Notizie di guerra russo-ucraina: Putin dice che incontrerà Xi

a lui attribuito…foto di Sergey Poplev

Mentre le sue forze combattono in Ucraina e la sua economia è sotto pressione, mercoledì il presidente russo Vladimir Putin ha assunto un tono di sfida, sostenendo che l’Occidente aveva fallito nella sua “aggressione economica, finanziaria e tecnologica” contro la Russia e che il suo paese aveva guadagnato solo da indignazione globale per la sua invasione.

“Non abbiamo niente da perdere e niente da perdere”, ha detto Putin in una conferenza economica nella città russa dell’Estremo Oriente di Vladivostok.

La dichiarazione di Putin è stata un rifiuto del bilancio umano che la Russia ha subito nella sua estenuante campagna da quando ha lanciato la sua invasione a febbraio. Il suo Dipartimento della Difesa ha riconosciuto centinaia di morti, anche se il totale non è stato aggiornato da mesi. Le stime occidentali sono molto più alte: lo hanno stimato il mese scorso gli Stati Uniti 80.000 soldati russi furono uccisi o feriti durante la guerra.

Putin ha anche detto che incontrerà la prossima settimana un alleato sempre più importante, il presidente cinese Xi Jinping, mentre il leader russo cerca di espandere i legami economici con l’Asia per contrastare gli effetti delle sanzioni occidentali. Ha insistito sul fatto che l’invasione, giunta al suo settimo mese, aveva elevato la posizione internazionale di Mosca e che la repressione del dissenso stava ripulendo la Russia da elementi “dannosi”, compresi i giornalisti che avevano lasciato il paese dall’inizio del conflitto.

“Certo, c’è una certa polarizzazione in corso – sia nel mondo che all’interno del paese – ma penso che questo sarà solo vantaggioso”, ha detto Putin. “Perché tutto ciò che è superfluo, dannoso e tutto ciò che ci impedisce di andare avanti sarà respinto”.

READ  Il Forum economico "Russian Davos" di Vladimir Putin a San Pietroburgo è davvero un grande e triste pasticcio

Ha anche riaffermato la sua interpretazione della guerra in Ucraina come il culmine degli sforzi per sabotare un ordine mondiale ingiusto guidato dagli Stati Uniti, affermando che i paesi occidentali “si sforzano di mantenere un precedente ordine mondiale di cui solo beneficiavano”.

I commenti di Putin sono arrivati ​​mentre le sue forze affrontano una situazione sempre più difficile in prima linea in Ucraina, dove non sono state in grado di controllare una città chiave per più di due mesi. L’Ucraina sta lanciando un contrattacco che secondo i suoi funzionari sta mostrando i primi segni di successo.

“Tutte le nostre azioni mirano ad aiutare le persone che vivono nel Donbass”, ha detto Putin, riferendosi alla regione dell’Ucraina orientale che le sue forze hanno cercato di conquistare, e ha promesso di adempiere a questo “dovere fino alla fine”.

Il presidente russo ha cercato di infondere fiducia sul fatto che gli sforzi dell’Occidente per isolare Mosca erano destinati a fallire. Durante la partecipazione a un panel sul palco con il leader del Myanmar e il primo ministro della Mongolia, e con il terzo membro più alto del Partito comunista cinese, ha suggerito che la Russia potrebbe spostare i suoi flussi commerciali verso l’Asia.

“Non importa quanto qualcuno voglia isolare la Russia, è impossibile farlo”, ha detto Putin. “Guarda solo la mappa.”

Putin ha affermato che la valuta e i mercati finanziari russi si sono stabilizzati, l’inflazione è stata domata e la disoccupazione è stata mantenuta ai “minimi record”. I suoi commenti rosei, tuttavia, sono stati mitigati dai responsabili delle politiche economiche, i quali affermano che l’economia russa impiegherà anni per riprendersi ai livelli prebellici e che la sua crescita vacillerà finché saranno in vigore le sanzioni occidentali. Molti analisti si aspettano anche ulteriori shock poiché i paesi europei continuano a portare avanti piani per ridurre drasticamente i loro acquisti di petrolio russo entro la fine dell’anno.

READ  La regina Elisabetta non tornerà a Londra per nominare un nuovo Primo Ministro britannico per la prima volta nel suo mandato

Putin ha usato parte del suo discorso per mettere in discussione un raro esempio di cooperazione tra Russia e Ucraina: un accordo mediato dalle Nazioni Unite per consentire l’esportazione di grano ucraino attraverso il Mar Nero.

Ha accusato i paesi occidentali di “imbrogliare” deviando le navi dai paesi più poveri del mondo e non ha fornito prove per questa affermazione. Putin ha detto che si consulterà con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sull’adeguamento dei termini dell’accordo per limitare il flusso di grano verso i paesi occidentali.

Funzionari statunitensi hanno definito fuorvianti i commenti di Putin, affermando che enormi quantità di grano stanno raggiungendo paesi bisognosi al di fuori dell’Europa. La scorsa settimana, una nave del Programma alimentare mondiale che trasportava 23.300 tonnellate di grano ucraino è arrivata a Gibuti, nel Corno d’Africa, e una seconda nave che trasportava 37.000 tonnellate. Parti per lo Yemen.

Un alto funzionario statunitense ha affermato che i commenti di Putin potrebbero essere letti come l’ultimo tentativo del leader russo di creare un cuneo tra le nazioni occidentali e quelle in via di sviluppo nel sud del mondo, il che potrebbe portare a maggiori pressioni per porre fine ai combattimenti a condizioni favorevoli a Mosca.

Michael Crowley Contribuire alla redazione dei rapporti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply