Novembre 27, 2021

Umbrialibera

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Umbrialibera

Perché la Cina è l’ultima resistenza al mondo “Zero Govt”?

Il viaggio è iniziato a Shanghai, dove i due ex professori si sono uniti a un gruppo di altri pensionati. Hanno viaggiato attraverso la provincia di Gansu e la Mongolia interna, rimanendo a letto, facendo colazione e mangiando tre pasti nello stesso ristorante di carne di agnello. Volò a sud verso Xian e cadde nel tempio di 1.300 anni. I loro compagni membri dell’equipaggio del tour hanno visitato un museo d’arte, hanno passeggiato nei parchi e hanno visitato gli amici.

Poi, il 16 ottobre, il giorno in cui avevano programmato di incontrare i Guerrieri di Terracotta, è stato confermato che la coppia aveva un’infezione da virus corona.

Da allora, la Cina è stata Chiusa la città di 4 milioni di abitanti, Così come molte città più piccole e parti di Pechino Ha una nuova esplosione Ha colpito più di 240 persone in almeno 11 province e regioni. Le autorità hanno chiuso scuole e siti turistici. Ci sono siti web del governo completo Ogni mossa della sfortunata coppia e dei loro contatti tentacolari, a che ora sono andati negli hotel e in quali ristoranti si sono seduti sui pavimenti.

La risposta senza ostacoli è il simbolo della politica cinese “zero governo”, che ha servito il paese in modo significativo: la Cina ha registrato meno di 5.000 morti dall’epidemia. L’entità della nuova eruzione, sebbene piccola rispetto a molti altri paesi, è grande per la Cina.

Ma questa politica ha sempre più reso la Cina un emarginato. Stanno riaprendo altre parti del mondo, tra cui Nuova Zelanda e Australia, che un tempo adottavano la tolleranza zero. La Cina è l’unico Paese al mondo che sta cercando di debellare il virus.

“Ogni regione deve aderire rigorosamente alla politica di ‘protezione esterna contro le importazioni e difesa interna contro ritorsioni'”, ha detto domenica il portavoce della Commissione sanitaria nazionale Mi Feng in una conferenza stampa. “Le attuali misure di controllo non possono essere allentate”.

La strategia di austerità del governo è il risultato di un calcolo cinese unico. Le sue prospere esportazioni hanno contribuito a mantenere a galla l’economia. La stretta presa sul potere del Partito Comunista al potere consente di eseguire blocchi e test con sorprendente efficienza. Pechino ospiterà le Olimpiadi invernali a febbraio.

READ  I Browns hanno trasformato una somma consistente in un bonus sul salario rimanente di Odel Beckham per la prossima settimana.

Per molti cinesi, i numeri bassi sono diventati motivo di orgoglio nazionale. Il presidente cinese Xi Jinping ha ripetutamente sottolineato il successo del paese nel controllo, come testimonianza della superiorità del suo modello di regime.

Ma gli esperti – sia in Cina che all’estero – hanno avvertito che questo approccio è insostenibile. In un momento in cui l’opinione pubblica mondiale sta guadagnando forza contro se stessa, la Cina può essere vista sempre più isolata dal punto di vista diplomatico ed economico.

“Il regime pensa di dover mantenere una politica di ‘zero governo’ per mantenere la sua legittimità”, ha detto. Lynette Ong, Politologo presso l’Università di Toronto. “A un costo enorme, però.”

Nelle prime fasi dell’epidemia, la presa del potere da parte del Partito Comunista Cinese è dipesa dalla sua capacità di controllare il virus. I suoi tentativi iniziali di coprire l’eruzione a Wuhan hanno portato a una scioccante espressione di indignazione pubblica. Ospedali straripanti e immagini di pazienti che chiedono aiuto hanno inondato l’internet cinese.

Quando il virus si è diffuso in tutto il mondo, quella descrizione è cambiata. Le dure serrature e le campagne di test di massa della Cina, una volta severamente criticate, hanno creato un precedente per altri paesi. Con l’aumento delle morti nelle democrazie occidentali, Mr. Shi ha insistito ancora e ancora. Ha portato all’indignazione per la risposta iniziale a Wuhan A volte duro nazionalismo.

Altri paesi che hanno adottato politiche “Zero Govt” Sono stati acclamati come modelli Gestione efficiente che privilegia il salvataggio di vite rispetto alla convenienza e alla crescita economica.

Con il virus che si trascina per il secondo anno e l’inizio della variante delta altamente contagiosa, le nazioni stanno riconsiderando le loro strategie. L’Australia, sede del blocco più lungo del mondo, sta eliminando la necessità di isolamento per i residenti vaccinati di ritorno dall’estero. Secondo il sistema neozelandese Eliminato la ricerca per zero questo mese. Fornito da Singapore Viaggio senza isolamento Per turisti vaccinati provenienti da Germania, USA, Francia e molti altri paesi.

READ  L'India esorta il pubblico a evitare Starling sostenuto da Musk fino a quando non otterrà una licenza

La Cina si è rifiutata di cambiare rotta. Quando Zhang Wenhang, un importante epidemiologo di Shanghai, ha suggerito che la Cina imparasse a convivere con il virus quest’estate, ha È stato brutalmente attaccato online Come mercenario di stranieri. L’ex ministro della sanità cinese Chiamato Un simile atteggiamento è irresponsabile.

Il professor Ong ha affermato che il governo temeva qualsiasi sfida alla sua storia di successo epidemico.

“Le epidemie sono diventate così comuni che non sono davvero un evento”, ha detto. “Ma le autorità cinesi vogliono controllare ogni piccola potenziale fonte di instabilità”.

Ci sono ragioni più pratiche per la riluttanza della Cina. Le risorse mediche sono altamente concentrate nelle grandi città e le aree remote potrebbero essere rapidamente sopraffatte dall’aumento dei casi, ha affermato. Zhang Jun, studioso di studi urbani presso la Hong Kong City University.

Inoltre, la Cina ha raggiunto un tasso di vaccinazione completo relativamente alto 75 percento Nella sua popolazione, sono state sollevate domande sull’efficacia dei suoi vaccini domestici.

Inoltre, almeno per ora, la strategia di cancellazione sembra godere del sostegno pubblico. Sebbene i residenti delle aree chiuse si lamentino di restrizioni arbitrarie o eccessivamente rigide sui social media, viaggiare in aree senza azioni legali è relativamente illimitato. I consumatori facoltosi investono denaro in beni di lusso Macchina di lusso Perché non spendono soldi per viaggi all’estero.

“Fino a quando non realizzeranno un certo livello di libertà di movimento, penso che quel tipo di politica del governo zero non colpirà molto duramente il pubblico nazionale”, ha detto il professor Zhang.

Altri governi che scelgono di convivere con il virus potrebbero comunque perdere il controllo. Dopo aver rimosso molte restrizioni quest’estate, Singapore Reimpiegati a settembre Tra l’aumento dei contagi. (Tuttavia, il governo sta andando avanti con le rotte di viaggio.)

Ma gli esperti concordano sul fatto che i costi previsti di zero casi alla fine colpiranno. Della Cina La crescita economica sta rallentando, E viaggi nazionali durante un weekend all’inizio di questo mese È inferiore al livello dell’anno scorso, Turisti intimiditi come una serie di nuovi casi. La vendita al dettaglio si è dimostrata appropriata, si sta riprendendo e diminuire Con ondate di virus.

READ  Possono continuare ad emergere nuovi tipi di COVID-19?

Il paese può anche essere colpito diplomaticamente. Il signor Ji non ha lasciato la Cina Oppure hanno ricevuto un pubblico straniero dall’inizio del 2020, anche se altri leader mondiali si preparano a riunirsi per un vertice di 20 persone a Roma e colloqui sul clima a Glasgow.

L’approccio duro della Cina è fondamentale anche per Hong Kong, una regione semi-autonoma e un centro finanziario globale. I leader di Hong Kong hanno introdotto l’isolamento più lungo del mondo nel tentativo di allineare le proprie politiche di prevenzione del governo con la terraferma. Ignorando avvisi crescenti Da dirigenti d’azienda sull’espulsione di società estere.

Anche chi sostiene le restrizioni si chiede se esista una strategia di uscita.

“Penso che le politiche attuali siano ancora nella giusta direzione”, ha detto il 27enne Jason Cue, cresciuto nella provincia del Gansu, non lontano da Lanzo, con 4 milioni di persone ora rinchiuse. “Ma se le cose continuano così per molto tempo – ad esempio, se l’epidemia continua per altri cinque o 10 anni, o diventa contagiosa – ora è il momento di considerare di cambiare alcune misure”.

In potenziale riconoscimento di tali preoccupazioni, alcuni funzionari hanno espresso l’idea di allentare le restrizioni nonostante la cautela. Gao Fu, capo del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie. Detto in una recente intervista Una volta che il paese ha raggiunto il tasso di vaccinazione dell’85%, “Perché non dovremmo aprire?” Secondo i media cinesi.

Fino ad allora, le persone intrappolate dai blocchi hanno cercato di migliorare la loro situazione. Ci sono notizie di stato Segnalato Circa 10.000 turisti sono intrappolati nello striscione Egin, parte della Mongolia interna, che ha portato al blocco dopo la comparsa dei casi. Per confortarli, l’associazione turistica locale ha promesso Ingresso libero Per tre famosi siti turistici, sarà ripristinato entro i prossimi tre anni.

Liu Yi e Gioia Dong La ricerca ha contribuito.