Ribollita Toscana 

| Alla maniera umbra |

0
3570
ribollita

Redazione Umbria Libera

pubblicato il 18 febbraio 2017 11:44:04

La ribollita è un tipico piatto della cucina regionale toscana, tuttavia anche in Umbria nel corso del tempo si è andata sempre più diffondendo.

La mia nonna la chiamava “minestra di pane” e la preparava sopratutto in inverno con i prodotti del campo.

E’ un piatto povero, che generalmente le massaie cucinavano con gli avanzi che trovavano nella dispensa.

Tuttavia per l’ottima riuscita del piatto sono fondamentali il cavolo nero, la verza ed i fagioli.

Ingredienti:1 cavolo nero, 1/2 cavolo verza, patate, 2 carote, 1 cipolla, 10 pomodorini, 2 zucchine, 1 costa di sedano più le foglie, 400 grammi di fagioli cannellini, 1 barattolo di passata di pomodoro, olio extravergine d’oliva, pane umbro raffermo.

Procedimento

Mettete a bagno i fagioli per una notte e poi fateli cuocere in una pentola di terra cotta.
In una grande padella fate soffriggere la cipolla tagliata a rondelle con l’olio, aggiungete la carota tagliata a dadini e il sedano a tocchetti, poi lasciate imbiondire.

Dopo 5 minuti mettete i pomodorini tagliati a spicchi e fateli cuocere per una decina di minuti a fuoco vivace e con il coperchio.
Diminuite la fiamma e aggiungete le patate tagliate a dadini.

Dopo circa dieci minuti aggiungete il cavolo verza e il cavolo nero spezzattati.

Per ammorbidire il tutto potete usare l’acqua di cottura che state utilizzando per i fagioli.
Ora è il momento di mettere metà dei fagioli nella padella e, dopo un po’, anche le zucchine a pezzetti.
Con l’altra metà dei fagioli fate un purè e aggiungeteci la passata di pomodoro.

Lasciate che il composto si asciughi un po’ e, alla fine, unitelo al composto di verdure che avete cotto in padella.
A parte tagliate il pane raffermo a pezzettoni e fatelo arrostire in forno. Prendete un tegame di terra cotta e disponete i dadini croccanti sul fondo.
Versateci sopra la verdura con il brodo e poi mettete un altro strato di crostini. Aggiungete ancora verdura e brodo e condite con un filo d’olio.

Servite la ribollita calda su piatti di coccio.
A piacere spolverare con del parmigiano o pecorino.