Putin ha avvertito che la Finlandia potrebbe mettere a repentaglio l’adesione alla NATO

HELSINKI (AP) – Il presidente russo Vladimir Putin sabato ha avvertito il suo presidente finlandese che le relazioni tra i due vicini sarebbero “influenzate negativamente” se la Finlandia avesse proseguito i piani per richiedere l’adesione alla Nato.

Sauli Niinisto ha abbandonato la tradizionale politica finlandese di neutralità militare, il che sarebbe un errore perché non ci sono minacce alla sicurezza della Finlandia “, ha affermato Putin dal Cremlino.

“Un tale cambiamento nella politica estera del Paese potrebbe influire negativamente sulle relazioni Russia-Finlandesi, che per molti anni sono state costruite su un senso di buon vicinato e partenariato e reciprocamente vantaggiose”, aggiunge il rapporto.

La risposta è arrivata dopo che Ninisto ha detto a Putin in una conversazione telefonica che il paese nordico non militare, che ha una storia complessa con i suoi più grandi vicini orientali, avrebbe “deciso di fare domanda per l’adesione alla NATO nei prossimi giorni”.

L’ufficio di Ninistow ha dichiarato in una dichiarazione di aver detto al presidente finlandese Putin che la situazione della sicurezza in Finlandia era cambiata radicalmente dall’invasione da parte di Mosca dell’Ucraina il 24 febbraio.E ha sottolineato le richieste della Russia che la Finlandia si ritiri dall’adesione all’Alleanza militare occidentale delle 30 nazioni.

“La discussione con (Putin) è stata diretta, inequivocabile e senza esagerazioni.

Ninisto ha sottolineato di aver già detto a Putin al loro primo incontro nel 2012 che “ogni Paese indipendente aumenterà la propria sicurezza”.

“Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. Aderendo alla NATO, la Finlandia rafforzerà la propria sicurezza e accetterà le proprie responsabilità”, ha affermato Ninisto.

Niinisto ha sottolineato che la Finlandia vuole continuare a trattare bilateralmente con la Russia su “questioni pratiche create dai vicini di frontiera” e spera di impegnarsi con Mosca “professionalmente”, nonostante la possibilità di una futura adesione alla NATO.

READ  Guadagno iniziale di Dow Jones Perez mentre il mercato azionario svanisce; Microsoft ritorna dopo ore

Secondo il Cremlino, i due leader hanno discusso anche dell'”azione militare” della Russia in Ucraina e della possibilità di una soluzione politica. Putin ha affermato che i colloqui tra Mosca e Kiev sono stati sospesi a causa della “mancanza di interesse per un dialogo serio e costruttivo” dell’Ucraina.

Secondo l’ufficio di Ninisto, la telefonata è stata fatta su iniziativa della Finlandia.

La Finlandia condivide un confine di 1.340 chilometri (830 miglia) con la Russia, il più lungo di qualsiasi membro dell’UE.

Giovedì Niinisto e il primo ministro finlandese Sanna Marin hanno approvato congiuntamente l’iniziativa della NATO del loro paese, raccomandando di “fare domanda per l’adesione alla NATO senza indugio” per garantire la sicurezza della Finlandia.

Domenica è previsto un annuncio formale da parte di Ninisto e Marin dalla Finlandia per richiedere l’adesione alla NATO. I socialdemocratici al governo di Marin hanno approvato sabato il tentativo di adesione, aprendo la strada a un voto parlamentare la prossima settimana per approvare la mossa, che dovrebbe passare con un sostegno schiacciante. La domanda formale di adesione sarà quindi presentata al quartier generale della NATO a Bruxelles.

La vicina Svezia deciderà la sua posizione nella NATO in una riunione dei socialdemocratici al potere, guidati dal primo ministro Magdalena Anderson, domenica.

Un potenziale ostacolo all’adesione di Finlandia e Svezia all’alleanza è venuto dalla Turchia, membro della NATO, ha affermato venerdì il suo presidente Egli “non era favorevole” all’idea.

Recep Tayyip Erdogan ha affermato che la Turchia sostiene i combattenti curdi in Svezia e in altri paesi scandinavi che sono considerati terroristi.

Sabato il ministro degli Esteri finlandese Peka Havisto ha dichiarato di aver già invitato il suo omologo turco, Mevlut Cavusoglu, a “ridurre le tensioni”.

READ  Il greggio statunitense è di 130 dollari al barile, il che rende più probabile che la Russia bloccherà il petrolio occidentale tra 13 anni.

Ha detto ai giornalisti all’inizio di una riunione informale dei ministri degli esteri della NATO a Berlino alla fine di sabato: “Credo fermamente che troveremo una soluzione anche a questo problema.

Venerdì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha fatto una telefonata congiunta sia con Ninisto che con Anderson, dove ha sottolineato il suo sostegno alla politica della porta aperta della NATO e il diritto di Finlandia e Svezia di determinare il proprio futuro, la politica estera e gli accordi di sicurezza”.

___

Frank Jordans a Berlino ha contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply