MLB: gli Spring Training Games sono stati posticipati almeno fino al 5 marzo

3 in punto: La MLBPA ha rilasciato la seguente dichiarazione in risposta all’annuncio della lega:

La MLB ha annunciato oggi che l’inizio degli Spring Training Games “deve” essere posticipato. questo non è vero. Nulla richiede alla Lega di ritardare l’inizio degli allenamenti primaverili, come tutto ciò che richiede in primo luogo la decisione della Lega di attuare lo spegnimento. Nonostante queste decisioni del campionato, i giocatori rimangono impegnati nel processo di negoziazione”.

13:18: La Major League Baseball ha annunciato venerdì che le sue partite di allenamento primaverili non inizieranno almeno fino al 5 marzo. Il ritardo nell’inizio dell’allenamento primaverile era una conclusione scontata tra la lotta sindacale in corso tra la lega e il sindacato dei giocatori, ma l’annuncio di oggi rende il ritardo ora. programma ufficiale.

“Ci dispiace che senza un contratto collettivo di lavoro, dobbiamo posticipare l’inizio delle nostre partite dello Spring Training a non oltre sabato 5 marzo”, ha affermato la MLB in una nota. “Tutti i 30 club sono uniti nel loro forte desiderio di riportare i giocatori in campo e i tifosi sugli spalti. I club hanno adottato una politica sulle uniformi che prevede un’opzione per il rimborso completo dei tifosi che hanno acquistato i biglietti dai club per uno qualsiasi dei partite di allenamento primaverili che non si svolgono”.

Non esiste un calendario chiaro per quando le due parti potrebbero raggiungere una soluzione. Fino a questo punto sono mancati progressi di qualsiasi tipo, poiché l’incontro di ieri tra MLB e MLBPA sarebbe durato solo 15 minuti. In una dichiarazione odierna, l’Associazione ha confermato che le parti torneranno al tavolo dei negoziati lunedì e si aspettano di tenere trattative quotidiane per tutta la settimana.

READ  La NFL sospende il proprietario dei Miami Dolphins, spoglia la squadra di scelte al draft nel tamper della sonda e nei carri armati

“Ci impegniamo a raggiungere un accordo che sia equo per ciascuna parte”, si legge in una dichiarazione della MLB. “Lunedì, i membri del comitato negoziale dei proprietari si uniranno a un incontro personale con il sindacato dei giocatori e rimarranno ogni giorno per la prossima settimana per negoziare e lavorare sodo per iniziare la stagione in tempo”.

Gli incontri quotidiani tra le due parti la prossima settimana saranno la cosa più vicina allo stato di urgenza in mostra da quando il blocco è stato attuato il 2 dicembre. Il commissario Rob Manfred ha descritto la chiusura come un modo per “avviare i negoziati”, ma la lega ha poi aspettato più di sei settimane per inviare una controfferta al sindacato. In totale, da quando il blocco è stato attuato più di 11 settimane fa, le parti hanno tenuto sei incontri di persona. La riunione su base giornaliera la prossima settimana quasi raddoppia il totale.

Naturalmente, i fan hanno giustamente espresso grande frustrazione per la mancanza di progressi e, forse in modo più confuso, per la mancanza di trattative effettive tra le due parti. Il ritardo nell’inizio del programma primaverile è l’indicazione più chiara fino ad ora di una legittima possibilità che le partite della stagione regolare vengano saltate di fila. Manfred la scorsa settimana ha descritto la possibilità di perdere le partite della stagione regolare come un “risultato disastroso per l’industria” prima di esprimere ottimismo sul fatto che la giornata di apertura si svolgerà il 31 marzo, come previsto.

Manfred ha aggiunto che la lega vorrebbe “idealmente” quattro settimane di allenamento primaverile, anche se le possibilità che ciò sembrino scarse. È probabile che venga raggiunto un accordo la prossima settimana, che darebbe a squadre e giocatori una settimana (o poco più) per tornare al campo e prepararsi per le partite che inizieranno intorno alla data del 5 marzo menzionata nell’annuncio di oggi. Anche questo lascerebbe i club con poca timidezza per quattro settimane di partite di esibizione, ma il calcio d’inizio del 5 marzo per la Cactus League e la Grapefruit League alla fine si tradurrebbe “solo” in quasi una settimana di gare primaverili perse. Gli Spring Training Games avrebbero dovuto iniziare il 26 febbraio. Bombardieri e caccia avrebbero dovuto iniziare a fare rapporto al campo questa settimana.

READ  L'Ohio State sarà senza Jackson Smith-Nigegba, Cameron Brown e un totale di 10 giocatori contro il Wisconsin

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply