Nel “reboot”, tutto il vecchio è nuovo, alla trasmissione

In un recente incontro negli uffici di Hulu davanti a caffè e acqua in bottiglia, una mezza dozzina di dirigenti si è divertita a mostrare una nuova serie. Beh, non è del tutto nuovo. Idea: riavvio dell’amata commedia dei primi anni 2000 su una famiglia mista, “Step Right Up”. Sebbene sia terminato bruscamente dopo la partenza del suo presentatore, lo spettacolo ha trovato, sorprendentemente, un forte pubblico in trasmissione, in particolare tra le note di un’analisi, una famiglia e un quartiere “dal vivo per ridere”.

“Siamo sicuri che non siano solo le persone a lasciare tutto ai cani?” chiede il collega.

Il suo capo ha espresso un’altra preoccupazione: i riavvii contano ancora? La sua squadra gli risponde con una lista lunghissima che include “Casa piena” “Come ho conosciuto tuo padre?” “Veronica Marte” “Gilmore Girls” “gossip Girl,” “Anni delle meraviglie” “Festa dei Cinque” Festeggia ancora e ancora.

“Che diavolo è questo?” disse il capo, convinto. “Rifacciamo qualcosa di originale.”

Questa è la scena di apertura di “Reboot”, una commedia Hulu di mezz’ora dello show maker Stefano Levitano (“Famiglia moderna,” “Mi hai appena lanciato!”) con una premessa impeccabile che nessuno sembra aver mai pensato alle banane prima. Parte dello spettacolo, presenta una commedia familiare multi-camera, annidata all’interno di una commedia sul posto di lavoro con una telecamera e inserita in una parodia di Hollywood dietro le quinte. La serie è anche un referendum – molto divertente – sul modo in cui le sitcom sono progredite negli ultimi decenni e sulla loro transizione dalla rete al cavo e alla trasmissione.

“È davvero uno sguardo pieno di sentimento alla nostra attività”, ha detto Levitan, parlando da un ufficio a casa con slot per “Famiglia moderna” in background. “Personaggi strani, situazioni strane e incontri importanti che hai per qualcosa di incredibilmente banale e imbarazzante. È davvero un foraggio meraviglioso per la commedia”.

Levitan ha avuto per la prima volta l’idea di “Reboot” diversi anni fa, quando “Roseanne” è tornata. poi scomparsodopo un tweet razzista pubblicato dalla star del film, Roseanne Barr, e successivamente di nuovo indietronessuna barra, tipo Conner. Ha acceso il suo interesse per il presunto dramma dietro le quinte.

“Ricordo di aver pensato tra me e me, OK, questo è lo spettacolo che voglio vedere”, ha detto. “Modern Family” ha ancora diverse stagioni da fare. Pensava che nel frattempo qualcun altro si sarebbe inventato la stessa idea, ma nessuno l’ha fatto. O comunque nessuno era verde. Quindi ha portato la sua offerta a Hulu. (Ha un accordo generale con la 20th Television ed è, come Hulu, parte della Walt Disney Company.)

READ  La Disney manda il film campione d'incassi nelle sale dopo un enorme successo di trasmissione

Ho chiesto a Karey Burke, presidente della 20th Television, che ha contribuito a sviluppare “Reboot”, se i dirigenti di Hulu nella vita reale hanno espresso qualche preoccupazione sulla satira dello show. (C’è una sorprendente critica a “The Handmaid’s Tale” nella beta, per esempio.)

“Lo adorano”, ha detto. “E non so che altre piattaforme saranno in grado di gestire gli zinger con la stessa grazia che hanno loro”.

Craig Erach, presidente di ABC Entertainment, e gli stream originali di Hulu e Disney in TV lo hanno confermato, dicendo che lui e i suoi veri colleghi si sono divertiti a condividere la battuta. Ha detto: “Ci è piaciuto molto”. “È divertente. Ed è divertente perché probabilmente suona bene.”

Non tutte queste battute prendono di mira i servizi di streaming. Prendendo di mira un gruppo di reti, Levitan ha trascorso gran parte della sua carriera. Altri stanno cercando cambiamenti nel formato della sitcom stessa. Molti di questi ultimi sono stati espressi sotto forma di dibattiti tra Paul Reiser di Gordon, che ha creato “Step Right Up”, e Hannah di Rachel Bloom, la scrittrice e regista millenaria che ha fornito il riavvio.

“La commedia si è evoluta dall’ultima volta che ho scritto per la TV”, dice Hannah con cautela. “Voglio dire, francamente, intere specie si sono evolute.”

Parte di questa evoluzione ha allontanato le sitcom dallo stile multicamera del pubblico dal vivo, il regno delle commedie in studio come “Step Right Up”, a formati a telecamera singola visivamente più sofisticati. Il passaggio dalla rete alla trasmissione, una mossa che il programma Replay sta esplorando, ha portato altri cambiamenti. Questo nuovo “Step Right Up” non ha più bisogno di attenersi a un formato di 22 minuti con trame A, B e C e mettere in pausa le interruzioni pubblicitarie. Ora è consentito materiale più sessualmente esplicito, così come le oscenità.

“È il mondo delle sitcom, ma è in streaming”, ha detto Reiser in un’intervista, parlando del passaggio alla trasmissione in generale. “Quindi puoi dire quello che vuoi e non riderai necessariamente.”

READ  Zoe Kravitz si rammarica di aver schiaffeggiato Will Smith all'Oscar: "È un momento spaventoso per avere un'opinione"

Ma i vecchi vincoli stanno morendo duramente. Sebbene “Step Right Up” abbia assunto un nuovo aspetto, la maggior parte degli episodi di “Reboot” onora ancora la struttura in tre atti. E se la linea di perforazione e la forma del gruppo di perforazione hanno dato un pavimento, rimangono gli schemi A, B e C. “Sono inerenti”, ha detto Levitan. “È così incarnato nelle mie ossa ora che gli spettacoli avranno un certo senso della struttura e della trama”.

Tuttavia, come mostra “Reboot”, poiché la maggior parte delle commedie degli anni ’80, ’90 e 2000 sono state riviste, il contenuto è cambiato. È raro che vengano trasmesse battute su donne, gay, persone con disabilità e persone di colore. Levitan ha coniato questo come un limite, se buono.

“L’intera cultura di #MeToo si è risvegliata, è cambiata dove puoi andare e, in generale, in modo positivo”, ha detto. “Il punto in cui diventa complicato è quando tutti hanno così tanta paura di offendere qualcuno che non ti avvicini nemmeno più alla linea”.

Bloom, che ha co-creato la sitcom “Ex fidanzata pazza” Vede questa nuova sensazione come un’opportunità, non un freno o motivo di preoccupazione. Ha detto: “C’è uno stato di vigilanza che viene chiesto alle persone ora che non è stato chiesto prima”. “Penso che ci renda tutte persone migliori, comici migliori”. E le piace interpretare Hannah, anche con una mancanza di umorismo di tanto in tanto.

“La ragazza che indossa giacche larghe con ansia?” disse Bloom. “Conosco quella persona.” Reiser, che si è descritto come “un po’ più coscienzioso di Gordon”, era d’accordo con il suo co-protagonista. Ha detto: “Non capisco mai le persone che dicono: ‘Non puoi più fare quella battuta’. Io dico: ‘Perché vuoi? Quanto vuoi una battuta? È un po’ scortese e insensibile.'”

Alcune delle scene più forti di “Reboot” sono quelle ambientate nella stanza degli sceneggiatori che amplificano quella tensione. Gli scrittori assunti da Hannah – un uomo eccentrico e due donne di colore – si scontrano apertamente con scrittori ebrei più vecchi della conoscenza di Gordon. In una scena, uno scrittore più giovane critica una battuta fatta dalla veterana televisiva Salma (Rose Abdo, miglior giocatrice della serie nascosta).

READ  Bad Guys, 'Sonic 2' ha battuto facilmente 'Animali fantastici' - The Hollywood Reporter

Salma risponde: “Pensavo che i gay dovessero essere divertenti”. Ma alla fine hanno trovato uno scherzo che tutti hanno amato. Implica la caduta. I Pratfalls sono divertenti, qualunque cosa accada.

Ma “Reboot” non è solo divertente. C’è una dolcezza costante e una sensazione che le persone possono cambiare, di solito in meglio.

“Questo è qualcosa di molto eccitante nello show”, ha detto Keegan-Michael Key, la star di “Step Right Up”. “È un segno distintivo di Steve Levitan, vero, quel senso di apertura verso le persone?”

“Step Right Up” è il riavvio al centro, ma quasi tutti i personaggi si riavviano in un modo o nell’altro, per riprendersi dal divorzio, dalla dipendenza e dal teatro regionale. Levitan ha menzionato come i fan gli hanno detto come “Modern Family” li ha aiutati a superare i momenti difficili della loro vita. Spera che “Reboot”, uno spettacolo sulle élite di Hollywood con Bentley, portafogli immobiliari e le loro relazioni con i re del Nord, faccia lo stesso.

“Portare un po’ di risate nella vita delle persone è davvero divertente”, ha detto.

Il riavvio rimane neutrale sulla questione del valore dei riavvii stessi. Molte persone nel mondo reale sembrano nient’altro che accaparramenti di proprietà intellettuale a buon mercato e pochi migliorano l’originale. Alcuni sono così cupi che avvelenano retroattivamente i loro antenati. I creatori e le star di “Reboot” avevano opinioni contrastanti sul look. O nessuna vista.

“Non credo sia mio da dire”, ha detto Levitan. “Sì, preferirei non irritare il fumetto.” Reiser è sopravvissuto a un riavvio “pazzo di te” Praticamente intatto e sembrava ottimista riguardo all’aspetto. Bloom era meno di questo.

“La parte più eccitante del riavvio per me è il titolo del riavvio in arrivo”, ha detto. Di solito il riavvio stesso è stato deludente.

Key suonava più ottimista. Credeva che i riavvii potessero funzionare, almeno in teoria, e potessero essere innovativi se l’idea dell’animazione fosse abbastanza avvincente. “Penso davvero che sia possibile”, ha detto. “È tutta una questione di angoli.”

Fino a quando Hollywood non scoprirà quegli angoli, dobbiamo solo fare i conti con qualcosa di originale. Come “riavvio”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply