L’ultimo display OLED di LG è dotato di una frequenza di aggiornamento ultraveloce di 240 Hz

LG ha annunciato un monitor da gioco OLED Ultra HD da 45 pollici con una frequenza di aggiornamento di 240 Hz. L’azienda definisce l’UltraGear 45GR95QE “il primo display OLED curvo con una frequenza di aggiornamento di 240 Hz”, il che è notevole in un momento in cui la maggior parte dei display OLED (compresi quelli con pannelli piatti) sono ancora limitati a 120 Hz. La società deve ancora annunciare i prezzi o una data di rilascio per il monitor, ma prevede di mostrarlo all’IFA di Berlino il prossimo mese.

Avere una frequenza di aggiornamento più elevata significa che lo schermo è più fluido e meno sfarfallio e i videogiochi sono più reattivi al gameplay, specialmente se combinati con i tempi di risposta quasi istantanei di OLED. Fino a poco tempo era raro trovare un display OLED con una frequenza di aggiornamento superiore a 120 Hz, ma negli ultimi mesi la situazione è cambiata. Canale Youtube HDTVTest segnalato a maggio La TV S95B QD-OLED di Samsung è diventata la prima TV OLED (anche se non ufficiale) a supportare una frequenza di aggiornamento di 144 Hz, mentre Monitor Alienware AW3423DWche utilizza anche un pannello QD-OLED di Samsung Display, raggiunge i 175Hz.

Tuttavia, stiamo assistendo all’avvento degli schermi OLED fino a 240 Hz. HDTVTest segnalato all’inizio di questo mese che il laptop MSI GE67 HX è dotato del primo display OLED a 240 Hz al mondo e Razer ha anche annunciato Un laptop OLED 240Hz da solo. Solo questa settimana abbiamo visto anche noi Corsair annuncia il display OLED a 240 HzSebbene possa essere piegato manualmente in uno schermo curvo, ha distolto l’attenzione dall’elevata frequenza di aggiornamento.

READ  C'è un nuovo motivo per acquistare Oculus Quest 2 durante il Prime Day di quest'anno

Oltre alla frequenza di aggiornamento, altre specifiche dell’UltraGear 45GR95QE includono un rapporto di aspetto 21:9, una curvatura 800R e la possibilità di visualizzare 98,5 della gamma di colori DCI-P3. È dotato di una risoluzione di 1440p, una porta HDMI 2.1 con supporto per frequenze di aggiornamento variabili e un connettore DisplayPort 1.4 aggiuntivo. Sono inoltre disponibili le modalità Picture-by-Picture e Picture-in-Picture per la visualizzazione di contenuti da più sorgenti affiancate.

Sebbene le frequenze di aggiornamento dei pannelli OLED stiano migliorando, sono ancora molto indietro rispetto alle capacità dell’LCD. I pannelli LCD con frequenze di aggiornamento di 360 Hz stanno diventando sempre più popolari e all’inizio di quest’anno abbiamo visto Il primo monitor da gioco G-Sync a 500 Hz di Nvidia annunciato da Asus.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply