L’economia statunitense non ha ricevuto una nota di recessione

Il Rapporto brutale sul PIL E ‘stato rilasciato il 28 luglio, che ha mostrato l’economia in contrazione per il secondo trimestre consecutivo, portando alcuni a insistere sul fatto che era già arrivata una tanto temuta recessione.

Questo ha un senso in qualche modo: dal 1948, ogni trimestre successivo di crescita negativa ha coinciso con una stagnazione.

Ma l’argomento della recessione qui è stato gravemente minato dalla pubblicazione del rapporto sul PIL. Una serie di eventi negli ultimi 10 giorni suggerisce che questi richiami alla stagnazione sono, almeno, prematuri.

L’economia si sta calmando Dopo la crescita dei gangbusters l’anno scorso. Ma no, non sembra che stia vivendo il tipo di tracollo che potrebbe essere considerato un crollo.

Considera i seguenti sviluppi:

  • L’economia ha aggiunto più di Mezzo milione di posti di lavoro Solo a luglio.
  • Il tasso di disoccupazione è sceso al 3,5%, il livello più basso dal 1969.
  • L’inflazione si è (relativamente) calmata a luglio sia per i consumatori che per i consumatori Produttori.
  • I prezzi del gas sono diminuiti Meno di 4 dollari al gallone Per la prima volta da marzo.
  • Il morale dei consumatori ha Rimbalza dai minimi storici.
  • Il mercato azionario ha registrato la serie più lunga di guadagni settimanali da novembre.

Mark Zandi, capo economista di Moody’s Analytics, ha rafforzato la sua fiducia nella solidità della ripresa economica statunitense.

“Questa non è una recessione. Non è nemmeno nello stesso universo di una recessione”, ha detto Zandi alla CNN. “È completamente sbagliato dire che lo è.”

Zandi ha affermato che l’unica cosa che indica una continua stagnazione sono quei trimestri consecutivi di PIL negativo. Tuttavia, si aspettava che questi cali del PIL alla fine sarebbero stati rivisti. Ed eccoli Le prime indicazioni che il PIL diventerà positivo in questo trimestre.

Naturalmente, niente di tutto questo significa che l’economia è sana. non è così. L’inflazione è ancora molto alta.

READ  Peloton taglierà posti di lavoro, chiuderà negozi e aumenterà i prezzi in un rinnovamento a livello aziendale

Niente di tutto ciò significa che l’economia è fuori dai guai. non è così.

La recessione rimane un rischio reale, soprattutto nel prossimo anno e nel 2024 poiché l’economia assorbe il pieno impatto della Federal Reserve. Tassi di interesse notevolmente elevati.
E l’economia potrebbe ancora vacillare così tanto nei prossimi mesi che gli economisti del National Bureau of Economic Research, La sentenza ufficiale sulle recessioniInfine riportiamo che la recessione è iniziata all’inizio del 2022. Ma per ora è troppo presto per dire che è così.

Il mercato del lavoro è ancora caldo

Il problema più grande nell’argomento che una recessione è già iniziata è il fatto che l’occupazione è aumentata – drammaticamente – a luglio. Gli Stati Uniti hanno aggiunto l’incredibile cifra di 528.000 posti di lavoro il mese scorso, riportando i salari ai livelli pre-Covid.

Un’economia in recessione non aggiunge mezzo milione di posti di lavoro in un mese.

“Non credo che nulla nei dati sul nostro attuale stato dell’economia sia coerente con quella che pensiamo sia una recessione”, ha detto alla CNN Brian Dees, direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca, in un’intervista telefonica. la settimana scorsa.

Semmai, il mercato del lavoro è molto caldo. Questo è un problema per i prossimi mesi in quanto consente alla Federal Reserve di aumentare i tassi di interesse in modo aggressivo senza causare danni diffusi al mercato del lavoro nel suo tentativo di rallentare l’economia.

Il pericolo è che la Fed finisca per sbattere i freni così forte da rallentare l’economia verso la recessione.

Infine, l’inflazione ha cominciato a diminuire

Vi è la crescente sensazione che il peggio possa essere passato sul fronte dell’inflazione.

Il più grande problema di inflazione – i prezzi della benzina – è finalmente diminuito considerevolmente. Da allora, la media nazionale per la benzina normale è scesa di oltre $ 1 battere un record $ 5,02 al gallone a metà giugno.

Oltre alla benzina, anche i prezzi del diesel e del carburante per aerei stanno scendendo, alleviando la pressione inflazionistica sul resto dell’economia.

READ  General Motors rende obbligatorio un abbonamento OnStar di $ 1.500 sui modelli GMC, Buick e Cadillac

Il rallentamento dell’energia ha abbassato le misure di inflazione a luglio e dovrebbe fare lo stesso, se non di più, ad agosto.

Buone notizie sull'inflazione: i prezzi degli acquisti online stanno improvvisamente diminuendo rapidamente
Lo ha detto la scorsa settimana il Bureau of Labor Statistics I prezzi al consumo erano 8,5% in più a luglio rispetto a un anno fa. Anche se questo rimane allarmante, è in calo da un massimo di 40 anni del 9,1% a giugno. E mese dopo mese, i prezzi non sono cambiati un po’.
Anche l’inflazione all’ingrosso potrebbe essere al suo apice. Indice dei prezzi alla produzione, che misura i prezzi pagati ai produttori per i loro beni e servizi, ha rallentato a luglio più del previsto su base annuale. L’indice dei prezzi alla produzione è sceso su base mensile per la prima volta dalla chiusura dell’economia nell’aprile 2020.

I rapporti sull’inflazione migliore del previsto non riflettono solo il calo dei prezzi dell’energia, ma anche l’allentamento della pressione nelle catene di approvvigionamento difese dal virus Covid-19.

Come sarebbe una recessione?

In un certo senso, il dibattito sulla stagnazione è semantico.

stagnazione o no, È chiaro che gli americani si stanno facendo male ora Perché il costo della vita è molto alto. Salari reali, adeguati all’inflazione, restringersi. E sebbene il sentimento dei consumatori misurato dall’Università del Michigan sia aumentato per due mesi consecutivi, Ancora vicino ai minimi storici.

Tuttavia, per molti, l’effettiva recessione sarà molto più dolorosa dell’ambiente odierno.

Una recessione economica comporterà probabilmente la perdita non solo di centinaia di migliaia, ma di milioni di posti di lavoro. Incapaci di pagare il mutuo, le famiglie dovranno affrontare il pignoramento delle loro case. Piccole, medie e grandi imprese crolleranno.

READ  In una svolta, le vecchie centrali a carbone stanno contribuendo a fornire energia rinnovabile. Ecco come.

Nessuna di queste cose accade in modo significativo, almeno non ancora.

Ma Luci rosse lampeggianti nel mercato obbligazionario Suggerisci che potrebbe cambiare.
I prezzi del gas scendono sotto i 4 dollari per la prima volta da mesi
La curva dei rendimenti, in particolare il divario tra i rendimenti dei Treasury a 2 e 10 anni, rimane invertita. E in passato lo era Era un previsore spaventosamente accurato di recessioni. Sono corso sopra Ogni crisi dal 1955.

Complessivamente, dati economici recenti suggeriscono che una potenziale recessione potrebbe essere stata ritardata, non annullata del tutto.

Zandi ha affermato che mentre il rischio di una recessione nei prossimi sei-nove mesi sembra essere diminuito, il rischio di una recessione nei prossimi 12-18 mesi è aumentato.

“Le probabilità di una recessione rimangono sgradevolmente alte”, ha detto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply