Mentre Biden chiede aiuto ai sauditi per il petrolio, i funzionari dell’energia degli Stati Uniti affermano di essere stanchi di “diffamare”

come Presidente Biden Dirigendosi in Arabia Saudita questa settimana per chiedere una maggiore produzione di energia dal paese mediorientale, i funzionari del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti affermano che Biden dovrebbe invece visitare lo stato.

“Pensiamo che il Texas sia molto più vicino dell’Arabia Saudita”, ha detto a Fox News Digital il CEO dell’American Exploration and Production Council, Ann Bradbury. “E il presidente Biden non ha bisogno di viaggiare dall’altra parte del mondo per risolvere questa crisi energetica. È proprio qui a casa”.

“Se l’amministrazione è seriamente intenzionata ad aumentare l’offerta, dovrebbe incontrare i produttori in patria, non i governi all’estero”. Società petrolifera americana ha detto la portavoce Christina Noel.

Il presidente Joe Biden si recherà in Arabia Saudita questa settimana per chiedere al paese di produrre più petrolio con l’aumento dei prezzi del gas negli Stati Uniti. (Foto AP/Evan Vucci/Sala stampa AP)

Il tour di Biden in Medio Oriente include visite in diversi paesi, incluso Israele. La Casa Bianca afferma che il presidente affronterà le questioni geopolitiche mentre è lì.

L’inflazione alle stelle spinge gli acquirenti a lavorare più a lungo ea cambiare dieta con l’aumento dei prezzi

Ma con i prezzi elevati del gas e l’inflazione bollente, la sua Venerdì viaggio in Arabia Saudita, E la diplomazia energetica nel regno del petrolio sarà la parte più seguita del viaggio. Tra le critiche ai diritti umani nei confronti dell’Arabia Saudita, compreso il trattamento riservato agli omosessuali e l’uccisione di Jamal Khashoggi.

READ  Ultimi aggiornamenti sulla guerra Russia-Ucraina - The Washington Post

“In questo programma più ampio, avremo l’opportunità di parlare di sicurezza energetica con i leader dell’OPEC in Medio Oriente, che hanno discusso della sicurezza energetica durante i loro viaggi in Europa e nell’Indo-Pacifico”, ha detto lunedì ai giornalisti il ​​consigliere per la sicurezza nazionale Jack Sullivan.

“I diritti umani sono gli interessi strategici dell’America. La sicurezza energetica, fermare il terrorismo e cercare la pace in un luogo come lo Yemen”, ha aggiunto Sullivan.

Il re saudita Salman in videochiamata

Il presidente Biden incontrerà il re saudita Salman durante la sua visita nel regno del petrolio ladro questa settimana. (sala stampa AP/AP tramite l’agenzia di stampa saudita)

L’inflazione è aumentata del 9,1% a giugno, più velocemente del previsto nel nuovo periodo di 40 anni

Tuttavia, Leslie Baier, CEO dell’Energy Staff and Technology Council, ha detto a Fox News Digital che Biden non avrebbe bisogno di chiedere più petrolio ai sauditi se dovesse cambiare. La posizione della sua amministrazione sulla produzione interna.

“In primo luogo, lo stigma del settore ci impedisce di poter accedere al capitale di cui abbiamo bisogno per investimenti a lungo termine nella produzione. Questa è davvero l’area principale che può frenare la produzione”, ha affermato Bayer. “Danneggia anche la nostra capacità di ottenere lavoratori”.

Name ha anche criticato i regolamenti proposti dalla Securities and Exchange Commission e ha affermato che il piano quinquennale degli interni sulle vendite di leasing di petrolio era inadeguato.

“L’industria non può dire da un lato, ‘Devi produrre di più’ e dall’altro legarci le mani”, ha detto.

“I messaggi e le politiche incoerenti e ostili che abbiamo visto da questa amministrazione sono stati un notevole vento contrario”, ha aggiunto Bradbury.

READ  Adele afferma che Spotify smetterà di convertire gli album per impostazione predefinita

L’industria energetica reagisce al commento di PSAKI sui contratti di locazione di petrolio e gas

Nel frattempo, la Casa Bianca ha affermato che la produzione nazionale di petrolio è in aumento e le compagnie petrolifere hanno una maggiore capacità produttiva.

“Sotto il presidente Biden, la produzione di petrolio degli Stati Uniti aumenterà e presto raggiungerà livelli record. In effetti, gli Stati Uniti hanno prodotto più petrolio nel primo anno del presidente Biden rispetto ai primi due anni della precedente amministrazione e altri 9.000 permessi di perforazione autorizzati rimangono inutilizzati da compagnie petrolifere”, ha affermato il comunicato stampa della Casa Bianca. Il portavoce Abdullah Hasan ha detto a Fox News Digital.

Hasan ha aggiunto: “Il presidente Biden è impegnato a fare tutto il possibile per abbassare i prezzi alla pompa, e le compagnie petrolifere e del gas non dovrebbero usare questo momento come scusa per non trasferire i loro risparmi ai consumatori alla pompa”.

Un commento della Casa Bianca sui contratti di locazione di petrolio e gas ha affrontato la questione davanti ai rappresentanti del settore. Bradbury l’ha definita “una falsa pista”, mentre Bayer ha detto che “alcuni permessi sono fattibili e altri no”, citando molti come rimasti inutilizzati.

Biden ha recentemente chiesto alle stazioni di servizio di abbassare i prezzi poiché i prezzi del petrolio hanno moderato i loro massimi recenti. La Casa Bianca ha accusato i produttori di petrolio di approfittare dell’aumento dei prezzi per aumentare i propri profitti durante la guerra russa contro l’Ucraina.

Pozzi petroliferi fuori Williston, North Dakota

La Casa Bianca vuole che il settore energetico produca di più. (Tyler Olsen/FOX Business/FOX Business)

Ma Baer e Bradbury hanno detto che la Casa Bianca non ha capito commenti del genere FATTI DI ECONOMIA ENERGETICA.

READ  John Fetterman è tornato in campagna dopo un ictus

Clicca qui per saperne di più su Fox Business

“Il difetto fondamentale è che non riconosce l’economia e i mercati industriali globali”, ha affermato Bayer. “Quindi non sono le raffinerie, non i produttori di petrolio che determinano il prezzo del petrolio o il prezzo del gas naturale. È il mercato globale”.

Bradbury ha aggiunto: “Mostra un malinteso fondamentale del nostro settore. Il nostro settore è chi prende i prezzi, non chi fissa i prezzi. E, sai, non sento molta simpatia da quei democratici. I prezzi sono diventati negativi. Un anno e mezzo fa.”

La Casa Bianca non ha elaborato all’inizio di questa settimana alcuna richiesta specifica per Biden mentre si trova in Arabia Saudita, dove le alte temperature supereranno i 110 gradi per le prossime due settimane, con minime negli anni ’80. Ma ha chiarito che Biden avrebbe chiesto più petrolio ai sauditi.

“Non entrerò in una caratterizzazione specifica di ‘abbastanza’. Quello che sto dicendo è che il presidente ritiene che i prezzi del gas siano troppo alti e che dobbiamo fare di più con l’approvvigionamento energetico globale”, ha detto Sullivan. “Farà ogni passo in suo potere per cercare di realizzare ciò, sia qui a casa che in termini di impegno diplomatico nel mondo”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply