L’Ucraina combatte l’avanzata russa nella città principale di Bakhmut | notizie di guerra tra Russia e Ucraina

Durata del video 03 min 13 sec

L’Ucraina ostacola l’avanzata russa a Bakhmut, Donetsk

I soldati ucraini difendono la città industriale orientale di Bakhmut mentre le forze separatiste avanzano nella regione di Donetsk dilaniata dalla guerra dopo aver riconquistato una serie di villaggi vicini.

Bakhmut — una città produttrice di vino e di estrazione del sale sulla strada principale da Donetsk alla capitale, Kiev, che un giorno ospita 70.000 persone — sarebbe un premio importante se la Russia avesse qualche speranza di proteggere la regione dopo l’invasione dell’Ucraina in Febbraio.

Gli intensi bombardamenti sono stati uditi dalla direzione di Otradovka, Veselaya Dolina e Zaitsevo, che ora sembrano essere nelle mani di forze fedeli all’ormai annessa Repubblica popolare di Donetsk.

Un comandante di artiglieria ucraino di nome Sarhi ha detto ad Al Jazeera che i soldati ucraini erano a Bakhmut perché era un “punto chiave”.

“Il nostro compito è distruggere i luoghi dove c’è una concentrazione di manodopera e batterie di postazioni di tiro”, ha detto.

Le esplosioni risuonarono nelle strade deserte di Bakhmut mentre le forze ucraine pattugliavano.

Un altro soldato ucraino, Nikolai, ha detto che i russi stavano “gettando tutte le loro forze nella città”.

“Artiglieria, potenza aerea e persino elicotteri stanno attaccando le nostre posizioni”, ha detto Nikolai. “Stanno cercando di avvicinarsi durante la notte e durante il giorno. Sono unità d’élite e mercenari. Non sono rimasti soldati russi regolari”.

“Gioco mortale a nascondino”

Nelle ultime settimane, l’esercito ucraino ha esercitato pressioni sulle forze russe lungo le linee del fronte a sud e ad est, comprese alcune parti di Donetsk. Le armi occidentali hanno aiutato l’esercito ucraino a reclamare più territorio nell’ultimo mese rispetto alle forze russe catturate in cinque mesi.

READ  Il Pentagono afferma che la Russia sta accumulando personale e perdendo armi

Tuttavia, la difesa di Bakhmut rimane una delle maggiori sfide che l’Ucraina deve affrontare in prima linea orientale.

In un rapporto di Bakhmut, Charles Stratford di Al Jazeera ha descritto la situazione come un “gioco fatale a nascondino” con entrambe le parti che lanciavano attacchi.

Indicando un cannone carico che prendeva di mira l’artiglieria russa e le posizioni di rifornimento a 30 chilometri (12 miglia) dietro Bakhmut, Stratford ha detto: “Il proiettile impiega circa 40 secondi per raggiungere il suo obiettivo. La traiettoria viene regolata dopo aver ricevuto informazioni da droni e osservatori che monitorano l’area bersaglio. .”

Il bombardamento russo di Bakhmut è continuato per settimane, costringendo la maggior parte delle persone a fuggire.

“I bombardamenti non si fermano mai”, ha detto una donna della città. “Resto qui per prendermi cura di mia madre. È vecchia e debole. Le cose sono peggiorate”.

“Come possiamo andarcene?”

La gente di Bakhmut che è rimasta indietro sta cercando di fare scorta di scarse scorte di cibo e acqua prima della prossima battaglia.

Il barile d’acqua di Igor Maksimenko ha causato una perdita mentre cadeva dal suo carro di filo metallico, ma è riuscito a correggerlo e ha deciso di portarlo in un condominio ancora abitato da 25 persone.

“A volte lo sono [Russian-backed forces] Un fuoco molto vicino, proprio accanto a quel negozio, proprio sopra le nostre teste, e le schegge si mescolavano con gli spruzzi di terra ovunque”, ha detto. “Ma abbiamo continuato a tirarlo su. Come partiamo? per dove?”

L’Ucraina ha ottenuto guadagni territoriali fulminei nell’est e nel sud. Il 30 settembre, le forze ucraine avanzarono dalla città catturata di Izyum, circondarono la città strategica di Lyman nella regione orientale di Donetsk e la catturarono il giorno successivo dopo il ritiro delle forze russe.

READ  La Cina impone sanzioni al viceministro lituano per aver visitato Taiwan

L’avanzata delle forze ucraine ha minato la richiesta del Cremlino la scorsa settimana di annettere formalmente Donetsk, la vicina Luhansk e le regioni meridionali di Zaporizhia e Kherson.

Le quattro regioni formano un corridoio terrestre cruciale tra la Russia e la Crimea, che Mosca ha annesso nel 2014, e insieme costituiscono circa il 20% dell’Ucraina.

Il mese scorso il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato una mobilitazione parziale dei riservisti dell’esercito russo per rafforzare le truppe in prima linea in Ucraina.

Sotto la crescente pressione dei suoi sostenitori e di altri, Putin ha continuato ad adeguare la guida del suo esercito. L’agenzia di stampa statale TASS ha riferito che un nuovo comandante era stato nominato nel distretto militare della Russia orientale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply