Lo sciopero ferroviario è stato evitato a causa dell’accordo ferroviario che ha concesso ai lavoratori più tempo

Aaron Hills, un ingegnere di locomotive, ha detto a sua moglie che “si sente diverso”, anche se non sa dire esattamente come. La sua famiglia ha detto che ha preso un appuntamento per vedere un medico. Ma poi il suo datore di lavoro, BNSF, una delle più grandi compagnie di trasporto ferroviario del paese, lo ha chiamato inaspettatamente a lavorare.

La mancata presentazione potrebbe comportare sanzioni secondo il nuovo sistema di presenze adottato dalla BNSF solo pochi mesi fa, una politica che i sindacati hanno denunciato come la più rigida del Paese. La sua famiglia ha detto che Helles, 51 anni, ha ritardato la visita del suo medico ed è andato al lavoro.

Poche settimane dopo, il 16 giugno, Helles ha subito un attacco di cuore ed è morto nella sala macchine di un treno merci della BNSF da qualche parte tra Kansas City, Missouri, e Fort Madison, Iowa, una tragedia che ha contribuito ad alimentare una crisi lavorativa. La scorsa settimana ha quasi chiuso l’economia statunitense.

Le politiche di partecipazione alle ferrovie sono state al centro di una drammatica situazione di stallo tra le più grandi compagnie ferroviarie della nazione e i lavoratori delle ferrovie, che non hanno scioperato dopo che il presidente Biden e altri alti funzionari dell’amministrazione hanno negoziato un accordo dell’ultimo minuto all’inizio di giovedì. L’accordo include un aumento salariale del 24% entro il 2024 – il più grande per i lavoratori delle ferrovie in più di quattro decenni – e una nuova flessibilità per i lavoratori di prendersi una pausa quando sono ricoverati in ospedale o di frequentare senza penalità le visite mediche di routine.

Ma il malcontento tra i lavoratori delle ferrovie è ancora in fermento. Dicono che sono stati forniti pochi dettagli sull’accordo, lasciando in vigore la politica di presenza basata sui punti per altri tipi di emergenze. Alcuni affermano di dubitare che l’accordo affronterà le loro preoccupazioni principali sulla qualità della vita in mezzo a una dolorosa carenza di manodopera e alla continua diffusione del coronavirus.

“Tutti sono preoccupati per i punti”, ha detto Joel Dixon, capitano della BNSF e migliore amico di Hills per più di due decenni. “Si tratta sempre di sapere se Aaron sarebbe ancora in giro se prendesse un appuntamento dal dottore. Io e lui parliamo ogni giorno. Eravamo fratelli”.

La BNSF non ha discusso i dettagli della morte di Hiles, ma ha osservato che i dipendenti ricevono generosi pacchetti di ferie e possono prendersi una pausa quando necessario senza timore di rappresaglie. La società ha affermato di impegnarsi a lavorare con i dipendenti quando emergono “circostanze attenuanti”, ma che sono necessarie politiche basate su punti per mantenere i treni in funzione durante una difficile crisi del lavoro.

READ  L'influenza di Russia e Ucraina sulle filiere: alimentari, minerali e commodities

Biden ottiene un accordo in sciopero ferroviario, ma emerge il malcontento dei lavoratori

ancora reazione Social media È furioso da quando i leader sindacali hanno ritirato un accordo che garantiva ai ferrovieri un giorno di paga in più. Alcuni lavoratori hanno affermato di non essere sicuri di come i negoziatori sarebbero arrivati ​​a queste politiche, tiro alla fune di proposte in colloqui di 20 ore a porte chiuse presso gli uffici del Dipartimento del lavoro.

I leader sindacali affermano che un linguaggio contrattuale più specifico sarà distribuito ai lavoratori nelle prossime settimane e verrà spiegato in sessioni di formazione volte a persuadere i lavoratori a ratificare gli accordi.

La posta in gioco è alta. A meno che i dirigenti sindacali non convincano 115.000 lavoratori in 12 sindacati a votare per ratificare i contratti, uno sciopero ferroviario a livello nazionale potrebbe ancora essere indetto e potrebbe sconvolgere gran parte della catena di approvvigionamento del paese prima delle elezioni di medio termine.

Le politiche di presenza basate sui punti risalgono al 2020, quando Union Pacific, uno dei più grandi vettori della nazione, ha introdotto nuove regole per garantire l’occupazione durante la pandemia. In base a queste politiche, ai dipendenti viene assegnato un certo numero di punti, che vengono detratti quando mancano un ordine per venire al lavoro o vengono chiamati inaspettatamente dal lavoro. Se il loro punteggio totale scende in modo significativo, possono essere applicate sanzioni fino alla risoluzione inclusa.

La BNSF ha adottato la sua politica di presenza basata sui punti nel febbraio 2022. I sindacati hanno definito la politica BNSF “la politica di presenza peggiore e più scandalosa mai adottata da qualsiasi vettore ferroviario”.

La BNSF ha affermato che la politica è stata attuata per “stimolare una presenza coerente e affidabile” in mezzo alla crescente domanda di servizi che funzionano senza intoppi. I dipendenti possono accumulare punti accettando di essere contattati per 14 giorni consecutivi.

Negli ultimi due anni le compagnie ferroviarie hanno dovuto affrontare un fatturato elevato e carenza di manodopera. Il Dipartimento del Lavoro ha riferito che il trasporto ferroviario è diminuito di 12.500 posti di lavoro dall’inizio della pandemia.

La carenza di manodopera alimenta la più grande crisi del lavoro d’America

In base a queste politiche, i leader sindacali affermano che i lavoratori hanno perso punti o hanno subito sanzioni per essere stati etichettati come malati di virus, avere un infarto e aver subito un grave incidente stradale. Un altro dipendente ha perso punti dopo aver perso il lavoro quando sua madre è morta.

READ  La Russia intensifica la sua rappresaglia economica offrendo di riacquistare eurobond per il rublo

Il portavoce della BNSF Benjamin Willemon ha negato le accuse, affermando che il sistema può assegnare automaticamente punti per le assenze, ma che i dipendenti possono spiegare la situazione al proprio supervisore e recuperare i punti.

Wilmon ha affermato che la politica di presenza della BNSF è progettata in modo che “i dipendenti possano prendersi una pausa quando necessario” e che “i dipendenti sono incoraggiati a utilizzare i loro punti senza timore di ritorsioni”. Ha osservato che sono disponibili punti da utilizzare per le visite mediche e che i dipendenti hanno a disposizione almeno tre settimane di ferie e 10 giorni personali.

“È un peccato che alcuni abbiano usato la morte del signor Helles per portare avanti la loro agenda ignorando la realtà di questa tragica situazione”, ha detto Wilmon. “Per rispetto della sua famiglia, la BNSF non discuterà le circostanze della sua morte”.

Willemon ha anche osservato che quest’anno i lavoratori hanno ottenuto un aumento del 25% delle giornate personali e che i dipendenti non possono lavorare più di sei giorni consecutivi secondo la legge federale.

I leader sindacali affermano che l’indennità di legge federale è fuorviante, perché il tempo in cui si rimane bloccati in un hotel, dopo aver lavorato per un lungo turno, in attesa di essere chiamati al lavoro, non conta come una giornata lavorativa.

BNSF ha confermato che la semplice mancanza di una telefonata a BNSF per andare al lavoro comporta una detrazione di 15 punti. Molti conduttori e ingegneri vivono nelle aree rurali del paese con un servizio cellulare limitato. Una volta connessi, i lavoratori hanno da 90 minuti a due ore per recarsi al lavoro, indipendentemente dall’ora del giorno e dalla distanza dalla loro postazione. Le mancate presentazioni al lavoro nei fine settimana, nei giorni festivi e in altri giorni “ad alto impatto”, come la domenica del Super Bowl e la festa della mamma, portano agli sconti maggiori. Anche se i dipendenti possono guadagnare punti rimanendo lì per 14 giorni di seguito.

Funzionari sindacali affermano che più di 700 dipendenti di BNSF hanno lasciato il lavoro da quando la politica è stata attuata a febbraio, esacerbando il carico di lavoro di coloro che rimangono.

Willimon di BNSF ha affermato che l’azienda ha visto più lavoratori prendere giorni di ferie pianificati da quando ha introdotto la sua politica basata sulla presenza. Ha detto che i lavoratori prendono una media di 24 ore tra ogni turno e che questo numero è aumentato da quando è iniziata la politica di presenza. Ha aggiunto che questa politica ha comportato un minor numero di procedure disciplinari basate sulla presenza.

READ  Il petrolio crolla a causa dei problemi dell'inflazione e delle esportazioni irachene

Il personale di BNSF afferma che il sistema di presenza a punti ha peggiorato un’occupazione impegnativa che già influiva sulla loro salute mentale e fisica. Secondo i funzionari sindacali, molti lavoratori delle ferrovie soffrono di problemi di salute cronici, come l’obesità e l’apnea notturna. I lavoratori rimangono regolarmente nei motel per giorni e giorni, incerti su quando torneranno a casa, esacerbando le tensioni nei matrimoni già tesi e nei rapporti con i loro figli.

Jordan Boone, 41 anni, caposquadra della BNSF a Galesburg, Illinois, ha cinque figli a casa. Boone ha detto che da quando la politica è entrata in vigore a febbraio, ha perso la maggior parte degli sport, dei compleanni, delle feste e delle vacanze. Se è fortunato, Può spremere in poche ore con la sua famiglia a settimana.

“La BNSF ha escogitato questa politica, a causa di tutti i tagli che hanno fatto, e stanno cercando di fare tutto il possibile per farci prendere il gioco. Trascorrere del tempo lontano dalla famiglia ha un enorme impatto sulla nostra salute mentale “, ha detto Boone. Conosco persone che hanno saltato gli appuntamenti dal dottore per mesi e mesi a causa di questa politica”.

Aaron Hills ha firmato un lavoro ferroviario presso la BNSF a Galesburg dopo aver prestato servizio nei Marines a Desert Storm e in Somalia. Il lavoro era prestigioso, ma la vita sulle ferrovie era difficile. Helles ha trascorso settimane lontano da casa, vivendo fuori dagli hotel, lavorando durante il Natale e altre festività, collezionando monete e leggendo eventi attuali per passare il tempo.

I genitori di Hills hanno detto che le cose sono peggiorate quando la BNSF ha adottato la politica dei punti aggiornata a febbraio. Hanno notato che Aaron sembrava “davvero stanco ed esausto”.

“Quando ci ha parlato del mandato, ho detto: ‘Qualcuno avrà un infarto e morirà’ e lui ha detto: ‘Sì, lo faranno'”, ricorda sua madre, Donna Hills.

Il giorno della morte di Heels, due rappresentanti della BNSF si sono recati a casa sua a Lee Summit, Mo. , per informare la moglie. Ha chiamato i suoi genitori per informarli della morte del figlio.

BNSF ha pagato per il funerale di Hiles, ma i suoi genitori non li hanno mai sentiti direttamente.

È devastante”, ha detto Donna Hills. “Era più grande della vita. Era di buon cuore. Ti sfido a trovare qualcuno che lo odi. Aveva centinaia di amici. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply