L’incidenza dell’influenza delle scimmie aumenta del 77% in una settimana: l’OMS

Ci sono stati casi di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo Aumento del 77%. In sette giorni, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto giovedì.

A partire da lunedì, 6.027 casi di vaiolo delle scimmie erano stati diagnosticati in 59 paesi, con un aumento di 2.614 casi dal 27 giugno, quando l’OMS ha pubblicato l’ultima volta il suo rapporto.

Sono stati segnalati tre decessi in Africa, dove il vaiolo delle scimmie è considerato una malattia endemica. Non ci sono stati decessi per il virus negli Stati Uniti e in altre parti del mondo.

L’Europa ha 4.920 casi confermati, la regione con il maggior numero di casi.

Secondo il rapporto dell’OMS, le persone che si identificano come gay, bisessuali o uomini che dormono con uomini costituiscono la maggior parte dei casi.

Sebbene questi gruppi costituiscano la maggior parte dei casi, gli esperti sanitari hanno avvertito che chiunque può risultare positivo al virus.

Brian Thomas, un uomo di Baltimora di 32 anni che di recente è risultato positivo al vaiolo delle scimmie. era aperto Ha detto ad ABC News della sua esperienza con il virus che scoraggia le persone a pensare che sia una malattia gay.

“Anche se questa comunità è la più colpita in questo momento, non sarà per sempre se i numeri aumenteranno”, ha detto Thomas.

Secondo l’OMS, il periodo di incubazione dal momento in cui una persona è esposta alla comparsa dei primi sintomi può variare da cinque a 21 giorni.

La malattia inizia con febbre, mal di testa, affaticamento, brividi e dolori muscolari. La malattia delle scimmie provoca anche gonfiore dei linfonodi.

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha dichiarato che sta inviando quasi 300.000 dosi del vaccino JYNNEOS per prevenire la malattia agli individui esposti.

READ  Il presidente cinese Xiao Jianhua è stato condannato a 13 anni, la sua azienda ha multato 8,1 miliardi di dollari

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply