Reggie spiega perché il Nintendo Wii U non utilizza il supporto del doppio gamepad

Foto: Nintendo Live

La generazione Wii U aveva molto potenziale, ma alla fine la sua vita è stata interrotta a causa delle scarse vendite del sistema. Una cosa che non è mai stata ampliata è la possibilità di giocare non solo con una console, ma con due gamepad allo stesso tempo, consentendo ai giocatori di stringersi insieme per fare qualche azione sul doppio schermo.

Mentre Nintendo ha riconosciuto che era possibile, molti si sono chiesti perché questa funzione non fosse affatto apparsa. In una recente intervista con YouTube, MINIMO MASSIMOAmy, l’ex presidente di Nintendo of America, Reggie Phils, lo ha chiarito. sì, Tecnicamente I GamePad possono comunicare con Wii U, ma altri fattori come la base di installazione del sistema, l’età e la mancanza di giochi o idee uniche per una tale funzionalità hanno avuto un ruolo. Ecco lo scambio completo:

MinnMax: Quando hai presentato per la prima volta il Wii U, tutti ti chiedevano: possiamo usare più Wii U GamePad? E alla fine, è stato divertente, perché i messaggi sono appena usciti e voi ragazzi [Nintendo] Tutti dicevano “Sì, sì, certo che puoi, eccoci qua”… Non è stato mai più chiesto e non è mai stato implementato al meglio delle mie conoscenze… Come è stato dal tuo punto di vista?

Reggie: Bene, la cosa interessante è che con Wii U esisteva un piano di sviluppo completo per tutte le interazioni interessanti e tutte le capacità interessanti che il sistema poteva fare e, in questo caso, più GamePad potevano comunicare tecnicamente con Wii U? La risposta è stata “sì”, ma la base di installazione non era sufficientemente ampia per dare un senso a questo tipo di implementazione. Ancora più importante, l’azienda non ha creato un gioco in cui era necessario un altro GamePad per ottenere un’esperienza eccezionale, e lo sviluppo non è mai durato ed è finito per essere molto breve nella vita di Wii U, e non è mai successo. … affinché queste iniziative prendano vita (almeno dal punto di vista Nintendo) ci deve essere un gioco che guidi quell’app che consenta al giocatore di capire perché hai bisogno di un secondo GamePad come esempio e quel processo di creazione del gioco è solo molto critico.

Quindi ecco fatto, si tratta della bassa base di installazione e della durata della vita, nonché del solito caso di necessità di un gioco che utilizzi correttamente la funzionalità per supportarla. Se desideri saperne di più sulla generazione Wii U di Nintendo, il nuovo libro di Reggie offre altre idee:

READ  I Gallimore DT si aspettano di "Make It Rain" nel 2022

Ti piacerebbe vedere questa funzione implementata? Hai supportato tu stesso Nintendo durante la generazione Wii U? Lascia un commento qui sotto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply