Le riduzioni di prezzo di Tesla potrebbero scatenare una guerra dei prezzi per le auto elettriche

Uno showroom Tesla è visibile nel centro commerciale City Center il 17 gennaio 2023 a Washington, DC.

Anna Money Maker | Immagini Getty

Detroit – Tesla Le auto negli Stati Uniti stanno registrando massicce riduzioni di prezzo, e questa si sta rivelando un’arma a doppio taglio per l’industria delle auto elettriche e la grande industria automobilistica.

Tesla all’inizio di questo mese ha abbassato i prezzi delle sue nuove auto fino al 20%rendendo i veicoli più accessibili e più propensi a qualificarsi Crediti d’imposta federali. Ma abbassa anche i valori di rivendita delle auto per i proprietari esistenti e invia effetti a catena attraverso l’industria automobilistica.

Notizie sugli investimenti correlati

CNBC Pro

Direttore esecutivo Elon Musk Non ha affrontato direttamente le riduzioni di prezzo, il che contraddiceva le sue affermazioni secondo cui le auto dell’azienda avrebbero valutato i beni, una rarità nel mercato a parte le auto d’epoca e i veicoli da collezione.

Gli analisti affermano che le riduzioni di prezzo indicano che Tesla sta dando la priorità alle vendite rispetto ai profitti, il che indica un problema di domanda.

“C’è una debolezza della domanda e vogliono migliorare le loro vendite – o è una presa di quote di mercato”, ha affermato Michelle Krebs, analista esecutivo di Cox Automotive.

Per l’industria in generale, le riduzioni di prezzo di Tesla spingono altre case automobilistiche a offrire auto elettriche più convenienti nonostante l’aumento dei costi delle materie prime, creano il caos per i rivenditori di auto usate che dovranno annotare i veicoli e preoccupare Wall Street per la prima guerra dei prezzi dei veicoli elettrici. tra i timori di una recessione.

Le riduzioni di prezzo di Tesla rendono tutti gli altri veicoli elettrici f [internal combustion engine vehicles] “Sembra sempre più costoso, restringendo i margini e mandando un brivido nel mercato delle auto usate”, ha scritto venerdì Adam Jonas, analista di Morgan Stanley, in una nota per gli investitori.

READ  Piattaforme di identificazione, ServiceNow, Align Technology e altro ancora

Le case automobilistiche cambiano regolarmente i prezzi delle auto nuove. Questo di solito viene fatto attraverso incentivi o quando arriva un nuovo anno tipico. Ma gli aggiustamenti, al rialzo o al ribasso, sono stati storicamente piccoli per evitare di sconvolgere l’ecosistema automobilistico sia per i consumatori che per i concessionari di automobili.

Musk ha previsto una tale mossa il mese scorso prevedendo una recessione entro la fine dell’anno.

“Vuoi aumentare la dimensione dell’unità, nel qual caso devi aggiustare i prezzi verso il basso? O vuoi crescere a un tasso inferiore o stabilizzarti?” Musk ha detto il 22 dicembre durante una conversazione su Twitter Spaces. “Il mio pregiudizio è dire cresciamo il più velocemente possibile senza mettere a rischio l’azienda”.

Tesla dovrebbe riportare gli utili del quarto trimestre mercoledì dopo la chiusura del mercato.

Prezzi usati

Andamento delle azioni Tesla nell’ultimo anno.

Cars.com riferisce che i prezzi delle auto usate sul sito di acquisto dei consumatori sono in calo del 3,3% per la Model Y e la Model 3 poiché i proprietari cercano di mantenere i prezzi di rivendita nonostante gli sconti sulle auto nuove.

“Le riduzioni di prezzo di Tesla influenzeranno i consumatori in modo molto diverso a seconda del lato delle notizie su cui si siedono”, ha affermato Evan Drury, direttore di Edmunds Insights.

Da un lato, i proprietari di Tesla si sono lamentati con il CEO miliardario W Proprietario di Twitter Musk ha pubblicato sulla piattaforma dei social media che le riduzioni di prezzo riducono il valore delle loro auto. In Cina, dove le riduzioni dei prezzi sono entrate in vigore prima che negli Stati Uniti, i manifestanti si sarebbero radunati negli showroom delle aziende e nei centri di distribuzione. Richiedi detrazioni e crediti.

I nuovi acquirenti di Tesla che hanno perso le nuove riduzioni di prezzo hanno presentato una petizione a Musk e alla società per completarla. Hanno cercato aggiornamenti di assistenza alla guida gratuiti e premium, sovralimentazione gratuita e altri aspetti positivi per compensare i prezzi più alti.

Allo stesso tempo, Cars.com ed Edmunds hanno entrambi riportato interesse e ricerche per veicoli Tesla dopo i tagli.

carmaxInc., il più grande venditore di auto usate della nazione, ha venduto rapidamente centinaia di Tesla dopo un riallineamento dei prezzi. Martedì aveva in vendita solo circa 150 auto Tesla, in calo rispetto alle centinaia prima che la società tagliasse i prezzi.

“Regoliamo continuamente i prezzi delle auto al dettaglio in tempo reale per adattarli alle condizioni di mercato e offrire prezzi competitivi”, ha dichiarato Joe Wilson, direttore operativo di CarMax, in una dichiarazione inviata via e-mail. “Pertanto, abbiamo adeguato i prezzi per rispondere alle condizioni di mercato relative alle riduzioni dei prezzi delle auto nuove e questo è stato accolto positivamente dai consumatori che desiderano acquistare una Tesla usata”.

pressione individuale

Gli analisti di Wall Street sono stati ampiamente positivi riguardo ai tagli di Tesla come vantaggio per le vendite.

Tesla ha goduto di un margine di profitto molto più elevato sui suoi veicoli elettrici rispetto alle case automobilistiche tradizionali. Le sue offerte software e gli abbonamenti, compresi i sistemi avanzati di assistenza alla guida e il Wi-Fi in auto, possono aiutare a mitigare le perdite di profitto previste a causa delle recenti riduzioni di prezzo, così come i crediti d’imposta per i veicoli elettrici.

Inoltre, i tagli ai prezzi spingono altre case automobilistiche, o OEM, a ridurre i prezzi delle loro auto elettriche.

“La maggior parte dei produttori di apparecchiature originali sta attualmente perdendo denaro sui veicoli elettrici e queste riduzioni di prezzo probabilmente renderanno gli affari più difficili, proprio mentre stanno cercando di aumentare la produzione delle loro offerte di veicoli”, ha scritto John Murphy, analista di titoli presso Bank of America. agli investitori all’inizio di questo mese. elettrico”.

Gerald Johnson, motori generali’ Il capo della produzione globale, ha affermato che i tagli di Tesla non cambiano il piano dell’azienda per la produzione di veicoli elettrici. La casa automobilistica attualmente vende per meno di $ 30.000 Modelli elettrici Chevy Bolt EV – Tra i modelli più convenienti del settore, nonché i modelli più costosi del nuovo sistema di batterie.

“Crediamo di avere un veicolo elettrico per ogni segmento di prezzo e ogni segmento di mercato che stiamo proponendo qui”, ha detto Johnson venerdì durante un evento a Flint, nel Michigan. Ha detto che le riduzioni di prezzo di Tesla suggeriscono che le auto “potrebbero essere state troppo care per cominciare”.

GM Sconto dei suoi modelli Bolt ha venduto migliaia di dollari l’anno scorso, solo per aumentare di recente di centinaia di dollari, citando le pressioni sui prezzi del settore.

canale CNBC Laura Kolodny E Michael Blum Contribuisci a questo rapporto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply