Peter Brook, famoso regista teatrale di Scale and Humanity, muore a 97 anni

Il suo compito, ha detto, era incoraggiare, potenziare, chiarire e perfezionare, non dettare. Aveva smesso di pre-pianificare, o di “bloccare” i movimenti sul palco da giovane regista nel 1946, quando si recò alla prima prova di “Love’s Labor’s Lost” con progetti che, dopo qualche istante con gli attori, si rese conto che erano assurdi inflessibile da strappare immediatamente.

Non si è mai saputo che avesse perso la pazienza durante le prove, a volte concedendosi una rottura divertente. Ma la sua serietà non era in dubbio. Per il signor Brooke, il teatro era “uno specchio completo dell’esistenza umana, visibile e invisibile”, che dovrebbe sfidare sia gli artisti che il pubblico a rivalutare il mondo e le loro vite.

La lunga e vasta carriera del signor Brooke È durato fino agli anni ’90. Nel settembre 2019, la commedia “Why?” È stato scritto da Mr. Brooke e dalla sua assistente di lunga data, Marie Helen Etian, a Brooklyn dopo il suo debutto a Parigi, con un tour programmato in Cina, Italia e Spagna. Il mese successivo è stato pubblicato un nuovo libro, Playing with the Ear: Reflections on Music and Sound.

Con i suoi penetranti occhi azzurri e la calma autorità, Mister Brook aveva un carisma innegabile, anche se non gli piaceva essere descritto come un insegnante. Rifiutò con veemenza il suo titolo, Buddha, perché sentiva di essere ben lontano dal raggiungere la certezza spirituale, e infatti non credeva che alcuna certezza fosse possibile.

Fu influenzato da George Gurdjieff, un mistico che credeva che nulla fosse da dare per scontato, che tutto dovesse essere messo in discussione e che la cooperazione con gli altri fosse vitale. Come ha detto il signor Brooke al Times, Nel 1998 “sono pronto a compromettere la mia opinione, anche ieri, anche 10 minuti fa, perché tutte le opinioni sono relative”.

READ  La pop star Shakira si separa dal calciatore Gerard Pique dopo 12 anni

Emma Popola Contribuire alla redazione dei rapporti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply