L’inflazione dell’Eurozona ha raggiunto il livello più alto dalla creazione dell’euro

Martedì l’Istituto di statistica europeo ha riferito che l’inflazione nell’area dell’euro ha raggiunto il suo livello annuale più alto a maggio dalla creazione dell’euro nel 1999, un record nei prezzi dell’energia e dei generi alimentari. La guerra della Russia in Ucraina L’economia del continente ha continuato a crescere, suscitando timori di una recessione.

L’inflazione annua nei 19 paesi della zona euro è salita al massimo storico dell’8,1% a maggio dal 7,4% di aprile. I prezzi sono aumentati per 10 mesi consecutivi e stanno mostrando alcuni segni di abbandono, esacerbando la crisi del costo della vita per i consumatori e costringendo i responsabili politici europei a impegnarsi in varie misure per attenuare il dolore. In stati UnitiL’inflazione dei prezzi al consumo è salita all’8,3 per cento, la prima da aprile, leggermente modesta rispetto ai mesi precedenti.

La Commissione Europea ha recentemente abbassato le sue previsioni di crescita economica al 2,7% quest’anno, dal 4% della stima invernale. Allo stesso tempo, l’inflazione sta raggiungendo livelli record e dovrebbe raggiungere una media del 6,8% all’anno, secondo le previsioni della Commissione secondo cui un gran numero di economisti avverte che l’Europa potrebbe entrare in una forte recessione o in una recessione completa entro la fine di quest’anno . .

Con l’aumento dell’inflazione, la Banca centrale europea ha accelerato la sua risposta politica, affermando che l’era dei tassi di interesse negativi finirà a settembre.

La spesa energetica continua a essere il fattore più importante che spinge i prezzi al rialzo per consumatori e imprese, con un aumento del 39,2% a maggio rispetto all’anno precedente, mentre alimenti trasformati, alcol e tabacco sono aumentati del 7%.

READ  Peng Shuai: Il leader WTA afferma che il nuovo video della star del tennis cinese non è sufficiente per garantire la sua sicurezza

Leader europei Raggiunto un accordo politico Il divieto sulla maggior parte delle importazioni russe di petrolio martedì mattina è stata una mossa inimmaginabile volta a punire la Russia, ma gli economisti affermano che le famiglie e gli industriali europei saranno ulteriormente colpiti da ulteriori aumenti dei prezzi.

La Germania, la più grande economia europea, è stata la più colpita dall’aumento dell’inflazione all’8,7%. I prezzi al consumo hanno continuato a crescere per mesi in Francia (5,8 per cento), Spagna (8,5 per cento) e Italia (7,3 per cento), spingendo i legislatori di quei paesi a offrire concessioni sui prezzi dell’energia o del gas alle famiglie a basso reddito. E diesel.

In Germania, a partire da giugno, ad esempio, il governo offrirà una riduzione dei prezzi del gas alla pompa e un abbonamento mensile di 10 dollari per il trasporto pubblico in tutto il Paese.

L’aumento dei costi energetici ha avuto un forte impatto sui paesi vicino ai confini della Russia. L’Estonia, ad esempio, ha precedentemente tagliato il gas russo, ma ora è soggetta a fluttuazioni volatili del mercato dei prezzi dell’energia, in aumento del 20,1% su base annua, più del doppio dell’11% registrato a gennaio. In Lituania, l’inflazione annua è salita al 18,5 per cento e in Lettonia al 16,4 per cento.

Nell’ultimo anno, alcuni responsabili politici delle banche centrali europee sono stati riluttanti ad agire poiché l’inflazione ha iniziato a salire, mentre la crescita salariale è rallentata in tutta la regione. Ma poiché i prezzi al consumo continuano a salire ea diffondersi a un numero sempre maggiore di beni e servizi, la banca rafforza il processo noto come normalizzazione delle sue politiche.

READ  Incidente nautico in Madagascar: sale a 83 il bilancio delle vittime

All’inizio di luglio, la banca dovrebbe completare il suo piano di acquisto di titoli di grandi dimensioni e quindi iniziare ad aumentare i tassi di interesse per la prima volta in più di un decennio. La scorsa settimana, la presidente della banca, Christine Lagarde, ha rilasciato una dichiarazione insolitamente chiara Il percorso previsto per i rialzi dei tassi di interesse La segnalazione aumenterà a luglio e settembre.

Philip Lane, capo economista della banca, ha recentemente affermato che l’aumento potrebbe raggiungere un quarto di punto percentuale, ma alcuni politici hanno suggerito che un aumento più grande del solito potrebbe garantire un mezzo punto percentuale.

Ishe Nelson E Melissa Ed Rapporto contribuito.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply