Piccione reale al patè di fegato

| Ricetta tipica esclusivamente umbra |

0
3029
piccione reale al paté di fegato

 di Alessandro Belloco

pubblicato il 15 febbraio 2017 14:44:40

Oggi vorrei presentarvi una ricetta tipica e assolutamente umbra.
Quanti di voi hanno mai cucinato un piccione anche solo ripieno al forno?
Beh, oggi vi presento una versione nuova del piccione reale al patè di fegato.

Ricetta per 2 persone
due piccioni
salvia 4/5 foglie
un ramo di rosmarino
un limone
sale pepe
olio di oliva meglio se umbro
vino rosso
patè di fegato
del pane cotto a legna da abbrustolire

Preparazione
Pulire bene i due piccioni, passarli sul fuoco vivo per bruciare le eventuali penne rimaste e tagliarli a meta suddividendoli in quattro parti.
Andiamo a prendere una padella con il manico, meglio se da 32 cm, in modo che le nostre quattro parti possano entrarci comodamente.
Nella padella versiamo olio quanto basta, quattro cucchiai se non vi sapete regolare; aggiungere le parti del piccione in modo da disporle bene nella padella.
Aggiungiamo il nostro rametto di rosmarino intero, la salvia a pezzetti, meglio se ogni foglia sia divisa in quattro parti.
Poi uno spicchio di limone fatto a pezzettini con la buccia.
Aggiungere un bicchiere di vino, meglio se rosso e mettere il tutto sul fuoco.

Mi raccomando a fuoco lento, e far cuocer a coperchio chiuso per 45 minuti.

Intanto che cuoce potete preparare il patè di fegato.
Io lo faccio da me ma si trova già dal vostro macellaio di fiducia. Dico dal macellaio perché quello prodotto e venduto nei grandi magazzini non è come quello nostrano.

Una volta che si ha il patè mescoliamolo in un padellino a parte con un po’ di succo di limone a fuoco lento su un tegamino.

Una volta che si hanno i piccioni giunti a cottura ottimale. Il tempo è di circa 45 minuti, aggiungiamo il nostro patè con un mezzo bicchiere di acqua, in modo che tutto vada ad amalgamarsi, facendo fare al patè la salsina che ci servirà per guarnire i nostri piatti.

Ora prendiamo i nostri piccioni e andiamo ad impiattare, mettendo in ogni piatto due parti, una sopra l’altra. Quindi prendiamo la salsina del patè e con un cucchiaio e andiamo a guarnire il piccione. Carino sarebbe accompagnarlo con due foglie di salvia e a parte delle olive nere macerate con arancio.

BUON APPETITO