Le immagini satellitari mostrano che la mobilitazione russa accende una linea al confine con la Georgia

Le immagini satellitari mostrano che vicino al confine con la Georgia, la fila di auto e camion che cercavano di lasciare la Russia si estendeva per miglia a seguito dell’ordine di mobilitazione parziale del presidente Vladimir Putin.

Gli ingorghi si sono formati in un punto di passaggio sul lato russo del confine, secondo Maxar Technologies, con sede negli Stati Uniti, che ha rilasciato le foto lunedì. Le foto aeree separate dell’azienda mostrano anche veicoli che serpeggiano in un’altra lunga fila vicino al confine della Russia con la Mongolia.

Cosa significa per Russia e Ucraina la parziale mobilitazione militare di Putin?

Molti russi si sono anche schierati ai confini del Paese con Finlandia e Kazakistan dalla scorsa settimana, quando Putin ha annunciato che centinaia di migliaia di riservisti erano stati chiamati a combattere nella vacillante guerra del Cremlino in Ucraina. È il primo per la Russia mobilitazione militare Dalla seconda guerra mondiale.

Subito dopo il discorso, i biglietti sono andati esauriti per le poche città che avevano ancora voli diretti dalla Russia e le ricerche su Google sono aumentate per domande come “come lasciare la Russia”.

Con l’inizio della mobilitazione in Russia, biglietti aerei esauriti, proteste e arresti

La confusione su chi potrebbe essere chiamato ha anche spinto migliaia di persone a fuggire, insieme al timore che i confini della Russia possano essere chiusi agli uomini in età di leva.

Non hanno molta scelta se non vogliono Inserito in Ucraina. I voli russi sono vietati nello spazio aereo dell’Unione europea e gli stati baltici hanno chiuso le frontiere terrestri. Negli ultimi giorni sui social sono apparse pile di biciclette abbandonate vicino ai valichi di frontiera.

READ  Gioielli sommersi, tesoro sepolto scoperto alle Bahamas da un naufragio spagnolo del 17° secolo

Più di 5.000 veicoli stavano aspettando da ore al confine con la Georgia martedì, ha detto l’agenzia di stampa russa TASS.

In Kazakistan il presidente Kassym-Jomart Tokayev Martedì detto Il suo Paese parlerà a Mosca dell’afflusso di profughi e cercherà di “mantenere un accordo con i Paesi vicini”. L’ha definita una “situazione difficile”, ma ha affermato che non c’era motivo di farsi prendere dal panico dopo che decine di migliaia di attraversamenti sono stati segnalati nei giorni scorsi da cittadini russi.

La rabbia cresce mentre la mobilitazione russa esaurisce le aree delle minoranze e dei manifestanti

Le autorità finlandesi hanno affermato di aver visto un aumento di quasi l’80% delle entrate dalla Russia dopo la mobilitazione, ma le guardie di frontiera finlandesi detto anche Martedì che “la maggior parte degli arrivi si sposta in altri paesi”.

Il Cremlino ha descritto i rapporti sullo sfollamento come esagerati, nonostante i crescenti segni di una reazione violenta alla folla.

Alcuni uomini russi si sono rapidamente diretti al confine il 22 settembre dopo che il presidente Vladimir Putin ha ordinato una mobilitazione parziale. (Video: Reuters)

Centinaia di manifestanti sono stati arrestati dalla polizia antisommossa, poiché i gruppi per i diritti umani temono che l’ordine affollerà in modo sproporzionato gli uomini in aree remote o impoverite del paese. E alla stazione di reclutamento Nella regione di IrkutskLunedì un uomo ha sparato e ferito una recluta militare.

Marie Ilyusina ha contribuito a questo rapporto.

La guerra in Ucraina: cosa c’è da sapere

Scorso: Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato una “mobilitazione parziale” delle truppe in un discorso alla nazione il 21 settembre, inquadrando la mossa come un tentativo di difendere la sovranità russa contro un Occidente che cerca di usare l’Ucraina come strumento per “dividere e distruggere la Russia” . . Seguici Aggiornamenti in tempo reale qui.

READ  Sotto l'assedio di Kiev, i surrogati di genitori stranieri si rifugiano in uno scantinato

Battagliero: Il riuscito contrattacco ucraino ha costretto negli ultimi giorni un importante ritiro russo nella regione nord-orientale di Kharkiv, poiché le truppe sono fuggite dalle città e dai villaggi che avevano occupato dai primi giorni della guerra e hanno abbandonato grandi quantità di equipaggiamento militare.

Referendum di annessione: Le agenzie di stampa russe hanno riferito che i referendum provvisori, che sarebbero illegali secondo il diritto internazionale, sono previsti dal 23 al 27 settembre nelle regioni separatiste di Luhansk e Donetsk nell’Ucraina orientale. L’amministrazione nominata da Mosca a Kherson terrà un altro referendum a tappe, a partire da venerdì.

Immagini: I fotografi del Washington Post sono sul campo dall’inizio della guerra. Ecco alcune delle loro opere più potenti.

Come puoi aiutare: Ecco alcuni dei modi in cui possono farlo negli Stati Uniti Aiutaci a sostenere il popolo ucraino Accanto Ciò che le persone donano in tutto il mondo.

Leggi la nostra copertura completa di Crisi Russia e Ucraina. Sei su Telegram? Iscriviti al nostro canale Per aggiornamenti e video esclusivi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply