Reazione straziante per gli atleti russi alle Paralimpiadi

La decisione del Comitato Paralimpico Internazionale di mercoledì di consentire a russi e bielorussi di competere come “atleti neutrali” ha suscitato una risposta dolorosa poche ore dopo l’annuncio.

Gli atleti russi dovevano già competere per conto del Comitato Paralimpico Russo, come punizione per lo scandalo del doping sponsorizzato dallo stato alle Olimpiadi di Sochi 2014 e il successivo insabbiamento.

Il Comitato internazionale dei brevetti ha aggiunto ulteriori restrizioni ai russi all’apertura dei Giochi Paralimpici venerdì. La Bielorussia è stata punita per il suo ruolo nell’aiutare l’invasione e la guerra della Russia contro l’Ucraina.

Ma non c’è stata espulsione. Questo ha colpito il nervo.

In una conferenza stampa a Pechino poche ore dopo la decisione, un giornalista, che ha affermato di lavorare per il Kyiv Post, ha chiesto al presidente dell’IBC Andrew Parsons cosa avrebbe detto alla famiglia del giovane atleta Yevin Malyshev.

Malyshev è stato ucciso questa settimana in Ucraina, ma le circostanze della sua morte non sono chiare. “È morto questa settimana mentre prestava servizio nell’esercito ucraino”, ha detto mercoledì la Federazione internazionale di biathlon.

Un giornalista del Kyiv Post ha caricato una foto del giovane che interroga Parsons.

“Non riesco nemmeno a immaginare il dolore che sta provando la sua famiglia in questo momento”, ha detto Parsons. “Posso solo dire loro che i miei pensieri più profondi sono con loro. Questo non è assolutamente giusto. È disgustoso. È contro l’umanità”.

Parsons ha più volte difeso la decisione di non espellere gli atleti russi e bielorussi, affermando che le regole dell’IPC non lo consentono. L’IPC ha sede in Germania e ha affermato che qualsiasi sfratto “sarebbe stato annullato in un tribunale tedesco”.

READ  Il caos si dispiega mentre il pattinaggio libero femminile volge al termine in modo scioccante alle Olimpiadi invernali - NBC Chicago

“Il principio dell’imparzialità politica e della vera fede nel potere trasformativo dello sport dovrebbe essere la nostra stella polare, la nostra forza o forse la nostra scialuppa di salvataggio”, ha aggiunto Parsons.

Il giornalista ucraino ha affermato di essere stato l’unico giornalista del paese ad arrivare a Pechino e ha chiesto di nuovo a Parsons di spiegare perché russi e bielorussi potevano competere, anche come atleti neutrali. Li ha più volte identificati come “aggressori”.

“Non riesco nemmeno a immaginare quanto sia doloroso essere ucraino in questo momento”, ha detto Parsons, il brasiliano. “Cerco di entrare in empatia e cerco di entrare in empatia. È difficile. Il mio paese non è in guerra e la mia famiglia non si nasconde nella metropolitana della capitale della mia nazione”.

Il portavoce dell’IPC Craig Spence ha riconosciuto la riluttanza di molti a consentire a russi e bielorussi di competere.

“Ora abbiamo gli occhi del mondo puntati su di noi e potrebbero non essere d’accordo con la decisione”, ha detto Spence.

Nadine Dorries, il ministro dello sport britannico, l’ha definita una “decisione sbagliata”.

“Loro (IPC) dovrebbero unirsi al resto del mondo nel condannare questa barbara invasione impedendo agli atleti russi e bielorussi di competere”, ha affermato.

Parsons ha affermato che la decisione non è stata unanime tra i suoi 12 membri del consiglio, ma ha affermato che la maggioranza l’ha sostenuta. Non ha fornito i dettagli del voto.

Entrambe le delegazioni saranno escluse dal medagliere e l’IPC ha affermato che non terrà eventi in nessuno dei due paesi “finché la situazione attuale continua”. Parsons l’ha descritta come “la punizione più dura possibile che possiamo infliggere all’interno della nostra Costituzione e delle regole IPC esistenti”.

READ  MLB: La stagione sarà ridotta se non ci saranno accordi entro la fine di lunedì

Invece, atleti provenienti da Russia e Bielorussia gareggeranno sotto la bandiera paralimpica e useranno l’inno paralimpico. L’autorizzazione RPC deve coprire il simbolo “RPC” sull’uniforme in tutti gli eventi e cerimonie. La delegazione della Bielorussia deve coprire la propria bandiera nazionale in uniforme.

L’IPC ha detto che ritirerà anche “l’onore paralimpico” assegnato al presidente russo Vladimir Putin.

Ha detto che gli “ordini dei Giochi Paralimpici” sono stati ritirati anche da: Dmitry Chernyshenko, capo del Comitato Organizzatore di Sochi (attualmente vice primo ministro russo); Dmitry Kozak, vice primo ministro russo (ora vice capo di stato maggiore dell’ufficio esecutivo presidenziale); Oleg Siromolotov, capo dell’Interagency Security Command Center per i Giochi di Sochi (ora viceministro degli affari esteri); Alexander Gorovoy, vice capo dell’Interagency Security Command Center (ora Primo Vice Ministro dell’Interno).

Lunedì, il Comitato Olimpico Internazionale ha spinto gli organismi sportivi a escludere gli atleti russi e bielorussi dagli eventi internazionali, ma ha lasciato la decisione finale ai singoli organi di governo. Il CIO è stato lento a reprimere la Russia, consentendo ai suoi atleti di competere nelle ultime quattro Olimpiadi sulla scia dello scandalo del doping di Sochi.

Il CIO ha affermato che la misura era ora necessaria per “proteggere l’integrità delle competizioni sportive mondiali e la sicurezza di tutti i partecipanti”, ma ha lasciato agli organismi sportivi un modo per superare l’esclusione aggiungendo che russi e bielorussi possono competere come atleti o squadre neutrali in caso di espulsione impossibile causa breve preavviso.

La mossa dell’IPC arriva quando alla Russia è vietato competere in una lunga lista di sport Compresi snowboard, pattinaggio, calcio, hockey, basket, atletica leggera e alcuni eventi di tennis. Alcuni sport come il nuoto non hanno seguito la raccomandazione del CIO di bandire i russi, consentendo loro invece di competere come atleti neutrali.

READ  Russell "non capisce davvero la velocità migliorata della "Mercedes" per la Formula 1

Parsons ha riconosciuto la possibilità che alcuni atleti paralimpici potrebbero rifiutarsi di competere con le loro controparti russe. Ha anche affermato che le opzioni per l’IPC erano “limitate” a causa delle potenziali sfide legali dalla Russia o altrove.

Il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach, non parteciperà alle Paralimpiadi, e ha nominato Parsons – un membro del CIO – a rappresentare l’organismo. Il vicepresidente del CIO Sir Myang Ng avrebbe dovuto partecipare, ma è risultato positivo al COVID-19. Il CIO ha detto che Ing aveva solo sintomi lievi.

Funzionari paralimpici affermano che 648 atleti e 49 delegazioni parteciperanno ai Giochi Paralimpici Invernali. 2.900 atleti hanno partecipato alle Olimpiadi invernali il mese scorso con 91 delegazioni.

I funzionari affermano che 71 atleti russi dovrebbero competere ai Giochi Paralimpici, con 20 dall’Ucraina che si uniranno a loro. L’intera delegazione ucraina dovrebbe arrivare in tempo per la cerimonia di apertura di venerdì. I Giochi Paralimpici termineranno il 13 marzo.

___

Altri sport AP: https://apnews.com/hub/apf-sports e https://twitter.com/AP_Sports

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply