Le azioni spesso scivolano a causa dei commenti inflazionistici di Powell

  • L’S&P 500 è sceso un po’ prima
  • Powell: L’orologio della banca centrale sta lavorando per ridurre l’inflazione
  • Il dollaro USA è alto

NEW YORK, 29 giugno (Reuters) – Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha avvertito che il rialzo dei tassi di interesse della Federal Reserve statunitense potrebbe rallentare l’economia. Molto alto, ma il rischio maggiore è l’inflazione costante.

L’indice del dollaro USA era più alto e l’indice azionario globale di MSCI era più basso dopo le osservazioni di Powell alla conferenza della Banca centrale europea. leggi di più

“Il tempo stringe per quanto tempo rimarrai in un regime inflazionistico basso. Il pericolo è che stai iniziando a diventare un regime inflazionistico elevato a causa di vari shock. È nostro compito prevenirlo. Eviteremo che ciò accada, ” ha detto Powell.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Gli investitori temono che la spinta aggressiva della banca centrale a ridurre l’inflazione spingerà l’economia in recessione.

Stan Shipley, stratega del reddito sostenibile di Evercore ISI, ha affermato che i mercati saranno attivi mentre investitori e trader studieranno i dati economici che vogliono vedere.

“Stiamo ottenendo dati economici più lenti. Alcuni settori sembrano essere in recessione, altri settori sono in buone condizioni”, ha affermato Shipley.

I rendimenti dei titoli del Tesoro a 10 anni sono scesi di 4,9 punti base al 3,158%, mentre i rendimenti a due anni sono aumentati di 0,2 punti base al 3,126%.

Media industriale del Dow Jones (.DJI) 96,69 punti, o 0,31%, a 31.043,68, l’S&P 500 (.SPX) Perso 1,61 punti o 0,04% a 3.819,94 e il Nasdaq congiunto (.IXIC) Era in calo di 13,17 punti, o dello 0,12%, a 11.168,37.

READ  L'S&P 500 sta invertendo le perdite, con la Fed che chiude leggermente al rialzo dopo il rilascio dei minuti

Indice paneuropeo STOXX 600 (.STOXX) Ha perso lo 0,69% e il volume delle azioni di MSCI in tutto il mondo (.MIWD00000PUS) 0,52% in meno.

In valuta estera, il dollaro è salito dello 0,373% e l’euro è sceso dello 0,39% a $ 1,0477.

I timori per l’inflazione sono stati ulteriormente alimentati dai prezzi del petrolio, che hanno prolungato il loro rialzo fino al quarto giorno. Le scarse preoccupazioni sull’offerta compensano le preoccupazioni per un’economia globale debole. leggi di più

L’OPEC + Crude Exporters Group ha iniziato una riunione di due giorni mercoledì, ma sono improbabili importanti cambiamenti politici, indicando che il ministro dell’Energia degli Emirati Arabi Uniti Suhail al-Masroui si sta già avvicinando al potenziale del suo paese. leggi di più

Il greggio statunitense è recentemente salito dello 0,89% a $ 112,76 al barile e il Brent a $ 119,19, in rialzo dell’1,03%.

L’oro spot è sceso dello 0,2% a $ 1.815,79 l’oncia.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Relazione di Carolyn Waltkevich; Segnalazioni aggiuntive di Sujatha Rao a Londra e Herbert Lash a New York; Montaggio di Nick McPhee, Will Dunham e Alex Richardson

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply