Lo scoop di Cammerieri sulla Rocca Paolina

| Lo storico dell'arte perugino scova nuovi documenti |

0
3316

pubblicato il 29 settembre 2017 08:32:29


La Rocca Paolina del Sangallo. Luoghi Invisibili di Paolo Cammerieri .

Sabato 30 settembre alle 16.30 a Perugia, al Cerp della Rocca

Nel sentire comune di molti perugini la Rocca Paolina fu voluta da Paolo III Farnese per punire la città della sua ribellione alla tassa sul sale nel 1540, e l’artefice della sua costruzione fu il più noto architetto del tempo, Antonio da Sangallo il Giovane.

In realtà entrambe le affermazioni si sono rivelate fallaci, alla luce dei più recenti studi, o quanto meno non completamente vere.

L’iniziativa che quindi proponiamo va in direzione della costruzione di un duplice percorso quasi storico-iniziatico, il primo dei quali attraverso le carte segrete dell’Archivio Farnesiano Estero, e dei disegni dello studio tecnico del Sangallo conservati dal figlio, per scoprire i “veri” motivi che portarono alla costruzione di una rocca a Perugia e di come essa fu progettata prima in forma di palazzo ducale farnesiano, per poi essere quasi subito trasformata in corrusca caserma poliziesca, una volta mutato l’indirizzo politico.

Il secondo consisterà invece in una visita guidata esperta e consapevole, di ciò che attualmente resta del primo progetto di Antonio da Sangallo ed a lui è sicuramente attribuibile. Luoghi e architetture rimaste sino ad ora segrete ai più.