L’Ucraina è stata colpita da un attacco informatico mentre gli Stati Uniti mettono in dubbio il ritiro delle truppe russe

  • Ministero della Difesa ucraino, le banche smettono di funzionare
  • La Russia afferma che alcune forze hanno riconfigurato le loro basi dopo il potenziamento militare vicino all’Ucraina
  • Gli Stati Uniti affermano che più di 150.000 soldati minacciano ancora l’Ucraina
  • L’Occidente risponde con cautela e scetticismo

KIEV/MOSCOW/WASHINGTON (Reuters) – Kiev sembrava incolpare la Russia per un attacco informatico martedì, quando il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avvertito che oltre 150.000 soldati russi erano ancora ammassati vicino al confine con l’Ucraina dopo che l’annuncio del ritiro parziale di Mosca è stato accolto. con sospetto.

Le potenze globali sono coinvolte in una delle crisi più profonde nelle relazioni est-ovest degli ultimi decenni, in lizza per l’influenza e le forniture energetiche del dopo Guerra Fredda poiché Mosca vuole impedire al suo vicino ex sovietico di unirsi all’alleanza militare.

I paesi occidentali hanno proposto misure di controllo degli armamenti e rafforzamento della fiducia per disinnescare lo scontro, il che li ha portati a esortare i propri cittadini a lasciare l’Ucraina perché l’attacco potrebbe verificarsi in qualsiasi momento. La Russia nega di avere piani di invasione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Martedì, il ministero della Difesa russo ha rilasciato filmati che mostrano il ritorno di alcune truppe alle loro basi dopo le esercitazioni. Biden ha detto che gli Stati Uniti non hanno verificato la mossa. “I nostri analisti notano che rimangono in una situazione molto pericolosa”.

Ore dopo l’annuncio di Mosca, l’Ucraina ha affermato che le reti elettroniche del ministero della Difesa e due banche sono state inondate dal cosiddetto denial of service distribuito. La mossa funziona quando gli hacker inondano una rete con quantità insolitamente grandi di traffico dati per paralizzarla. Per saperne di più

READ  Il petrolio scende mentre la chiusura di Shanghai solleva preoccupazioni per la diminuzione della domanda

Sebbene Kiev non abbia detto chi c’era dietro l’incidente, una dichiarazione indicava che stava puntando il dito contro la Russia.

“Non è escluso che l’aggressore abbia usato tattiche di piccoli trucchi sporchi perché i suoi piani aggressivi non funzionano su larga scala”, ha affermato il Centro ucraino per la comunicazione strategica e la sicurezza dell’informazione, che fa parte del ministero della Cultura.

Gli utenti della Privatbank ucraina hanno segnalato problemi con i pagamenti e un’app bancaria, mentre Oshadbank ha affermato che i suoi sistemi erano rallentati.

Il Servizio di sicurezza federale russo non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento di Reuters.

“Se la Russia attacca gli Stati Uniti o i nostri alleati con mezzi asimmetrici come attacchi informatici dirompenti contro le nostre aziende o infrastrutture critiche, siamo pronti a rispondere”, ha affermato Biden in un commento televisivo dalla Casa Bianca.

Un diplomatico europeo ha affermato che l’hacking è preoccupante perché un attacco militare in piena regola contro l’Ucraina sarebbe probabilmente preceduto da un attacco informatico.

“Potrebbe significare che un attacco fisico è imminente, o potrebbe significare che la Russia continua a pasticciare con l’Ucraina”, ha detto il diplomatico, parlando in condizione di anonimato. Sebbene sia difficile attribuire tali attacchi, il diplomatico ha affermato che non c’era dubbio che la Russia fosse dietro di loro.

“Significato di de-escalation”

La Casa Bianca ha affermato che i prezzi dell’energia potrebbero essere colpiti se venissero imposte sanzioni a Mosca sulla scia dell’invasione, poiché martedì gli sforzi diplomatici sono continuati per risolvere la crisi.

Il ministro degli Esteri Anthony Blinken ha detto al suo omologo russo Sergei Lavrov in una telefonata che ci deve essere una “de-escalation verificabile, credibile e significativa” da parte di Mosca.

Biden e il presidente francese Emmanuel Macron hanno discusso della loro volontà di colpire la Russia con “gravi conseguenze” per la crisi.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che ci sono stati “segnali da Mosca che la diplomazia dovrebbe continuare”, ma ha anche affermato che la Russia spesso lascia attrezzature militari dopo le esercitazioni, il che crea la possibilità di raggruppare le forze.

In una conferenza stampa congiunta con il cancelliere tedesco Olaf Schulz, il presidente russo Vladimir Putin ha menzionato solo brevemente i movimenti delle truppe.

Putin ha detto ai giornalisti che la Russia non sarebbe stata soddisfatta di dire che l’Ucraina non era pronta ad aderire alla NATO in tempi brevi e ha chiesto che la questione fosse risolta ora.

“Quanto alla guerra in Europa… se la vogliamo o no? Certamente no. Per questo abbiamo avanzato proposte per il processo negoziale, il cui risultato dovrebbe essere un accordo per garantire la stessa sicurezza per tutti, anche nostro stato”, ha detto.

La Russia sta premendo per una serie di garanzie di sicurezza dall’Occidente e afferma di poter addestrare le sue forze sul suo suolo come meglio crede.

La dimostrazione di forza della Russia vicino al confine con l’Ucraina ha suscitato mesi di frenetica diplomazia occidentale e minacce di severe sanzioni in caso di invasione.

READ  La Russia accusa gli Stati Uniti di un ruolo diretto nella guerra in Ucraina, navi di grano attraccate al largo delle coste turche

Il Cremlino ha cercato di ritrarre i suoi movimenti come prova che i discorsi occidentali sulla guerra erano sia falsi che isterici.

La portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha dichiarato: “Il 15 febbraio 2022 passerà alla storia con il fallimento della propaganda occidentale per la guerra. Sono stata umiliata e distrutta senza che sia stato sparato un solo colpo”.

Il Ministero della Difesa ha rilasciato filmati che mostrano carri armati e altri veicoli blindati caricati su vagoni a rotaia piana. Gli analisti militari occidentali hanno affermato di aver bisogno di maggiori informazioni per giudicare il significato dei recenti movimenti di truppe.

Le immagini satellitari commerciali, scattate domenica e lunedì, hanno mostrato una raffica di attività militari russe in diverse località vicino all’Ucraina. Per saperne di più

Le azioni russe, i titoli di stato e il rublo sono aumentati bruscamente nella speranza che la situazione migliorasse e i titoli di stato ucraini sono aumentati. I principali indici azionari sono aumentati negli Stati Uniti e in Europa. Per saperne di più

Il petrolio è sceso di oltre il 3%, ritirandosi dal massimo di sette anni.

“La situazione è molto resistente, ma oggi è sicuramente una giornata più tranquilla”, ha affermato Robert Yoger, direttore esecutivo dei futures energetici di Mizuho. “Sarà una cosa da un minuto all’altro, giorno dopo giorno.”

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reportage di Maria Tsvetkova, Andrea Shallal e Dmitry Antonov); Ulteriore segnalazione da parte degli uffici Reuters. Scritto da Mark Trevelyan e Costas Petsas; Montaggio di Angus McSwan, Rosalba O’Brien e Grant McCall

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply