Mitch McConnell ha definito il discorso di Biden “irregolare” e “fino al suo ufficio”.

“Quanto profondo – profondo – non il presidente”, ha detto mercoledì il repubblicano del Kentucky a Capitol Hill. “Conosco, amo e rispetto personalmente Joe Biden da molti anni. Non riconosco la persona che era sul palco ieri”.

“Nei continui momenti della storia, presentano una scelta”, ha detto Biden nel suo discorso. “Vuoi stare dalla parte del dottor King o George Wallace? Vuoi stare dalla parte di John Lewis o Bull Connor? Vuoi stare dalla parte di Abraham Lincoln o Jefferson Davis?”

Nonostante la pressione di Biden, è improbabile che i Democratici del Senato approvino una legislazione perché è improbabile che influenti centristi come Joe Mancin del West Virginia e Kirsten Cinema dell’Arizona sostengano le necessarie modifiche alle regole.

McConnell sembra aver riconosciuto che i Democratici non hanno abbastanza voti per rimuovere Filippo e che sono necessari 60 voti per approvare la maggior parte della legislazione, con Biden che paragona “senatori bipartiti a traditori diretti”.

“Non puoi trovare una pubblicità migliore per Philippster di quella che abbiamo visto ora, un presidente che abbandona l’insistenza razionale sulla pura, pulita, retorica”, ha detto McConnell. “Un presidente grida che 52 senatori e milioni di americani sono razzisti, dimostrando perché hanno costruito il Senato per mettere alla prova il suo potere se non ha ottenuto ciò che voleva”.

In risposta alle aspre critiche di McConnell, Biden ha detto ai giornalisti che al Senato piaceva il presidente del GOP e ha definito McConnell “un amico”.

Molti senatori democratici vogliono cambiare le regole delle Filippine per consentire alla legislazione del Senato di espandere l’accesso alle urne durante l’assedio repubblicano. Nell’ultimo anno, 19 stati hanno approvato 34 leggi che limitano in qualche modo il voto. Analisi del Brennan Center for Justice da parte dei liberali.

Quando è stato chiesto da Jack Tapper della CNN sul sfacciato attacco di Biden ai suoi nemici, il Senato dell’Illinois. Dick Durbin ha affermato che gli stati a guida repubblicana sono “… stanchi di adottare misure per garantire che un minor numero di americani vada alle urne”. Durbin ha affermato che ci sono “paralleli” tra ciò che stanno facendo oggi e ciò che i separatisti hanno fatto in passato per ridurre il diritto di voto degli elettori neri.

READ  Musk di Tesla ha venduto azioni per un valore di $ 930 milioni

“Forse il presidente è andato un po’ troppo oltre nella sua retorica – alcuni di noi lo fanno – ma i principi e i valori di base in gioco sono molto simili”, ha detto il numero di sala. 2 Durbin, un democratico, ha aggiunto.

Uno dei progetti di legge che i Democratici al Senato vogliono approvare Freedom of Voting Act, John Lewis Voting Rights Advancement Act e Electoral Statistics Act.
Senato Democratici sull'orlo della sconfitta nella legge elettorale nonostante le frenetiche pressioni

Il primo disegno di legge apporterebbe modifiche sostanziali, tra cui stabilire il giorno delle elezioni come un giorno festivo, imporre la registrazione degli elettori lo stesso giorno, garantire che tutti gli elettori possano richiedere schede elettorali per corrispondenza e ripristinare il diritto di voto federale agli ex delinquenti una volta rilasciati dalla prigione. La seconda misura ripristinerebbe il potere del governo federale di controllare le leggi statali sul voto per prevenire la discriminazione contro gli elettori di minoranza. Il terzo disegno di legge chiarirebbe ulteriormente il processo di certificazione delle elezioni presidenziali dopo che l’allora presidente Donald Trump e i suoi consiglieri avevano esortato l’allora vicepresidente Mike Pence a eliminare la lista degli elettori di Biden il 6 gennaio 2021.

La portavoce del Comitato nazionale democratico Ammar Moussa ha definito il discorso di McConnell di mercoledì una “rabbia” ipocrita, sottolineando che il Senato aveva cambiato le sue regole per rimuovere Philippester dai candidati alla Corte Suprema di Trump. McConnell lo ha fatto dopo che i Democratici sotto il presidente Barack Obama hanno cambiato le regole per i candidati giudiziari di livello inferiore, accusando McConnell di bloccare o ritardare molti dei suoi candidati.

“Mentre McConnell guida i repubblicani nella guerra incessante contro la difesa del diritto di voto e la difesa ipocrita delle regole del Senato, il presidente Biden e i Democratici continuano a lottare per proteggere i diritti fondamentali degli americani”, ha affermato Moussa. “Mitch McConnell può salvare le sue lacrime di coccodrillo: il popolo americano lo vede bene”.

READ  Perché la partenza di Crouton sta causando più problemi ai motociclisti

McConnell ha sostenuto che c’erano più giorni di votazione anticipata in Georgia che in Delaware o New York.

“Non ci sono scuse in Georgia, nessun voto in Delaware e New York”, ha detto McConnell. “Se la Georgia o il Texas propongono le emergenze di Jim Crowe, molti stati guidati dai democratici dovrebbero fare lo stesso”.

McConnell ha detto mercoledì che i Democratici stanno minando le elezioni del 2022 perché i sondaggi mostrano il tasso di approvazione di Biden sott’acqua.

Coloro che hanno predicato sulla forza e la santità della nostra democrazia da novembre 2020 al 21 gennaio stanno cercando di legalizzarla se perde le prossime elezioni “, ha affermato McConnell.

La storia è stata aggiornata mercoledì con ulteriori miglioramenti.

Fredreka Schouten della CNN Contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply