L’eredità della tedesca Angela Merkel è vista in modo diverso

L’ex cancelliera tedesca Angela Merkel saluta mentre lascia la Cancelleria per l’ultima volta.

Sean Gallup | Notizie Getty Images | Getty Images

Insieme a Il presidente russo Vladimir PutinAttacco immotivato all’Ucraina, gli analisti politici stanno ora rivalutando il lungo ed estremamente complesso rapporto che la leader russa ha avuto con il suo ex cancelliere tedesco Angela Merkele come Mosca ha preso il controllo del resto d’Europa.

L’ex leader tedesco era noto per parlare russo e mantenere relazioni diplomatiche con lui mettilo nel . È stato anche durante il suo mandato La Germania ha rafforzato i suoi legami energetici con Mosca E ha continuato a spendere per la difesa nazionale al minimo.

Ma l’invasione russa dell’Ucraina ha ora portato a un cambiamento radicale nella politica tedesca.

“I potenti cambiamenti politici del nuovo cancelliere Olaf Schulz sono un netto rifiuto della sostanza della politica economica estera della Merkel”, ha detto alla CNBC Jacob Kierkegaard, un membro anziano del think tank del German Marshall Fund.

“La politica economica estera della Germania non si basa più sul ‘la Russia come attore orientato alla stabilità’, ma piuttosto su una potenza imperialista aggressiva”, ha aggiunto Kierkegaard.

Annunciato Schulz Il gasdotto Nord Stream 2 si è fermato Dopo le prime mosse militari della Russia in due regioni separatiste dell’Ucraina alla fine di febbraio. Nord Stream 2La sua costruzione, iniziata nel 2018 durante la presidenza Merkel, è vista come un progetto controverso che mirava a portare ulteriore gas dalla Russia alla Germania attraverso il Mar Baltico e a girare intorno a province come Ucraina e Polonia.

Daniela Schwarzer, direttore esecutivo per l’Europa e l’Eurasia presso la Open Society Research Foundation, ha affermato che il “grande fallimento” della Merkel non è stato quello di invertire quei legami economici e i progetti energetici sulla scia dell’annessione illegale della Crimea da parte di Mosca nel 2014.

READ  Ultime notizie sulla Russia e la guerra in Ucraina

In effetti, la Merkel ha mantenuto il suo sostegno al gasdotto, nonostante le preoccupazioni dell’Ucraina e di altri paesi, in particolare gli Stati Uniti.

Le importazioni di gas della Germania dalla Russia rappresentavano circa il 36% del totale nel 2010, che è salito a quasi il 65% entro il 2020, secondo i dati di Eurostat.

L’esercito tedesco è in pessime condizioni.

Daniela Schwarzer

Direttore Esecutivo della Open Society Foundation

“Nessun altro paese ha sottovalutato l’atteggiamento ribelle della Russia nei confronti dell’ordine mondiale come la Germania della Merkel”, ha affermato Alberto Alemanno, professore di diritto dell’UE alla HEC Paris Business School.

Nord Stream 2 incarna l’approccio di pacificazione della Merkel nei confronti della Russia, al punto che oggi incarna tutto ciò che è sbagliato nell’atteggiamento della Germania nei confronti della Russia: stabilendo un rapporto di interdipendenza non necessario con Vladimir Putin, la Germania ha rafforzato la Merkel indebolendo l’intera Europa. e Nato”.

Schulz inizialmente sembrava cauto nella sua posizione su Nord Stream 2 da quando è entrato in carica a dicembre. Tuttavia, con l’intensificarsi delle tensioni con la Russia, lo ha annunciato Cessazione della certificazione del gasdotto Come previsto da molti analisti politici.

Più recentemente, mentre la Russia avanza nella sua invasione dell’Ucraina, Schulz ha detto che Berlino invierà e invierà armi in Ucraina Aumentare gli investimenti del governo nella difesa. Questa mossa segnò un importante cambiamento nella politica di difesa tedesca in vigore dalla fine della seconda guerra mondiale che impediva l’esportazione di armi fatte in casa nelle aree di conflitto.

“La Merkel è incompleta” sia nei confronti della NATO che dell’Unione Europea, ha affermato Schwarzer. “parte di [new] Ha aggiunto che il denaro non è una nuova strategia, ma piuttosto il riconoscimento della necessità di fare di più, “osservando che l’esercito tedesco” è in una brutta situazione.

READ  La Russia potrebbe essere inadempiente sul suo debito entro pochi giorni

Apri la porta ai rifugiati

Ma c’è un’area in cui l’eredità della Merkel rimane intatta: l’accoglienza dei rifugiati. La Merkel ricorderà sempre la sua posizione nel 2015 al culmine del massiccio afflusso di rifugiati in Europa, quando ha attuato una politica della porta aperta per coloro che fuggono dalla guerra da paesi come la Siria.

“La posizione molto chiara e schietta della Merkel sui rifugiati siriani ha portato a un forte impegno sociale in Germania”, ha affermato Schwarzer della Open Society Foundation, aggiungendo che la politica ora supporta anche l’accoglienza dei rifugiati ucraini.

Secondo l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, più di due milioni di persone sono fuggite dall’Ucraina. Sebbene arrivino principalmente nei paesi più vicini all’Ucraina, alcuni di loro si sono trasferiti anche in Germania, dove la gente del posto fornisce riparo e sostegno.

Più in generale, Schwarzer ha anche affermato che un’altra parte dell’eredità della Merkel rimane in gran parte intatta. La Merkel, cresciuta nella Germania dell’Est comunista, è stata vista come il leader de facto dell’Occidente durante il mandato di Donald Trump alla Casa Bianca, con i critici che affermavano che la posizione dell’America sulla scena mondiale era leggermente diminuita con Trump come presidente.

Schwarzer ha detto che Schultz si è basato su questa idea, dicendo che “dice le stesse cose ma in un modo più realistico”. “Questo senso di responsabilità è continuità”, ha aggiunto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply