Lenovo annuncia gli occhiali AR consumer in grado di collegare iPhone

Dopo aver spinto per anni gli occhiali per realtà aumentata (AR) aziendali, Lenovo venderà finalmente occhiali per realtà aumentata ai consumatori, ha annunciato oggi la società, e ha ottenuto brevemente una demo dei leggeri occhiali Lenovo T1. Con i loro display Micro OLED e la connettività richiesta di dispositivi Windows, macOS, Android o iOS, portano alcune caratteristiche eccezionali in uno spazio che ha suscitato l’interesse del settore ma è probabilmente ancora lontano dall’essere onnipresente.

La prima versione del T1 che ho provato aveva funzionalità limitate; Per lo più sono stato in grado di visualizzare solo una home page con opzioni di menu di base e un desktop con icone per app, come la navigazione sul Web. Sebbene gli occhiali non fossero pronti per me per guardare un film o navigare tra le app, sono rimasto colpito dalla chiarezza del testo e delle voci di menu. Questo era in una stanza soleggiata con finestre molto alte. Anche di fronte alla luce del sole, i pochi colori visualizzati sembravano vivaci e il testo era leggibile.

Lenovo specifica monitor con un contrasto di 10.000:1 e 1920 x 1080 pixel per occhio. Gli occhiali sono anche certificati TÜV per ridurre la luce blu bassa e lo sfarfallio, secondo Lenovo. È necessario più tempo per esplorare e sfidare gli schermi Micro OLED prima che venga emesso il verdetto finale. Ma la combinazione di pixel più piccoli e quello che ho visto finora, colori forti, dovrebbe adattarsi Schermi molto vicini agli occhi. Su una scala più ampia, la luminosità può essere un problema OLED Le tecniche, ma la piccola demo che ho visto andava bene in una veranda.

Ho usato gli occhiali T1 mentre ero collegato a uno smartphone Android tramite il suo cavo USB-C, ma dovrebbero funzionare anche con PC, macOS e tramite un adattatore venduto separatamente, iPhone.

Sharon Harding

L’interfaccia utente che appare sugli occhiali dipende dalla piattaforma connessa. Durante la mia demo, ho controllato l’input tramite un trackpad a cinque vie, un pulsante Home e un pulsante del menu sul touchscreen di uno smartphone collegato. Non passavo molto tempo con gli occhiali, ma era chiaro che avrei avuto bisogno di più movimenti per farli sentire normali; Spesso dovevo guardare il telefono per vedere dove mi trovavo all’interno dello schermo.

I bordi delle stanghette degli occhiali utilizzano un materiale flessibile simile alla gomma per adattarsi a diverse forme della testa. Le specifiche Lenovo si adattano bene alla forma del mio viso senza appesantire o farmi giocare con le opzioni di clip per il naso. Tuttavia, il braccio sinistro, da dove esce il cavo, non si adattava perfettamente al mio orecchio. Così come sono, non mi piace muovermi in modo aggressivo mentre li indosso o li indosso per diverse ore.

L'auricolare simile alla gomma è malleabile.
Ingrandisci / L’auricolare simile alla gomma è malleabile.

Sharon Harding

Senza processore o batteria, è più facile per gli occhiali rimanere in cima. Non ci sono nemmeno sensori o fotocamere simili Lenovo ThinkReality A3annunciato lo scorso anno. Altre caratteristiche del T1 includono una coppia di altoparlanti (uno vicino a ciascuna tempia) e la possibilità di aggiungere lenti ottiche.

Lenovo sta costruendo il T1 per essere meno potente (e conveniente) dell’A3, che supporta fino a cinque display virtuali. Ma con un minor numero di dispositivi, dovrebbero sembrare più leggeri sul viso rispetto agli occhiali A3 da 0,3 libbre. Tuttavia, resta da vedere quanto sarà completa o immersiva l’esperienza di realtà aumentata che Lenovo sarà in grado di offrire con il T1, che include anche una frequenza di aggiornamento inferiore di 60 Hz e un campo visivo di 38 gradi.

Lenovo afferma che il suo schermo indossabile piacerà ai giochi o allo streaming di contenuti video in movimento. Ha anche notato che un display montato sulla testa è più privato per la visualizzazione di cose come record bancari, documenti o altre informazioni sensibili in luoghi pubblici rispetto a un telefono o un laptop.

READ  Samsung separa ciò che è da Android 13 in One UI 5

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply