al giorno. È molto incoraggiante che mi abbia sparato in quel modo in un ambiente pubblico come questo, senza chiedermelo”, ha scritto Lee a Meadows.

Meadows si è scusato e ha detto che Trump avrebbe chiamato.

In un altro discorso a Meadows, Lee ha espresso frustrazione nei confronti di Cruz e Howley, sostenendo che entrambi supportano gli sforzi di Trump solo per il loro bene e per il danno di Trump. Lee ha affermato che la mossa danneggerebbe Trump solo se non producesse elettori in competizione secondo la legge statale.

Howley ha annunciato la sua opposizione al conteggio delle elezioni di dicembre 2020; Cruz e altri 10 senatori hanno annunciato la loro opposizione il 2 gennaio.

“Sono molto preoccupato per il modo in cui il mio amico Ted sta facendo questo sforzo”, ha detto Lee a Meadows. “Non giova al presidente”.

“Lo so, se la costituzione non è dalla nostra parte, finirà male per il presidente”, ha detto Lee. “Se questi stati non presenteranno una nuova lista di elettori Trump secondo la legge statale, non lo faremo”.

Lee non ha menzionato nessuna di queste preoccupazioni o frustrazioni durante il suo discorso del 6 gennaio.

La volontà di Lee di sostenere la campagna di Trump per sconfiggere le elezioni è significativa in termini di esperienza: è un giudice della Corte Suprema. Alito era un impiegato di Jr. ed è stato citato come potenziale candidato alla Corte Suprema quando Trump si è candidato alla carica nel 2016.

READ  Putin decide di occupare l'Ucraina, ma dice porte aperte alla diplomazia

Lee sarà rieletto quest’anno e ha ricevuto l’approvazione di Trump all’inizio di questo mese. L’ex presidente Lee è stato elogiato, mentre uno dei suoi oppositori ha chiamato il conservatore indipendente Evan McMullin “McMuffin”. Bersaglio preferito sen. Trump ha anche colpito indirettamente Mitt Romney (R-Utah). Romney ha votato due volte per punire Trump con l’accusa di licenziamento.

Pochi mesi prima delle elezioni, Romney non ha sostenuto Lee.

Uno dei rivali di Lee come candidato repubblicano è un ex rappresentante dello stato dello Utah. Becky Edwards ha dichiarato in una dichiarazione che “il senatore ha aiutato coloro che stanno cercando di mantenersi al potere, indipendentemente dalle conseguenze”.

“Quando Lee si è reso conto della serietà degli sforzi di Trump per minare le elezioni del 2020, avrebbe dovuto smettere di esplorare la legittimità di tali azioni e smettere di fare pressioni sui legislatori locali”, ha affermato Edwards.

McMullin, che si è candidato alla Casa Bianca nel 2016, ha messo in dubbio la decisione di Lee. Twitter.

“Perché il senatore Mike Lee ha suggerito sforzi legali fasulli per contrastare le elezioni del 2020?” chiese McMulin. “Perché ha nascosto quei piani sia al pubblico che all’FBI nei giorni precedenti al 6 gennaio?”

I discorsi di Lee, dopo le elezioni, hanno spinto Meadows a incoraggiare Trump ad avvicinarsi a Powell, dicendo che lo avrebbe aiutato a portare avanti le sfide legali. Ha fornito le informazioni di contatto di Powell a Meadows e inizialmente sperava che Powell potesse aiutare a perseguire Trump.

“Ovviamente ha una strategia per mantenere le cose in vita e far giocare di nuovo molti stati. Puoi aiutarla a portarla dentro?” Lee ha scritto.

Due giorni dopo, Lee ha rassicurato Powell, definendola una “forte tiratrice”.

Mentre i risultati delle elezioni venivano contati quel novembre, Powell faceva ogni sorta di false accuse sulla frode elettorale. In una conferenza stampa del Comitato nazionale repubblicano il 19 novembre 2020, si è unito ad altri membri del team legale di Trump, inclusi Rudolf Giuliani e Jenna Ellis, in cui ha affermato falsamente che Trump aveva “in gran parte vinto”.

READ  Tiger Woods dice che sono proprio dove dovrei essere dopo il primo round del Masters | Maestri

“Lo dimostreremo”, ha detto Powell.

Da allora, Powell non solo non ha presentato prove sostanziali a sostegno delle sue affermazioni di frode elettorale, ma ne ha affrontate numerose altre. Sfide legaliSanzioni pecuniarie e possibile licenziamento.

Due ore dopo la conferenza stampa, Lee iniziò a esprimere i suoi dubbi su Powell.

Il senatore, in un messaggio a Meadows, ha affermato che “Powell era preoccupato per la conferenza stampa”.

“La responsabilità per diffamazione per il presidente è significativa qui”, ha detto Lee. “Per la campagna e per il presidente personalmente … dubito che Powell possa sostenere tutto ciò che ha detto, lo può”.

Meadows ha accettato e ha inviato un messaggio di testo dicendo “molto preoccupato”.

Alla fine di novembre, Lee si è dimesso da Powell e ha iniziato a promuovere Meadows per assumere invece l’avvocato di destra John Eastman. Ma la fiducia in Eastman non durò a lungo e a metà dicembre iniziò a esprimere dubbi a Lee Meadows sul suo piano per contestare legalmente il certificato elettorale il 6 gennaio.

“Se i senatori vogliono obiettare, dobbiamo chiederti di ottenere alcune indicazioni su quali argomenti sollevare”, ha detto Lee in un messaggio di testo a Meadows il 16 dicembre 2020. Aspettati che qualcuno lo faccia senza una guida e prove forti.

Lee ha sostenuto a Meadows che il tentativo di Trump di inviare elettori alternativi al Congresso entro il 3 gennaio sarebbe fallito.

“Non credo che il presidente capisca la differenza tra ciò che possiamo fare e ciò che vuole fare”, ha detto a Meadows quel giorno.

Ore dopo che una folla ha attaccato Capitol, Lee ha votato per certificare la vittoria di Biden alle elezioni.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply