L’editore di Tomb Raider Square Enix sta per vendere gli iconici diritti del videogioco

Tomb Raider è uno dei più famosi possessori di videogiochi di tutti i tempi.

Christian Peterson | Getty Images

I diritti dell’iconico videogioco Tomb Raider sono stati venduti dal suo editore giapponese Square Enix Come parte di un affare da 300 milioni di dollari.

Square Enix ha dichiarato lunedì che stava caricando tre studi di sviluppo di giochi in svedese: Eidos Interactive, Crystal Dynamics e Square Enix Montreal. Squadra di adattamento.

Embracer acquisirà la proprietà intellettuale per tre serie di giochi, tra cui Tomb Raider e Dukes X, Thief e Legacy of Cain.

Square Enix afferma che sta vendendo asset per ridurre i costi e investire in nuove tecnologie come la blockchain in un contesto economico globale difficile.

L’accordo “ci consente di avviare nuove attività portando avanti gli investimenti in settori tra cui blockchain, intelligenza artificiale e cloud”, ha affermato Square Enix in una nota.

L’impegno dell’azienda ad aumentare i costi sulla blockchain, la tecnologia alla base di molte criptovalute e token non fungini, ha portato ad alcune battute d’arresto sui social media. Un utente ha detto che la mossa è stata “come vendere la tua casa a Magic Beans”.

La folla del gioco è stata in giro da allora Sospetto di NFT – Asset digitali progettati per rappresentare la proprietà di una tipologia di oggetti da collezione.

Mentre i sostenitori della tecnologia affermano che potrebbe aprire nuovi tipi di esperienze di gioco, molti giocatori non sono convinti e vedono gli NFT come un’attrazione di denaro dannosa per l’ambiente.

Tomb Raider è uno dei più famosi possessori di videogiochi di tutti i tempi. Gli atleti possono essere visti guidare l’archeologa britannica Laura Croft attraverso una serie di antiche tombe e pericolose rovine. Ad oggi ha venduto oltre 80 milioni di copie.

READ  Non dovresti mai premere il pulsante Internet Proibito sul Razr . originale

Il protagonista di Tomb Raider è diventato rapidamente un’icona culturale, promuovendo numerosi film e spot pubblicitari, mentre ha acceso un dibattito sull’eccessiva genderizzazione dei personaggi femminili nell’industria dei giochi.

Square Enix, famosa soprattutto per i suoi famosi giochi Final Fantasy, Dragon Quest e Kingdom Hearts, ha acquisito i diritti della serie Tomb Raider dopo aver acquisito Eidos Interactive nel 2009.

Ora è destinato a diventare di proprietà dello svedese Embracer e la società prevede che l’accordo venga approvato e finalizzato entro la fine di settembre.

Empressor non è un nome familiare nei giochi. Nata come rivenditore di fumetti e giochi, la società è cresciuta fino a diventare uno dei più grandi gruppi di gioco d’Europa dopo aver acquisito diversi importanti studi, tra cui Gearbox, lo sviluppatore dei diritti degli sparatutto di Borderlands e Coach Media.

Gli analisti di gioco affermano che il prezzo del contratto per gli asset occidentali di Square Enix è sorprendentemente basso, ma la società è alla ricerca di un acquirente da molto tempo.

“Square Enix sta cercando di ristrutturare questa parte della sua attività e concentrarsi sugli investimenti”, ha detto alla CNBC Pierce Harding-Rolls, capo della ricerca sui giochi presso Ampire Analysis.

“Ha lottato per ottenere un successo commerciale sostenibile da quegli studi e vuole costruire un’azienda snella con una crescita molto avvincente e una storia di profitto per i suoi azionisti”.

Square Enix ha dichiarato che continuerà a pubblicare i titoli di altri proprietari internazionali, tra cui Just Cause, Outsiders e Life Is Strange.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply