L’improvvisa “riapertura” della Cina sta rivelando nuove sfide economiche

Le persone si mettono in fila fuori da una clinica per la febbre a Pechino il 14 dicembre 2022, pochi giorni dopo che il paese ha allentato i controlli COVID in un clima sotto lo zero nella capitale.

Yuxuan Zhang | Afp | Immagini Getty

PECHINO – Il rapido ritiro da parte della Cina continentale di molte restrizioni legate al Covid è stato inaspettatamente brusco, rivelando una nuova serie di sfide economiche.

Nelle ultime due settimane, le autorità governative locali e centrali hanno allentato molte misure che hanno costretto molte persone a rimanere a casa e le imprese a lavorare per lo più da remoto. Il governo centrale ha detto la scorsa settimana in particolare I test antivirus negativi e i controlli del codice sanitario non sono più richiesti per i viaggi nazionali.

Nel frattempo, sono aumentate le segnalazioni di residenti locali che si sono ammalati. Domenica, ha detto la città di Pechino, ci sono state 22.000 visite alle cliniche per la febbre, 16 volte in più rispetto alla scorsa settimana.

ha detto Gang Yu, co-fondatore e CEO 111, un venditore online di farmaci e servizi sanitari. Questo è secondo la traduzione della CNBC dei suoi commenti in mandarino.

Carenza di personale e medicinali

Dalla fine di novembre, gli ordini di prodotti per ridurre la febbre e medicinali correlati sono aumentati di dieci volte, ha detto Yu in un’intervista telefonica giovedì. Ha detto che c’era una “straordinaria carenza” di medicinali con cui le fabbriche non potevano tenere il passo, una situazione che si aspettava continuasse per almeno altre tre o quattro settimane.

Oltre all’elevata domanda, decine di lavoratori nei magazzini o negli uffici del 111 in varie parti della Cina sono risultati positivi al Covid, causando una “straordinaria carenza” di personale, ha affermato Yu.

Yu ha affermato che ciò ha presentato una sfida diversa rispetto all’inizio di quest’anno, quando i diffusi blocchi di Covid significavano che migliaia di nuovi ordini venivano bloccati ogni giorno in vari punti di distribuzione.

La consegna è ancora più lenta del solito in alcune parti del paese.

A partire da domenica, la China Post Agency ha dichiarato che più di 400 punti di distribuzione a Pechino e in altre parti del Paese rimangono chiusi per motivi legati al Covid.

Per un senso di scala, il servizio postale ha dichiarato martedì di raccogliere più di 360 milioni di pacchi al giorno, più di un pacco a persona negli Stati Uniti.

Riteniamo che l’imminente migrazione intorno alle festività del capodanno cinese a fine gennaio potrebbe portare a una diffusione senza precedenti del virus COVID-19 e a gravi perturbazioni dell’economia.

JD.com ha annunciato mercoledì che più di 1.000 corrieri provenienti da altre parti del paese erano arrivati ​​nella capitale, Pechino. Aneddoticamente, negli ultimi giorni a Pechino, i servizi di cibo e generi alimentari basati su app che di solito consegnano entro un’ora lo hanno fatto solo a intervalli molto più lunghi, o il giorno successivo.

Il peggioramento delle infezioni può compensare il sollievo

Supera prima l’inverno

L’attività sociale rimane debole a causa dell’aumento delle infezioni e del clima sotto lo zero nelle città del nord. I dati sul traffico di Baidu indicano che la maggior parte delle persone nelle grandi città come Pechino e Guangzhou non si è avventurata, poiché i livelli di congestione rimangono molto bassi fino a giovedì.

La direzione ha anche attinto al sito di prenotazione di viaggi cinese Trip.com per vedere quanto sono freschi i viaggi nazionali.

Leggi di più sulla Cina dalla CNBC Pro

“Abbiamo già assistito a un forte aumento sequenziale dei voli nazionali e delle prenotazioni alberghiere nelle ultime due settimane”, hanno affermato giovedì, secondo una trascrizione delle chiamate sugli utili di FactSet.

“Ma nel brevissimo termine, rimaniamo cauti perché l’inverno è solitamente una stagione costante sia per i viaggi d’affari che per i viaggi di piacere”, hanno affermato.

“Potrebbe anche volerci del tempo prima che le persone attraversino la prima ondata di infezioni prima che la domanda di viaggi si rilasci completamente e riprenda. Ma ci aspettiamo di vedere una ripresa e una crescita molto buone nel settore dei viaggi nazionali il prossimo anno”.

READ  I funzionari statunitensi cercano di salvare il grano ucraino senza una buona soluzione al blocco delle esportazioni russe

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply