Papa Francesco visita il Canada per scusarsi degli abusi sugli indigeni nei collegi cattolici

Il Vaticano ha descritto il viaggio come un “pellegrinaggio di penitenza” e domenica il papa sarà accolto a Edmonton dal primo ministro Justin Trudeau e dal governatore generale del Canada Marie Simon.

Mentre si trova nel paese, incontrerà i gruppi aborigeni e affronterà lo scandalo degli abusi e della cancellazione della cultura aborigena nei collegi del paese.

Per decenni, i leader indigeni hanno chiesto le scuse del papa per i danni arrecati ai bambini aborigeni. l’anno scorso, Centinaia di tombe anonime Sono stati scoperti sul terreno di ex scuole residenziali nella Columbia Britannica e nel Saskatchewan.

La Canadian Truth and Reconciliation Commission ha riferito che più di 4.000 bambini aborigeni sono morti per negligenza o abusi nei collegi, molti dei quali erano gestiti dalla Chiesa cattolica.

Ad aprile, il Papa ha detto ai leader indigeni in Vaticano di sentirsi “triste e vergognoso per il ruolo che hanno svolto un certo numero di cattolici, specialmente quelli con responsabilità educative, in tutte queste cose che vi sono successe, negli abusi che avete sofferto e nella mancanza di rispetto per la tua identità, la tua cultura e anche la tua spiritualità”.

Il Papa si recherà anche in Quebec ea Iqaluit, capitale della provincia canadese del Nunavut, durante il viaggio. Sarà accompagnato durante la sua visita da due cardinali canadesi, il cardinale Mark Ole e il cardinale Michael Czerny.

Francis, 85 anni, ha avuto un viaggio in Africa annullato all’inizio di questo mese a causa di problemi al ginocchio.

Ha detto in un’intervista con Reuters che intende ancora visitare Russia All’indomani dell’invasione dell’Ucraina da parte del paese, ha ricevuto critiche per aver dato la priorità a quella destinazione rispetto alla visita dell’Ucraina e per aver in parte incolpato la NATO per l’invasione russa.

“Vorrei andare, è possibile che io possa andare in Ucraina. La prima cosa è andare in Russia per cercare di aiutare, ma vorrei andare in entrambe le capitali”, ha detto Francis.

READ  La Gran Bretagna sta vivendo la sua giornata più calda di sempre, con temperature che raggiungono i 40 gradi Celsius

In un’intervista al quotidiano italiano La Stampa a giugno, Francesco ha affermato che la guerra “potrebbe essere stata in qualche modo una provocazione o non essere stata impedita”.

Papa Francesco ha detto che prima dell’invasione russa dell’Ucraina ha incontrato un “capo di Stato” che era “molto preoccupato per come si sarebbe mossa la Nato”.

Hada Messia e Radina Jegova della CNN hanno contribuito al rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply