Perugia, la città “illuminata”

| Non solo a Natale |

0
1252
funambolo perugia 8 dicembre 2017
La passeggiata

 

Quando è vivo un centro storico, è viva tutta la città. Soprattutto se il centro storico è quello di Perugia, dal pregio artistico e storico di valore inestimabile. (l’8 dicembre alle 17 e il 9 dicembre alle 16 in piazza IV Novembre).

Con la tecnologia led che entra nei segreti dell’acropoli che la notte ammanta ed oscura.

Già questi effetti speciali che, tengono conto delle normative per la riduzione dell’inquinamento luminoso e del risparmio energetico, in ottica Smart City, rappresentano una svolta per la città non solo per il centro storico.

Ma aprire il Natale 2017 con lo start funambolico di Andrea Loreni, è un evento destinato a restare scolpito nell’immaginario cittadino. Un’emozione che compie cento anni. Perché questa è la seconda volta che la città viene “passeggiata” in aria.

Per 110 metri a 40 di altezza. In apnea per chi guarda.

 

***

“Andrea Loreni. Una passeggiata sul vuoto sopra una fune di acciaio lunga 110 metri da 40 metri di altezza dalla Cattedrale di San Lorenzo alla Torre Campanaria di Palazzo dei Priori in due date 8 (ore 17) e 9 dicembre (ore 16). Accensione delle nuovi luci monumentali in Piazza IV Novembre (8 dicembre, ore 18) e incontro con la cittadinanza alla Sala dei Notari (9 dicembre, ore 17)

 

Sospendi l’ordinario e vieni a scoprire tra le architetture di Perugia vestite di nuova luce, un azzardo straordinario: il sottile equilibrio tra la vertigine e la magia di Andrea Loreni che, abbandonato il suolo, sceglie il rischio di perdersi nel vuoto camminando su una fune a 40 metri di altezza.

 

Era il 1911 quando il tedesco Arturo Strohschneider, noto per i suoi audacissimi esercizi di equilibrio, arrivò a Perugia e lasciò sbalorditi centinaia di cittadini accorsi a vedere le gesta di un uomo rimaste indelebili nel ricordo della città. Un secolo dopo, l’8 e il 9 dicembre 2017 (8 dicembre ore 17.00, 9 dicembre ore 16.00), in occasione dell’accensione della nuova illuminazione pubblica dei monumenti di Piazza IV novembre, Andrea Loreni, noto funambolo recordman piemontese che, laureato in Filosofia Teoretica, ormai dal 2006 si dedica alla ricerca della verità artistica camminando sul cavo a grandi altezze, passeggerà su una cavo di acciaio lunga 110 metri, a 40 metri di altezza, che partirà dalla Cattedrale di San Lorenzo alla Torre campanaria di Palazzo dei Priori, passando sopra gli sguardi dei tanti curiosi che saranno presenti a naso in su.

 

 Un evento straordinario fortemente voluto dal Comune di Perugia che inaugurerà il Natale 2017, in collaborazione con il Consorzio Perugia in centro, e realizzato grazie al contributo di CITELUM SA, la società parigina che si sta occupando di riqualificare ed adeguare tutta la nuova illuminazione pubblica del territorio comunale, secondo le normative relative alla riduzione dell’inquinamento luminoso ed al risparmio energetico anche in ottica SMART CITY.

 

Al termine del percorso funambolico mozzafiato, Andrea Loreni accenderà simbolicamente la nuova illuminazione a Led dei monumenti del centro storico, realizzata da CITELUM SA. I monumenti si illumineranno con una nuova luce ed in particolare saranno valorizzati la Fontana Maggiore, la Cattedrale di San Lorenzo (in particolare le facciate su piazza IV Novembre e piazza Danti e il campanile di S. Lorenzo).

 

L’accensione proseguirà sul Palazzo dei Priori con un accento luminoso della facciata su Piazza IV Novembre, le statue del Grifo e del Leone e il prospetto frontale su corso Vannucci; avranno nuova luce le statue dei S.S. Patroni collocate sopra al portale e le logge di Palazzo dei Priori e di Fortebraccio con accento luminoso alla Pietra della Giustizia.

 

L’ 8 dicembre terminata la performance del funambolo, alle 18.00 presso la Sala dei Notari il Sindaco Andrea Romizi, l’Assessore Francesco Calabrese, l’Assessore alla Cultura della Regione Umbria Fernanda Cecchini, la Soprintendente Marica Mercalli, Daniele Bonardi Amministratore delegato di CITELUM SA, illustreranno alla cittadinanza il progetto adottato per la riqualificazione degli impianti d’illuminazione pubblica di Perugia, nonché la portata complessiva dell’intervento sia in ambito tecnologico che di valorizzazione del patrimonio monumentale del Comune.

 

Il 9 dicembre terminata la passeggiata sulla fune, Andrea Loreni alle 17.00 incontrerà il pubblico alla Sala dei Notari per raccontare la sua filosofia di vita e le sue numerose imprese da record.

 

Il Funambolo: le due giornate di esibizione permetteranno al pubblico di godere dello spettacolo di Andrea Loreni che vanta già grande successo in Italia e non solo. Andrea ha camminato sopra l’acqua o immerso nel verde delle montagne, per il cinema e la televisione, in piano e in pendenza, in silenzio o accompagnato da suoni che hanno vibrato insieme alla corda. Ha percorso chilometri su un cavo teso nei cieli di numerose città italiane, tra cui Torino, Bologna, Roma, Venezia, Firenze, Genova, Brescia, Trieste, e all’estero camminando nei cieli della Svizzera, della Serbia, in Israele e lo scorso agosto sopra il lago del Tempio di Sogen-ji in Giappone. Si è trovato a passeggiare sulle teste degli oltre 80 mila spettatori dei concerti del tour 2011 di Vasco Rossi, e il regista Matteo Garrone lo ha fatto esibire su di un cavo infuocato nella scena finale del film “Il racconto dei racconti”. Grazie alla sua bravura e determinazione, il funambolo-filosofo ha battuto molti record di camminata: nel 2011 Andrea ha stabilito quello italiano nei cieli di Pennabilli, in Romagna, percorrendo 250 metri a 90 di altezza tra i colli di Penna e Billi; mentre a Rocca Sbarua, in provincia di Torino, ha passeggiato a 160 metri da terra. L’intuizione dell’assoluto avuta camminando a grandi altezze lo avvicina alla pratica della meditazione Zen, che ha approfondito in Giappone e che porta sempre sul cavo ad ogni suo passo.”