L’Indonesia è stata colpita da un terremoto di magnitudo 7,6 e gli allarmi tsunami sono stati revocati

GIACARTA (Reuters) – Un terremoto di magnitudo 7,6 ha colpito l’Indonesia martedì al largo delle isole Tanimbar, costringendo i residenti della zona a fuggire dalle proprie case, anche se l’allerta tsunami è stata revocata tre ore dopo e le prime segnalazioni indicavano danni limitati.

Le isole Tanimbar sono un gruppo di circa 30 isole nella provincia di Maluku, nell’Indonesia orientale.

Dopo il potente terremoto sono state segnalate almeno quattro scosse di assestamento, che sono state avvertite anche in alcune parti dell’Australia settentrionale.

I funzionari dell’agenzia indonesiana per i disastri hanno affermato che almeno 15 case e due edifici scolastici sono stati danneggiati e una persona è rimasta ferita, dopo che le persone hanno sentito il terremoto con forza per 3-5 secondi.

L’agenzia geofisica del paese ha dichiarato che il sisma, di magnitudo locale di 7,5, si è verificato a una profondità di 130 chilometri alle 2:47 ora locale (1747 GMT di lunedì). L’allarme tsunami è stato revocato alle 5:43

Il presidente del BMKG Dwikorita Karnawati ha detto in una conferenza stampa, consigliando alle persone che vivono vicino alla costa di continuare con le attività.

Il Centro sismologico europeo-mediterraneo (EMSC) ha registrato la magnitudo del terremoto come 7.6, dopo averlo inizialmente segnalato come 7.7. Anche l’USGS lo ha fissato a una magnitudo di 7,6.

BMKG ha detto che ci sono state quattro scosse di assestamento, la più forte delle quali è stata di magnitudo 5,5.

L’Indonesia si trova in cima al cosiddetto anello di fuoco del Pacifico, che la rende una delle regioni più sismicamente attive al mondo, soggetta a frequenti terremoti.

READ  La Gran Bretagna annuncia nuove sanzioni aeronautiche contro la Russia

Un terremoto di magnitudo 5,6 ha colpito la provincia più popolosa dell’Indonesia di West Java lo scorso novembre, radendo al suolo le case e uccidendo più di 300 persone.

Segnalazioni aggiuntive di Ananda Theresia e Gayatri Suroyo a Jakarta e Akanksha Khushi a Bangalore; Montaggio di Sandra Mahler, Ed Davies e Raju Gopalakrishnan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply