L’Egitto scopre 250 mummie in coda al cimitero di Saqqara

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Gli archeologi in Egitto hanno annunciato lunedì la scoperta di un gruppo di antichi manufatti nel cimitero di Saqqara vicino al Cairo, tra cui mummie e statue di bronzo risalenti a 2.500 anni fa.

Tra i tesori, Mostafa Waziri, segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egiziane, ha affermato che tra i tesori c’erano 250 sarcofagi – o bare colorate – contenenti mummie ben conservate, scoperti durante recenti scavi in ​​un cimitero fuori Il Cairo.

“In una delle bare di legno abbiamo trovato per la prima volta un papiro completo e sigillato”, ha detto ai giornalisti in una mostra temporanea lunedì. Il documento è stato immediatamente trasferito in un museo per ulteriori studi. Waziri ha detto che credeva che fosse simile a quelli trovati 100 anni fa che discutono del Libro dei Cancelli e del Libro dei Morti. Entrambi sono antichi testi funerari egizi.

Waziri, che ha guidato la spedizione archeologica, ha affermato che gli scavi hanno anche rivelato 150 statue in bronzo di divinità egizie e strumenti utilizzati nei rituali risalenti al tardo periodo dell’antico Egitto, intorno al 500 a.C.

Conserva i suoni della città antica

Il governo egiziano spera a Un gran numero di recenti scoperte archeologiche Aiuterà a rilanciare l’industria del turismo del paese, a portare la valuta estera tanto necessaria e a creare nuovi posti di lavoro.

L’economia egiziana, dipendente dal turismo, ha sofferto negli ultimi dieci anni Dal caos politico sorto dopo la Primavera Araba 2011. Recentemente è stata colpita pandemia di coronavirus, quel limitato viaggio globale e la guerra in Ucraina; Di solito la Russia e l’Ucraina sono grandi fonti di turisti nel paese.

READ  L'ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha individuato 3 aree in cui gli Stati Uniti potrebbero intervenire presto contro l'Ucraina

Nelle tombe di Saqqara, nuove scoperte riscrivono la storia dell’antico Egitto

Negli ultimi anni sono state fatte antiche scoperte in tutto il paese, che hanno portato a una nuova comprensione delle dinastie che governarono l’antico Egitto.

Nel febbraio dello scorso anno, Gli archeologi hanno trovato 16 camere funerarie umane Sul sito di un antico tempio alla periferia della città settentrionale di Alessandria. Due delle mummie avevano la lingua d’oro, che secondo i funzionari del Ministero delle Antichità egiziano permetteva loro di “parlare nell’aldilà”.

nello stesso mese, Gigantesco birrificio di 5.000 anni, ritenuto il più antico del mondo È stato scoperto nella città meridionale di Sohag. I ricercatori hanno ipotizzato che la birra fosse usata nei riti di sepoltura dei primi re d’Egitto.

Nell’aprile dello scorso anno, gli archeologi hanno annunciato di aver scoperto la Terra La “città d’oro perduta” di 3000 anni fa Nella città meridionale di Luxor, hanno detto che potrebbe essere la più grande scoperta dalla tomba del re ragazzo Tutankhamon.

La necropoli di Saqqara, dove sono state fatte le scoperte più recenti, faceva parte delle tombe dell’antica capitale Menfi. Le sue rovine sono ora un patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Le bare saranno trasferite nel nuovo Il Gran Museo EgizioL’apertura è prevista vicino alle famose Piramidi di Giza fuori il Cairo a novembre per la visualizzazione.

Sudarsan Raghavan ha contribuito a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply