Nuove missioni spaziali verso la luna, Giove e un mondo metallico saranno lanciate nel 2023

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie di incredibili scoperte, progressi scientifici e altro ancora.



Cnn

Quest’anno promette di essere fuori dal mondo quando si tratta di missioni spaziali, lanci e prossimi passi nell’esplorazione cosmica.

Nel 2023, la NASA intraprenderà un viaggio in un mondo metallico, veicoli spaziali atterreranno campioni senza precedenti di asteroidi sulla Terra, una storica missione lunare avrà il suo equipaggio e molti nuovi razzi commerciali potranno essere lanciati.

laggiù C’è molto da aspettarsiSecondo l’amministratore della NASA Bill Nelson.

Reperti più sorprendenti da Telescopio WebbE il missioni climatiche Ci dirà di più su come la nostra Terra sta cambiando, la scienza continua sulla Stazione Spaziale Internazionale e gli sviluppi rivoluzionari nel settore aerospaziale con X-59 E il X-57 Velivoli sperimentali e la scelta dei primi astronauti ad andare sulla Luna in più di 50 anni e più.

Nel frattempo, il Agenzia spaziale europea Lancerai una missione su Giove e le sue lune, invierai un satellite per creare una mappa 3D dell’universo e inizierai ad addestrare la nuova classe di astronauti, Che include un astronauta con una disabilità fisica.

Interattivo: le migliori foto spaziali del 2022

Ecco alcuni dei titoli spaziali che puoi aspettarti di vedere quest’anno.

l’anno scorso , Il compito di apertura Il programma Artemis della NASA è stato lanciato con un volo di prova di successo che ha inviato un veicolo spaziale senza equipaggio in uno storico viaggio intorno alla luna. E sebbene il primo volo con equipaggio del programma, la missione Artemis II, non dovrebbe decollare fino alla primavera del 2024, il pubblico potrà presto conoscere i nomi dei fortunati astronauti che saranno a bordo.

L’agenzia spaziale ha già ristretto il suo equipaggio di astronauti a un dominio 18 studenti Idoneo per le designazioni Artemis Crew. E il mese scorso, i funzionari della NASA hanno dichiarato che avrebbero annunciato l’equipaggio di Artemis 2 all’inizio del 2023, quindi le notizie potrebbero arrivare da un giorno all’altro.

La missione Artemis II dovrebbe inviare quattro persone in un viaggio intorno alla Luna e tornare sulla Terra.

La prossima missione successiva, Artemis III, mirerà a far atterrare gli astronauti sulla Luna per la prima volta dal programma Apollo nel 20° secolo.

Anche se quest’anno potrebbero non esserci voli Artemis con equipaggio, la NASA ha in programma di posizionare lander robotici sulla Luna come parte dei suoi sforzi per continuare a studiare il terreno lunare e l’ambiente di radiazioni e per cercare risorse che potrebbero essere . Estratto dalla Luna e utilizzato per l’esplorazione più profonda nello spazio.

Il programma si chiama Commercial Lunar Payload Services, o CLPS, e si basa su partnership con più di una dozzina di aziende che lavorano specificamente per sviluppare i propri lander lunari.

Il primo lander a volare nell’ambito del programma potrebbe essere quello costruito dalla Astrobotic con sede in Pennsylvania, che dovrebbe utilizzare il lander lunare Peregrine per ottenere 11 strumenti di scienza ed esplorazione sulla superficie lunare nei primi mesi del 2023. Atterrerà al Lacus Mortis, un cratere più grande sul lato vicino della luna.

Fino a tre ulteriori missioni CLPS potrebbero essere lanciate nel 2023, secondo Sito web della NASA.

L’attesissima missione Icy Moons Jupiter Explorer conosciuta come succoL’uscita è prevista tra il 5 e il 25 aprile.

La missione ESA, lanciata dallo spazioporto europeo nella Guyana francese, trascorrerà tre anni esplorando in profondità Giove e tre delle sue lune ghiacciate – Ganimede, Callisto ed Europa.

Si ritiene che tutte e tre le lune abbiano oceani sotto le loro croste coperte di ghiaccio e gli scienziati vogliono esplorare se l’oceano di Ganimede è abitabile.

Una volta raggiunto Giove nel luglio 2031, il veicolo spaziale e un gruppo di 10 strumenti effettueranno 35 sorvoli del gigante gassoso e delle sue lune. Alcuni degli obiettivi della missione includono indagare se esiste la vita nel sistema di Giove, come il gigante gassoso ha formato le sue lune e come si è formato Giove.

Boeing ha lavorato per un decennio per sviluppare un veicolo spaziale in grado di trasportare astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale, e si prevede che l’anno 2023 essere generale Che questo nuovo taxi spaziale è finalmente pronto per partire.

Dopo anni di ritardi e sviluppo bloccato, il veicolo spaziale, chiamato Starliner, ha completato un programma Missione di prova senza equipaggio alla Stazione Spaziale Internazionale lo scorso maggio Consideralo un successo. I funzionari della NASA hanno messo gli occhi aprile 2023 Per il primo lancio dell’equipaggio.

La navicella spaziale Boeing CST-100 Starliner viene lanciata su un volo di prova senza equipaggio il 19 maggio 2022.

Starliner dovrebbe integrare i piani della NASA per affidare al settore privato il compito di trasportare gli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale. La capsula Crew Dragon di SpaceX sta già gestendo quella missione e la società mira a lanciare la sua settima missione di astronauti di routine il mese prossimo. Quando Starliner entrerà in funzione, SpaceX e Boeing dovrebbero dividersi i compiti, sperando di mantenere quanto più personale possibile sulla Stazione Spaziale Internazionale prima che la NASA ritiri la vecchia stazione spaziale nel prossimo decennio.

Continuando una delle tendenze più importanti nel volo spaziale negli anni ’20, si prevede che alcune nuove società di razzi commerciali lanceranno veicoli di lancio completamente nuovi che sono interamente di proprietà e gestiti da privati.

SpaceX dovrebbe tentare il primo lancio orbitale del suo gigantesco veicolo spaziale. La società vuole un giorno utilizzare il veicolo per portare i primi esseri umani su Marte, e anche la NASA spera di fare affidamento sul veicolo nel suo programma Artemis.

Il primo veicolo spaziale orbitale di SpaceX SN20 è stato visto vicino al villaggio di Boca Chica, nel sud del Texas, il 10 febbraio 2022.

Sono in lavorazione anche altri due potenti razzi commerciali: il Vulcan Centaur, sviluppato dalla United Launch Alliance, e il New Glenn, un prodotto della compagnia spaziale Blue Origin del miliardario Jeff Bezos. Al momento è previsto il decollo di un razzo Vulcan Inizio 2023, mentre Newglin può iniziare il suo viaggio qualche tempo dopo. (Si noti, tuttavia, che i nuovi razzi sono noti per le gaffe programmate.)

Possono entrare anche molti nuovi razzi più piccoli, specificamente progettati per trasportare satelliti leggeri nell’orbita terrestre. Due startup con sede negli Stati Uniti – Relativity e ABL Space Systems – potrebbero iniziare l’anno con i loro primi lanci previsti rispettivamente dalla Florida e dall’Alaska.

Una zattera di rocce e terra dall’asteroide vicino alla Terra Bennu raggiungerà finalmente la sua destinazione quest’anno quando la navicella spaziale OSIRIS-REx della NASA la riporterà sulla Terra.

La navicella spaziale, la prima missione di ritorno di campioni di asteroidi della NASA, ha fatto la storia quando lo era Campione raccolto con successo da Bennu nell’ottobre 2020.

Osiride Rex Oscillerà vicino alla Terra il 24 settembre E facendo cadere il campione, che conteneva 2,1 once di materiale dalla superficie del Benno, presso lo Utah Test and Training Range. Se il veicolo spaziale è ancora in buona salute, si imbarcherà in una nuova spedizione per studiare altri asteroidi.

I campioni riveleranno informazioni sulla formazione e la storia del nostro sistema solare, così come gli asteroidi che potrebbero essere in rotta di collisione finale con la Terra.

Dopo ritardi imprevistiil lancio del primo veicolo spaziale della NASA progettato per studiare un asteroide metallico è previsto per ottobre.

La missione Psyche intraprenderà un viaggio di quattro anni verso un mondo inesplorato a forma di patata nella fascia principale degli asteroidi tra Marte e Giove. La missione studierà un asteroide ricco di minerali, chiamato anche Psyche, che appare solo come una foschia nebbiosa sui telescopi terrestri e spaziali.

Questa illustrazione mostra la navicella spaziale Psyche che vola vicino a un asteroide con lo stesso nome.

L’oggetto insolito potrebbe essere un nucleo metallico lasciato da un pianeta o un pezzo di materia primordiale che non si è mai fusa, secondo NASA. Psyche potrebbe aiutare gli astronomi a saperne di più sulla formazione del nostro sistema solare. Se Psiche avesse davvero un nucleo, studiarlo sarebbe come scrutare nel nucleo di un pianeta come la Terra.

La missione ha mancato la sua finestra di lancio originale del 2022 a causa di ritardi nei test del software e delle apparecchiature. Il team della missione ha aumentato il personale per terminare i test pre-lancio.

Una varietà di altre missioni dovrebbe essere lanciata nel 2023. Missione di monitoraggio delle emissioni troposferiche della NASA per l’inquinamento, o TEMPOmisurerà l’inquinamento ogni ora sul Nord America.

L’agenzia collaborerà con la Japan Aerospace Exploration Agency e l’Agenzia spaziale europea Missione XRISMo missione di imaging e spettroscopia a raggi X, per esaminare oggetti cosmici a raggi X.

Collaboreranno anche l’Agenzia spaziale europea e la NASA Il compito di Euclide Per esplorare l’energia oscura, una forma di energia misteriosa e invisibile che guida l’accelerazione dell’espansione dell’universo.

Il telescopio astrofisico stratosferico per osservazioni ad alta risoluzione spettrale a lunghezze d’onda inferiori al millimetro, o Missione Astrolancerà un pallone più grande di un campo da calcio dall’Antartide per studiare perché alcune galassie smettono di formare stelle.

Ha chiamato il piccolo satellite della NASA Pioniere della Luna Utilizzerà strumenti innovativi per raccogliere dati sulla quantità di acqua sulla luna.

READ  Creature estinte riempiono una lacuna sconcertante nella documentazione sui fossili

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply