Le truppe ucraine “quasi a sinistra” I missili russi colpiscono a nord e ad ovest a Siverodonetsk

  • La cattura di Siverodonetsk sarebbe di grande beneficio per la Russia
  • L’Ucraina afferma che la Russia ha effettuato bombardamenti diffusi
  • Decine di missili hanno colpito le basi militari ucraine

KIEV, 25 giu. (Reuters) – Le truppe ucraine si sono quasi “ritirate” a Siverodonetsk dopo settimane di intensi combattimenti contro le forze russe, ha affermato sabato il sindaco della città orientale, segnando il più grande sconvolgimento in Ucraina dalla perdita del porto di Mariupol a maggio.

Funzionari ucraini affermano che una raffica di missili russi è piovuta sulle strutture militari nell’Ucraina occidentale e settentrionale e nella città meridionale, quando il più grande conflitto terrestre d’Europa è entrato nel suo quinto mese dopo la seconda guerra mondiale.

Il 24 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha inviato decine di migliaia di soldati al confine. Ha anche innescato una crisi energetica e alimentare globale.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

La Russia ei suoi inviati hanno spostato il loro focus principale sul Donbass orientale, che è costituito dalle province di Luhansk e Donetsk, da quando la cosiddetta “operazione militare speciale” nella capitale Kiev ha abbandonato la sua avanzata.

Se il ritiro da Siverodonetsk sarà confermato, le truppe ucraine nella provincia, che porteranno Mosca sotto il pieno controllo di Luhansk, saranno di stanza solo attraverso il fiume Shivarsky Donetsk nella città gemella di Lisyansky, a Shivarsky Donetsk.

“Purtroppo hanno lasciato la città”, ha detto il sindaco Oleksandr Strieug alla televisione nazionale. Non ha confermato se fosse in corso un ritiro completo dopo che i funzionari regionali hanno dichiarato venerdì che l’Ucraina stava ritirando le sue truppe da lì.

READ  Aggiornamenti della parentesi dei playoff 2022: visualizzazioni recenti sull'ultimo giorno della stagione

Il quotidiano russo pro-Cremlino Izvestia, un corrispondente, ha visitato la zona industriale dell’Azot di Sivodonetsk, dove le forze ucraine sono state di stanza nelle ultime settimane.

Ramzan Kadyrov, capo della regione russa della Cecenia, che ha truppe che combattono unità militari russe di routine in Ucraina, ha dichiarato sabato sui social media che la zona industriale e l’aeroporto di Siverodonetsk sono stati “completamente liberati”.

La cattura di Siverodonetsk sarebbe vista come una prova della transizione della Russia dalla sua iniziale, fallita “guerra lampo” a un lento attacco di proiettili a lungo raggio.

Mosca ha riconosciuto Luhansk e Donetsk come stati indipendenti e ha chiesto all’Ucraina di cedere il territorio delle due province al regime separatista.

Kardin Starsky, portavoce del reggimento della Guardia nazionale ucraina, ha dichiarato sabato in televisione che il flusso di informazioni sul ritiro da Siverodonetsk era troppo tardi per difendere le truppe a terra.

“Negli ultimi (diversi) giorni, c’è stata un’operazione per ritirare le nostre truppe”, ha detto Starsky.

Serhiy Gaidai, governatore della regione di Luhansk, ha affermato che venerdì le forze russe hanno attaccato la zona industriale di Siverodonetsk e hanno cercato di entrare e assediare la città di Lisyansk.

Missili colpiscono a ovest ea nord

Altrove in Ucraina, i governatori delle regioni occidentali e settentrionali hanno segnalato una serie di attacchi missilistici, indicando che la Russia non ha limitato i suoi attacchi a est.

“48 missili navali. Durante la notte. In tutta l’Ucraina”, ha affermato su Twitter il consigliere ucraino Mikhail Potoliak. “La Russia sta ancora cercando di intimidire l’Ucraina, intimidire e intimidire la gente”.

READ  Jamie Lynn Spears dice che i suoi genitori hanno spinto per l'aborto e hanno avvertito che il parto le avrebbe rovinato la vita.

Maxim Kozitsky, governatore della regione di Leopoli nell’Ucraina occidentale, ha dichiarato in un video online che sei missili sono stati lanciati dalla base di Yavoriv vicino al confine polacco nel Mar Nero. Quattro hanno colpito il bersaglio ma due sono stati distrutti.

Nel nord, Vitaliy Bunechko, governatore della regione di Zhytomyr, ha affermato che almeno un soldato è stato ucciso e quasi 10 missili intercettati e distrutti durante gli attacchi a un obiettivo militare.

Nel sud, Oleksandr Chenkevich, sindaco della città di Mykolayiv, vicino al Mar Nero, ha dichiarato sabato che cinque missili navali hanno colpito la città e le aree vicine. Il numero delle vittime è stato chiarito.

La Reuters non ha potuto confermare in modo indipendente i vari rapporti.

La Russia nega di prendere di mira i civili Kiev e l’Occidente affermano che le forze russe hanno commesso crimini di guerra contro i civili.

Sostegno occidentale all’Ucraina

Nonostante le battute d’arresto dell’Ucraina in tempo di guerra, la Russia, in risposta all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, ha il sostegno dell’Occidente, che ha imposto sanzioni senza precedenti alle sue principali società e alla sua élite politica e imprenditoriale.

La guerra ha avuto un impatto enorme sull’economia mondiale e sugli accordi di sicurezza europei, aumentando i prezzi di gas, petrolio e cibo, riducendo l’eccessiva fiducia dell’UE nella potenza russa e spingendo Finlandia e Svezia ad aderire alla NATO.

Le nazioni occidentali hanno fornito armi all’Ucraina.

Il principale generale ucraino Valeriy Zaluzhnyi ha scritto in un telegramma sabato che i sistemi missilistici HIMARS emessi dagli Stati Uniti stanno ora lavorando nelle aree occupate dai russi dell’Ucraina e stanno colpendo obiettivi. leggi di più

READ  Incidente in miniera in Russia: il bilancio delle vittime in un incidente in una miniera di carbone siberiana ha superato i 50.

Al vertice di tre giorni in Germania, che inizierà domenica, i leader dei Sette Ricchi Democratici dovrebbero mostrare un sostegno di lunga data all’Ucraina e discutere su come rafforzare la presa sulla Russia. leggi di più

Il primo ministro britannico partecipante Boris Johnson ha affermato di temere che l’Ucraina subirà pressioni per accettare un accordo di pace con la Russia e che le conseguenze dell’ingresso di Putin in Ucraina metteranno in pericolo la sicurezza internazionale. leggi di più

Come segno chiave di sostegno, i leader dell’UE questa settimana hanno deciso di unirsi alla nomina formale dell’Ucraina: la decisione della Russia di venerdì “riduce in schiavitù” i vicini dell’UE. leggi di più

La Russia afferma di aver inviato truppe in Ucraina per ridurre le capacità militari dei vicini meridionali dell’Ucraina e per deviare i cosiddetti nazionalisti pericolosi.

L’Ucraina afferma che la Russia ha iniziato l’accaparramento di terre in stile imperiale e non consegnerà mai il suo territorio alla Russia.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

rapporto dell’Ufficio Reuters; Scritto da Michael Perry e Madeline Chambers; Montaggio di Sam Holmes, Edwina Gibbs, David Clark, Peter Groff

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply