Reggie sui problemi di NoA: “Non è Nintendo che ho lasciato fuori”

foto: Nintendo / tramite YouTube

Come ho sentito nelle ultime settimane, Nintendo of America è stata criticata per il suo presunto trattamento dei lavoratori part-time e degli appaltatori. NoA ha già risposto a uno di questi reclami, affermando che il gigante dei videogiochi è “pienamente impegnato” a fornire un ambiente accogliente e di supporto sia per i dipendenti che per gli appaltatori, osservando come prende sul serio le questioni relative al personale.

Nonostante questo, è stato riferito che lì Crescente malcontento dietro le quinteadesso Ex presidente di Nintendo of AmericaReggie Fils-Aimé ha condiviso i suoi pensieri su presunte questioni sindacali durante un’intervista al Washington Post. Dice che non era l’azienda che conosceva e non era Nintendo che ha lasciato.

Ecco la carrellata completa (tramite Nintendo Everything):

“Ho già letto quella storia. E ancora, a questo punto, sono a tre anni dall’essere presidente di Nintendo of America. È passato molto tempo. Quando ho letto le storie e ho letto i rapporti, mi stupisco me che questo non è il Nintendo che ho lasciato. E quello che intendo con questo è che quando ero in Nintendo, tenevamo regolarmente riunioni ed eventi in cui i nostri partner erano invitati, ecco come ci riferivamo ai nostri dipendenti a contratto. Proprio come un piccolo ad esempio, sono stato conosciuto per offrire pranzi bimestrali e trimestrali con i dipendenti – era un check-in di base. I colleghi sono stati invitati a registrarsi per questo Per quanto riguarda i dipendenti a tempo pieno sono stati invitati. Non abbiamo fatto un differenza. I rapporti che ho sentito mi hanno davvero scioccato perché non è l’azienda che conosco.

“L’obiettivo principale quando ero in Nintendo of America era quello di avere una cultura sana all’interno dell’azienda, e so di essere stato in grado di raggiungerlo. E ciò che viene descritto non suona come una cultura sana”.

Come ha detto Reggie, è stato lontano dalla compagnia per oltre tre anni. Quando dirigeva lo spettacolo, era noto per ospitare pranzi con colleghi e personale e si sforzava di mantenere una “cultura sana”. Questo è in netto contrasto con alcuni dei rapporti attualmente visualizzati su Internet.

READ  Slack si blocca un po', ma sta arrivando una soluzione

Puoi leggere di più su tutto questo nelle nostre storie precedenti:

Poiché questo è un argomento delicato, ti preghiamo di considerare le nostre Regole della community quando ne parlerai di seguito.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply